Sezioni del portale

Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home / Struttura Organizzativa
Categoria1__Struttura Organizzativa
/ Mercati all'ingrosso (delle carni, dei fiori, e delle piante ornamentali) e aziende agricole
Categoria2__Mercati all'ingrosso (delle carni, dei fiori, e delle piante ornamentali) e aziende agricole
/ Mercato delle carni

Mercato delle carni

Ingresso mercato all'ingrosso delle carni

Il Mercato all’Ingrosso delle Carni è un complesso edilizio industriale di circa 21 ettari, gestito da Roma Capitale come servizio in economia ai sensi degli artt.113-113bis TUEL.

 

 

La struttura interna è suddivisa in zone produttive su cui insistono una serie di edifici le cui attività sono legate prevalentemente alla commercializzazione e trasformazione delle carni fresche. Tali attività sono disciplinate da normative comunitarie (Regolamento CE n. 852/04, n. 853/04; n. 854/04, Regolamento CE n.178/02, Regolamento CE n. 1099/09, Regolamento CE n. 1069/09), nazionali (Regio decreto 1928, Decreto Legislativo n.193/07), regionali (Legge Reg. Lazio 74 /1984) e dal Regolamento di Roma Capitale di cui alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 151/1994.

 

Secondo le norme regolamentari e generali il Mercato all’Ingrosso delle Carni svolge i seguenti servizi pubblici:

- Mercato all’ingrosso delle carni

- Macello Pubblico

- Pesa Pubblica

- Lavaggio mezzi trasporto animali (c.d. Lavaggio Sporco)

- Lavaggio mezzi trasporto carne (c.d. Lavaggio Pulito)

- Recupero Carogne animali da reddito

- Recupero Animali da reddito ignoti e vaganti in aree pubbliche o assimilate

 

Il servizio di Pubblico Macello viene svolto da Roma Capitale nello stabilimento di macellazione per ungulati domestici, con riconoscimento comunitario n. IT 1252M CE, ed è comprensivo di locali adibiti al ricovero degli animali - stalle e fienili - nonché di celle frigorifero e di un laboratorio di analisi gestito dal personale tecnico dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lazio e Toscana.

 

Per il macello pubblico di Roma riveste particolare importanza la collaborazione del Consorzio Servizi Annonari (CSA), che cura le materiali operazioni di macellazione fornendo un servizio di alta qualità, tagliato sulle esigenze dei singoli operatori “clienti” della macellazione.

 

I prezzi dei servizi, ogni anno, sono oggetto di delibera da parte dell'Assemblea Capitolina (ai sensi del TUEL art. 172 lett.e); altra componente della tariffa per la macellazione è riscossa dal CSA, che riscuote direttamente dagli operatori il proprio prezzo (le somme totali sono riportati in tabella).

 

 

Il macello del Mercato all’Ingrosso delle Carni di Roma aderisce ai Disciplinari di produzione denominati “abbacchio romano IGP”, è operativo sulla c.d. “etichettatura facoltativa delle carni bovine”, ed è l’unica entità produttiva su territorio comunale che, nel settore della macellazione, garantisce la realizzazione della cosiddetta filiera corta.

 

 

La struttura è inclusa nelle liste dei “macelli designati” per la gestione della macellazione dei ruminanti provenienti da zone di restrizione Blue Tongue, possiede inoltre le attrezzature e le autorizzazioni necessarie per effettuare le macellazioni secondo rito religioso (Kasher e Halal)

 

I controlli sulle singole attività per gli aspetti igienico-sanitari sono demandati al Servizio Veterinario della ASL RM B .

 

 

L’Unità Mercato all’Ingrosso delle Carni gestisce, per i singoli operatori privati, gli aspetti legati alle autorizzazioni e riscossioni, cura la raccolta ed elaborazione dei dati in merito ai prezzi del mercato (mercuriale) e provvede alla rilevazione periodica della performance dell’intera struttura.

 

 

 I servizi affidati a privati in forza di un contratto di affitto sono:

 

• il mercato all’ingrosso, costituito da due edifici le cui attività sono soggette a riconoscimento comunitario;

• stabilimenti magazzini di lavorazione delle carni;

• esercizi per la fornitura di attrezzature e prodotti per attività alimentari;

• bar tavola calda.

 

L’insieme di tutte le caratteristiche fa del Mercato all’Ingrosso delle Carni di Roma Capitale una realtà di eccellenza nella città e della provincia.

 

 

Attività di vendita al pubblico

Adiacente l’ingresso di viale Palmiro Togliatti al civico n. 1274 è presente l’unica attività di vendita diretta al pubblico, che rispetta i seguenti orari di attività:

 Lunedì – Martedì – Giovedì – Sabato: dalle 8,30 alle 14,00

 Mercoledì – Venerdì: dalle 8,30 alle 16,00

 Domenica: chiuso

 Telefono/Fax 0625205018

 

Le attività del personale dipendente del Mercato all’Ingrosso delle Carni di Roma Capitale

 

Numeri e recapiti degli uffici del Mercato all’Ingrosso delle Carni di Roma Capitale

 

 

 

aggiornamento 3 febbraio 2015


Modulistica

 

L'erogazione dei servizi può essere richiesta dagli operatori attraverso apposita modulistica da consegnare all'Ufficio Permessi:

Viale Palmiro Togliatti 1280 -00155 Roma

Orario Ricevimento Pubblico: Lunedi - Martedi - Giovedi 6.30-12.00

Telefono : 06.67108904-8930 FAX : 06.67108977

 

Domanda per la concessione in uso delle linee di macellazione

 

- Prima richiesta titoli di accesso al Mercato per Nuovi Operatori:

 

Modulo B: Richiesta tessera magnetica accesso automezzo

Modulo C: Richiesta tesserino di riconoscimento personale

 

 

- Rinnovo annuale titoli di accesso al Mercato:

 

Operatori interni: concessionari di magazzini, stands, locali, uffici, bar, etc. La procedura viene attivata d'ufficio ad ogni inizio di anno e comunicata agli operatori sia con apposito Avviso affisso all'interno del Mercato, sia a mezzo lettera con allegata modulistica e modalità di compilazione e consegna.

Avviso - Modulo 1 - Modulo 2 

 

Operatori esterni: titolari di macellerie, grossisti, operatori autorizzati alla macellazione, operatori della ristorazione, etc. La procedura viene attivata d'ufficio ad ogni inizio di anno e comunicata agli operatori a mezzo di Avviso affisso all'Interno del Mercato.

Avviso - Modulo A - Modulo B

 

 

 

aggiornamento 3 febbraio 2015