Sezioni del portale

Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home / Struttura Organizzativa
Categoria1__Struttura Organizzativa
/ Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane
Categoria2__Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane
Logo

Ufficio Pari opportunità

 

 

La Direzione Organizzazione e Risorse Umane il 1° luglio 2014 ha istituito l’Ufficio Pari Opportunità - Attuazione P.A.P. per concretizzare la promozione del principio delle pari opportunità e la valorizzazione delle differenze nelle politiche del personale.

L’azione principale dell’ufficio si esplica attraverso il controllo continuo, le indagini, gli studi e le attività di monitoraggio di eventuali discriminazioni dirette ed indirette (articoli 25 e 26 del decreto legislativo 11 aprile 2006, n.198) in riferimento ad ogni fase ed aspetto della vita lavorativa.

L’Ufficio Pari Opportunità assicura il supporto all’attivazione degli interventi previsti nel Piano delle Azioni Positive, la  diffusione, il supporto ed il coordinamento degli interventi avviati in tutte le strutture di Roma Capitale, curando il monitoraggio e il controllo dell’attuazione degli stessi. 

 

Normativa di riferimento

Normativa nazionale e comunitaria dal sito del Dipartimento Pari Opportunità - Presidenza del Consiglio dei Ministri

 

Buone Prassi

Le buone prassi in tema di pari opportunità

 

Relazioni sullo stato delle politiche di genere e di pari opportunità

2016

2015

 

 

 

Piano triennale azioni positive

Le azioni positive, così come previsto dall’art. 42 del D.Lgs. 198/2006, sono misure “temporanee” e “speciali” che, in deroga al principio di uguaglianza formale, mirano a rimuovere gli ostacoli alla piena ed effettiva parità di opportunità tra uomini e donne nel lavoro.

Sono misure “speciali” - in quanto non generali ma specifiche e ben definite, che intervengono in un determinato contesto al fine di eliminare ogni forma di discriminazione, sia diretta che indiretta - e “temporanee”, in quanto necessarie sino a che si rilevi una disparità di trattamento tra donne e uomini. Tali misure devono essere articolate in piani, di durata triennale, predisposti da ogni Amministrazione.

 

Gli 8 passi del PAP

 

2016 - 2018:

Piano di Azioni Positive: triennio 2016 - 2018 

Cronoprogramma

 

2013 - 2015:

Piano di Azioni Positive: triennio 2013 - 2015

 


Aggiornamento del 2/5/2017

 


Il silenzio e le parole: sala della Protomoteca - 14 dicembre 2016

 

Lo scorso 14 dicembre 2016, presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio, la Direzione Sviluppo professionale, Tutela del lavoro e della salute, ha organizzato un incontro dal titolo Il silenzio e le parole, sul tema della discriminazione e della promozione della cultura delle pari opportunità.

 

In questa occasione, il Dipartimento Organizzazione Risorse Umane - Ufficio Pari Opportunità, oltre che presentare il Piano di Azione Positive 2016/2018 e le attività poste in essere dagli uffici dell'Amministrazione Capitolina, ha focalizzato l’attenzione sull’aspetto comunicativo della discriminazione e quanto questo possa incidere per il raggiungimento  dell’uguaglianza dei diritti, della parità di trattamento e delle pari opportunità.

 

L’evento è stato aperto dalla Consigliera di Roma Capitale Cristina Grancio, che ha ricordato quanto sia importante per una Amministrazione locale attivare ogni opportuna politica di tutela verso le donne e gli uomini, le persone con handicap e chi vive ai margini.

 

Tanti gli interventi che si sono avvicendati durante il corso della giornata, che ha visto la partecipazione di molti colleghi e di numerosi ospiti sia istituzionali che provenienti da realtà diverse come Associazioni, Enti, ecc.

 

Il coordinatore dei lavori è stato il Dott. Massimiliano Villani, dell’Ufficio Comunicazione interna di Roma Capitale, il quale ha evidenziato il valore della comunicazione efficace su un tema spesso considerato di valore residuale.

I contributi sono stati offerti da:

  • Dott. Paolo Fusaro - Ufficio Pari Opportunità del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane - tema dell’intervento Il Piano delle Azioni Positive contro le discriminazioni;
  • Dott. Luigi Zuccari - Ufficio Formazione del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane - tema dell’intervento Il ruolo della formazione nel contrasto alla discriminazione. Azioni, progetti e percorsi formativi;
  • Dott. Antonino Firetto - Ufficio Promozione Salute organizzativa del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane - tema dell’intervento Le linee guida per l’inserimento dei disabili, un progetto pilota e la Rete dei Referenti della Salute Organizzativa;
  • Dott.ssa Paola Sisto - Sportello di Ascolto del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane - tema dell'intervento “Accompagnare al cambiamento: per una pari opportunità di lavoro”;
  • FSPP Maria Teresa Condello - Ufficio Coordinamento SPP del Dipartimento Organizzazione e Risorse Umane - tema dell’intervento La sicurezza in ottica di genere: promozione della salute e del lavoro sostenibile per un invecchiamento attivo;
  • Dott. Antonello Diodati - Ufficio Sicurezza e Tutela della Salute - tema dell’intervento La prevenzione sanitaria;
  • Dott.ssa Maria Zaccone – Formatrice - Responsabile Relazioni Istituzionali Caritas Tagliacozzo, Ufficio Stampa della Federazione Turismo Organizzato in Confcommercio - tema dell’intervento Tra i silenzi e le parole esistono gli sguardi. Pari opportunità per un mondo diverso;
  • Dott. Giuliano Frittelli – sezione provinciale Roma Ciechi e Ipovedenti - tema dell’intervento Mobilità-cultura e lavoro: comunichiamo l’inclusione;
  • Dott.ssa Flavia Ginevri – Consigliera di Parità - Città Metropolitana;
  • Dott.ssa Francesca Bagni Cipriani – Consigliera Nazionale di Parità.

 

Durante la mattinata si è esibito anche il CorOasi, diretto dal Maestro Fabrizio Vestri : un coro polifonico che ha come compito principale quello di promuovere la cultura della musica e la partecipazione attiva tra i dipendenti di Roma Capitale. Nato nel 2013 nell'ambito del Progetto O.A.S.I. , il Coro dei dipendenti comunali di Roma è molto attivo e testimonia che  anche le differenze, se valorizzate, possono divenire la ricchezza di tutti: infatti, un insieme di persone con timbri vocali molto diversi tra loro riescono ad essere un unico e a fornire performance vocali davvero belle.

 

Molto apprezzato anche il saluto della Sindaca Raggi che, oltre ad esprimere il proprio apprezzamento per l'organizzazione della giornata, ha voluto evidenziare come il tema delle pari opportunità e della lotta alle discriminazioni siano tra le priorità di questa Amministrazione.

 

 

 

Aggiornamento del 13/09/2017



Archivio pari opportunità