Luceverde

Infomobilità

Lavori pubblici per il Giubileo

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Interventi rivolti agli anziani


 



Assistenza domiciliare

Referente del servizio: Chiara Ciarlone
Tel. 06.69604645-638-641 fax 06.69604310
e-mail: chiara.ciarlone@comune.roma.it

 

Il servizio è rivolto agli anziani, parzialmente o non autosufficienti, soli o inseriti in nucleo familiare che si trovano in condizione di temporanea o permanente limitazione della propria autonomia e che necessitano di un sostegno a domicilio per rispondere ai bisogni di cura, igiene personale, gestione delle incombenze quotidiane e socializzazione. Viene erogato dal Municipio, sulla base della valutazione del bisogno socio-assistenziale della persona e prevede l’elaborazione di un Piano d’Intervento Individuale volto allo sviluppo e al mantenimento dell’autosufficienza, dell’autonomia e dell’integrazione sociale.

Il Piano d’Intervento Individuale può prevedere pacchetti di servizi costituiti da diverse tipologie di interventi:
- individuali
- di gruppo
- famiglia
- flessibili
- di assistenza mista
Le attività che possono essere svolte nell’ambito dei piani di intervento individuali sono tese a:
- aiuto e sostegno alla cura della persona in ambito domiciliare e non;
- accompagnamento e sostegno nello svolgimento delle attività di vita quotidiana;
- promozione e sostegno alla partecipazione ad attività culturali, formative, sportive e ricreative;
- sviluppo e sostegno dell’autonomia personale e sociale.
Gli interventi di tipo diretto vengono erogati dal Municipio attraverso la collaborazione di Enti accreditati.

Destinatari del servizio
Donne a partire da 60 anni e uomini da 65 anni residenti nel Municipio.

 

Quando fare la richiesta
In qualsiasi momento dell’anno.

 

Dove rivolgersi
Presso lo Sportello del Segretariato Sociale orari

 

Documentazione
Modello specifico da compilare, previo colloquio con l’assistente sociale, in tutte le sue parti, reperibile presso lo sportello , a cui va allegata la seguente documentazione:
- fotocopia del documento di riconoscimento;
- delega dell’interessato solo nel caso in cui la richiesta venga fatta da persona senza legami di parentela;
- fotocopia del documento di riconoscimento dell’eventuale delegato;
- Dichiarazione Sostitutiva Unica e relativa attestazione del calcolo ISEE del nucleo familiare rilasciato da un CAF;
- dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi dell’art. 47 decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 attestante il riconoscimento dell’invalidità civile ed eventuale indennità di accompagnamento (L. 18/80) e/o dello stato di disabilità ai sensi dell’art. 3 co. 3 della legge 104/1992. In alternativa, qualora il cittadino preferisca, può essere prodotta una fotocopia del verbale di riconoscimento dello stato di invalidità o di disabilità, da egli stesso dichiarata conforme all’originale in suo possesso, secondo le modalità di cui all’art. 19 bis del D.P.R. n. 445/2000;
- certificazione medica, in originale, di una struttura pubblica o del medico di base, attestante patologie croniche, debilitanti, trattamenti terapeutici di particolare complessità, eventuale stato di deterioramento cognitivo (modulo reperibile presso il Servizio Sociale);
- dichiarazione sostitutiva di certificazione resa ai sensi dell’art. 46 decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 relativa all’ultima dichiarazione dei redditi, con particolare riferimento alle spese sostenute per cui spetta la detrazione d’imposta (spese sanitarie, ausili per disabili, addetti all’assistenza personale, ecc.), nonché ulteriori redditi e/o contributi pubblici anche se non rilevanti ai fini Irpef;
- eventuale documentazione attestante la spesa annuale per il mutuo;
- eventuale dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi dell’art. 47 decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 attestante il riconoscimento dello stato di disabilità o di invalidità civile di altri membri della famiglia che siano conviventi con l’interessato.

 

Tempi di risposta
A seguito della richiesta e del necessario accertamento dei requisiti, viene effettuata la valutazione del bisogno socio assistenziale della persona e inserita in una specifica graduatoria, entro 60 giorni lavorativi. Si procede poi allo scorrimento della graduatoria secondo la disponibilità dei fondi del Municipio.

 

Costo del servizio
E’ prevista la partecipazione al costo del servizio da parte dei beneficiari, in base al servizio erogato e all’ISEE .

 

Nota
Le tipologie di intervento più rispondenti ai bisogni rilevati (forma diretta, indiretta o mista) vengono individuate dal Servizio Sociale a seguito di un’attenta e approfondita valutazione della condizione globale della persona inserita nel proprio contesto di vita.

 

Norme di riferimento
Legge n. 328/2000
Deliberazione Giunta Comunale n. 90/05; Deliberazione Giunta Comunale n. 355/2012.

 



Inizio pagina

Case di riposo

Referente del Servizio: assistente sociale  Antonietta Natalizi

tel. 06/69604638  email: antonietta.natalizi@comune.roma.it 

 

Il servizio consiste nella compartecipazione alla spesa per quota parte della retta della casa di riposo o della comunità alloggio, sul territorio nazionale, a seguito di valutazione del Servizio Sociale.

 

Destinatari del servizio
Donne a partire da 60 anni e uomini da 65 anni autosufficienti o parzialmente autosufficienti.

 

Quando fare la richiesta
In qualsiasi momento dell’anno.

 

Dove rivolgersi
Presso lo Sportello del Segretariato Sociale orari

 

Elenco case di riposo
Per l’elenco delle Case di Riposo sul territorio regionale , si può consultare il sito www.comune.roma.it/.... o rivolgersi al Segretariato Sociale

 

Documentazione
Modello specifico da compilare in tutte le sue parti, previo colloquio con l’assistente sociale, reperibile presso il Segretariato Sociale a cui va allegata la seguente documentazione:
- fotocopia di un documento di riconoscimento valido
- dichiarazione sostitutiva di certificazione resa ai sensi dell’art. 46 decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 attestante i redditi del richiedente dichiarati nell’ultima dichiarazione presentata ovvero, nel caso non sia stata presentata alcuna dichiarazione dei redditi, risultanti dall’ultimo CUD ricevuto. In alternativa, qualora il cittadino preferisca, può essere prodotta una fotocopia del CUD, oppure del modello OBIS/M (certificato di pensione INPS), oppure del foglio di liquidazione del modello 730, da egli stesso dichiarata conforme all’originale in suo possesso secondo le modalità di cui all’art. 19 bis del D.P.R. n. 445/2000
- dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi dell’art. 47 decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 attestante il riconoscimento dell’invalidità civile ed eventuale indennità di accompagnamento e/o dello stato di disabilità ai sensi dell’art. 3 co. 3 della legge 104/1992. In alternativa, qualora il cittadino preferisca, può essere prodotta una fotocopia del verbale di riconoscimento dello stato di disabilità o di invalidità da egli stesso dichiarata conforme all’originale in suo possesso, secondo le modalità di cui all’art. 19 bis del D.P.R. n. 445/2000
- certificato medico attestante il grado di autosufficienza o parziale autosufficienza.

 


Tempi di risposta
La richiesta viene presa in carico e, a seguito di valutazione, inserita in una lista di attesa, entro i 30 giorni lavorativi, il cui punteggio è determinato sulla base della gravità della situazione della persona. Si procede poi allo scorrimento della lista secondo la disponibilità dei fondi del Municipio.

 

Costo del servizio
Il reddito non deve essere superiore ad € 11.362,00 comprensivo di tutte le entrate economiche, escluse pensioni di guerra, invalidità civile e tredicesima mensilità. L’utente corrisponderà una quota pari al 60% del suo reddito, il municipio corrisponderà una quota pari al 40% e comunque per un massimo di € 25,00 giornaliere.

 

Norme di riferimento
Legge n. 328/2000; Determinazione Dirigenziale n. 749/2000 del Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute.



Inizio pagina

Centro diurno Alzheimer e demenze assimilate


Centro semiresidenziale integrato (ASL- Municipio) per garantire la permanenza dell’anziano nel proprio contesto sociale. Il Centro si trova in Via Isola Madre n.15

Destinatari: Persone affette dal morbo di Alzheimer o da demenza senile, in condizioni di gravità medio lievi, residenti nel Municipio Roma III 

 

Dove presentare la richiesta: presso U.V.A. (Unità Valutativa Alzheimer) –Via Monte Rocchetta n. 14
 

Quando fare la richiesta: In qualsiasi momento dell’anno
 

Documentazione:
1. Modello specifico reperibile presso il Segretariato Sociale o scaricabile dal sito di Roma Capitale www.comune.roma.it – canale Servizi ai cittadini
1a . Allegati al modello specifico:
- Copia verbale A.S.L. (solo per l'utente con invalidità)
- Modello O bis/M rilasciato dall’INPS (solo per l'utente con accompagno)
- Idoneità alla frequentazione del Centro Diurno rilasciata dall'U.V.A. (Unità Valutativa Alzheimer)
- Copia del verbale Legge n.104/92
 

Tempi di erogazione: Lista d’attesa, in base alla disponibilità di posti all’interno del Centro
 

Costo del Servizio: partecipazione al costo del servizio in base al reddito e alla situazione patrimoniale, individuata mediante l'ISEE. Sono esonerati dal pagamento della prestazione, coloro a cui è stato riconosciuto handicap grave secondo la legge 104/92 art.3 com3.


Responsabili del Servizio: tel. 06/69604638  
 

Norme di riferimento: Leggi nn.104/92 e 328/2000



Inizio pagina

Residenze sanitarie assistite (RSA) – Contributo economico


Contributo economico per il pagamento della quota alberghiera della RSA che ospita e fornisce assistenza medica (24 ore su 24 con personale specializzato) agli anziani non autosufficienti,. La richiesta di ricovero in R.S.A. si presenta alla ASL - Centro di Assistenza Domiciliare (CAD) presente sul proprio territorio di residenza.

Destinatari del servizio: Residenti non autosufficienti
 

Dove presentare la richiesta:
1.Presso il CAD territoriale per la valutazione sanitaria effettuata da una equipe integrata (medico C.A.D. e dall’assistente sociale area anziani )
2.Presso il servizio Sociale amministrativo, per il contributo economico.
 

Quando fare la richiesta: In qualsiasi momento dell’anno
 

Documentazione:
1. Modello specifico reperibile presso il Segretariato Sociale o scaricabile dal sito di Roma Capitale “www.comune.roma.it – canale Servizi al cittadino”,
1a . Allegati al modello specifico:
- Foglio di inizio degenza della struttura
- Valutazione A.S.L. presso il CAD di appartenenza
- Modello I.S.E.E. del nucleo familiare / individuale ai sensi della L. 104/92
- Copia verbale A.S.L. (solo per l'utente con Invalidità)
- Fotocopia del documento di riconoscimento dei figli o parenti con autocertificazione di impossibilità a contribuire al pagamento della retta secondo le proprie risorse economiche.
 

Tempi di erogazione: Vincolati alla lista d’attesa della clinica richiesta
 

Responsabili del Servizio: assistente sociale Maria Lauretana D'Anzieri marialauretana.danzieri@comune.roma.it
tel. 06/69604641
 

Norme di riferimento: Deliberazione Giunta Regione Lazio n. 98/2007



Inizio pagina

Centri anziani

Strutture a carattere territoriale che accolgono i cittadini anziani per attività di tipo sociale, culturale e ricreativo.
 

Destinatari: Residenti nel Municipio che abbiano compiuto i 55 anni di età e persone con invalidità superiore al 60% che abbiano compiuto i 40 anni di età.
Per favorire la massima socializzazione è consentita l'iscrizione del coniuge o del convivente non anziano di un iscritto portatore di handicap.
 

Dove presentare la richiesta: presso uno dei seguenti Centri Anziani presenti nel territorio del Municipio Roma III:
1. CASTEL GIUBILEO Via Salaria, 1177 – 00138 ROMA Tel. 06 8813088

2. CECCHINA AGUZZANO Via Nomentana, 952 – 00137 ROMA Tel. 06 86890796

3. CIFARIELLO Via Cifariello, 1 – 00139 ROMA Tel. 06 87149446

4. CINQUINA Via Pier Antonio Serassi, 75 – 00139 ROMA Tel. 06 87121545

5. MONTESACRO Via Isola Bella, 7 – 00141 ROMA Tel. 06 86897937

6. PERTINI Via Dina Galli, 4 – 00139 ROMA Tel. 06 87136822

7. PETROSELLI Via Capraia, 37 – 00139 ROMA Tel. 06 8180994

8. SAN GIUSTO Largo Monte San Giusto, 13 – 00138 ROMA Tel. 06 8812748

9. SERPENTARA Via Pasquariello, 26 – 00139 ROMA Tel. 06 88520273

10. SETTEBAGNI Via di Settebagni, 294 – 00139 ROMA Tel. 06 87133855

11. TALENTI Via Renato Fucini, 265 – 00137 ROMA Tel. 06 86895615

12. VALLI CONCA D’ORO Via Val D’Ala- Parco delle Valli - 00141 ROMA Tel. 06/8121574

13. C.S.A. SANTA FELICITA- Largo Monte San Giusto - Roma


Quando fare la richiesta: in qualsiasi momento dell’anno
 

Costo: Gratuito
 

Documentazione: Fotocopia del documento di riconoscimento e fototessera
 

Responsabili del Servizio: Dott.ssa Anna Perretta anna.perretta@comune.roma.it
tel. 06/69604643


Tempo di inserimento: Immediato
 

Norme di riferimento: Delibera Assemblea Capitolina n. 28/2010



Inizio pagina

Soggiorni anziani


Soggiorni estivi in località marine e termali per persone anziane, organizzati dall’ufficio "Soggiorni per Anziani"

Destinatari del servizio:
Possono presentare la domanda di partecipazione gli anziani residenti nel Municipio Roma III che abbiano i seguenti requisiti:

ETA': 55 anni che si trovino in condizione non lavorativa;
ETA' 40 anni per gli invalidi civili (invalidità superiore al 60% da documentare al momento della presentazione della domanda)
Gli anziani non vedenti potranno usufruire di un accompagnatore personale i cui costi di soggiorno saranno a carico dell'Amministrazione Municipale.
Gli anziani parzialmente autosufficienti potranno usufruire di un accompagnatore personale individuato dall'utente stesso, con spese di soggiorno a carico dell'accompagnatore.
 

Dove presentare la richiesta: Presso Ufficio Sociale Amministrativo Settore Anziani orari


Quando fare la richiesta: In corrispondenza dell’uscita del bando pubblico (maggio/giugno)
 

Documentazione necessaria  (da presentare in fotocopia)
- Modello specifico reperibile presso Ufficio Sociale Anziani (1 piano stanza 77)  o scaricabile dal sito di Roma Capitale “www.comune.roma.it – canale Servizi al cittadino
- Documento di riconoscimento in corso di validità;
- Codice Fiscale;
- Scheda sanitaria in originale (compilata dal medico curante attestante l’autosufficienza o la parziale autosufficienza);
- Impegnativa dell’ A.S.L. per chi vuole effettuare le cure termali presso la località scelta;
- Dichiarazione ISEE.

 
Per la partecipazione al Soggiorno climatico terapeutico per Anziani Estate 2015 è previsto il pagamento di quote contributive in percentuale proporzionate al reddito percepito nell'anno 2014 come determinato da Roma Capitale con Deliberazione dell'Assemblea Capitolina n. 9 del 12.03.2015 e avrà diritto di precedenza
secondo scaglioni di reddito:


Nucleo familiare costituito da 1 persona:


da € 0 a € 5.396,97.                     20% € 117,60
da € 5.396,98 a € 5.965,08          40% € 235,20
da € 5.965,09 a € 6.817,23          60% € 352,80
da € 6.817,24 a € 8.237,49          80% € 470,40
oltre € 8.237,49                           100% € 588,00


Nucleo costituito da 2 persone conviventi (quota pro capite):


da € 0 a € 9.373,69                      20% € 117,60
da € 9.373,70 a €10.225,84         40% € 235,20
da € 10.225,85 a € 10.793,95      60% € 352,80
da € 10.793.96 a € 11.362,05      80% € 470,40
oltre € 11.362,05                         100% € 588,00


In base alla posizione in graduatoria ed alla disponibilità finanziaria partiranno gli anziani che avranno raggiunto il numero stabilito per le partenze.
Per tutti coloro che pagano l’intero importo non vi sarà limite di numero di partenze, in presenza di posti disponibili da parte del soggetto terzo organizzatore e gestore.


Le domande di partecipazione ai soggiorni saranno selezionate sulla base dei seguenti criteri:


ETA’
Da 55 a 65 anni         PUNTI 1
Da 66 a 75 anni         PUNTI 2
Da 76 a 80 anni         PUNTI 4
Da 81 a 85 anni         PUNTI 6
Oltre 85 anni             PUNTI 8


PARTECIPAZIONE A PRECEDENTI SOGGIORNI

SI : PUNTI 0      NO: PUNTI 2    

 

NUCLEO FAMILIARE

ANZIANO SOLO:                                                   PUNTI 4
ANZIANO CONVIVENTE CON INVALIDO:      PUNTI 4
ANZIANO CON CONIUGE:                                  PUNTI 2
ANZIANO CON FIGLI, NIPOTI, ecc.                    PUNTI 1
INVALIDO:                                                             PUNTI 4


A parità di punteggio verrà data precedenza alla persona più anziana di età.
 

Responsabile del Servizio:  Dott.ssa Anna Perretta anna.perretta@comune.roma.it
tel. 06/69604643



Inizio pagina