Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Ravvedimento Operoso
Categoria1__Notizie
Data__28/01/2014
Data__2014
DataModifica__11/01/2016

Informazioni utili sul Ravvedimento Operoso

11/01/2016 - Informazioni utili per il pagamento dei tributi locali oltre la scadenza del termine.

 

A seguito delle modifiche apportate dal Decreto Legislativo 24 settembre 2015, n. 158 sia al sistema sanzionatorio dei tributi che al ravvedimento operoso (art. 13 D.Lgs. n. 471 del 1997 e art. 13 D.Lgs. n. 472 del 1997), a decorrere dal 1° gennaio 2016, le misure delle sanzioni applicabili per la riscossione dei tributi sono le seguenti:


Ravvedimento operoso SPRINT: pagamento entro 14 giorni dalla scadenza dell’imposta con una sanzione dello 0,1% del valore dell’importo da versare per ciascun giorno di ritardo più gli interessi legali calcolati sul tasso di riferimento annuale (1% per l’anno 2014; 0,5% per l’anno 2015; 0,2% dal primo gennaio 2016, 0,1% dal primo gennaio 2017).


Ravvedimento operoso BREVE: pagamento tra il 15° e il 30° giorno di ritardo, con una sanzione fissa del 1,5% dell’importo da versare più gli interessi legali calcolati sul tasso di riferimento annuale (1% per l’anno 2014; 0,5% per l’anno 2015; 0,2% dal primo gennaio 2016, 0,1% dal primo gennaio 2017).


Ravvedimento operoso MEDIO: pagamento tra il 31° e il 90° giorno di ritardo, con una sanzione fissa del 1,67% dell’importo da versare più gli interessi legali calcolati sul tasso di riferimento annuale (1% per l’anno 2014 e 0,5% per l’anno 2015; 0,2% dal primo gennaio 2016, 0,1% dal primo gennaio 2017).


Ravvedimento operoso LUNGO:
- pagamenti successivi al 90° giorno di ritardo, e, comunque entro l’anno dal termine di scadenza con una sanzione fissa del 3,75% dell’importo da versare più gli interessi legali calcolati sul tasso di riferimento annuale (1% per l’anno 2014 e 0,5% per l’anno 2015; 0,2% dal primo gennaio 2016, 0,1% dal primo gennaio 2017);


- pagamenti successivi ad un anno di ritardo e, comunque entro i tre anni dal termine di scadenza con una sanzione fissa del 5% dell’importo da versare più gli interessi legali (deliberazione A.C. n. 42 del 4 luglio 2011).

 

 

TABELLA SANZIONI APPLICABILI IN CASO DI RAVVEDIMENTO OPEROSO

 

TABELLA STORICA DEI TASSI DI INTERESSE  

 

Deliberazione Commissario Straordinario n. 11 del 18 marzo 2016

 

Deliberazione Assemblea Capitolina n. 42 del 4 luglio 2011
 

 

 

 


Invia questo articolo