Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Associazioni volontariato
Categoria1__Notizie
Data__21/01/2016
Data__2016
DataModifica__06/03/2016

Dagli angeli del fango....

 

immagine

In Italia il fenomeno del Volontariato nasce in seguito alle grandi calamità naturali verificatesi nel nostro Paese a partire dall’alluvione di Firenze del 1966. In quest’occasione, e per la prima volta dal dopoguerra, migliaia di persone (soprattutto giovani), affluiscono spontaneamente da tutto il territorio per portare il proprio soccorso, mossi da un forte senso di solidarietà verso le persone colpite riconoscendo l’importanza di salvaguardare il patrimonio artistico e culturale della città d’arte. A tutt’oggi quei ragazzi sono ricordati come gli angeli del fango.

 

A seguito del terremoto in Friuli del 1976, e di quello in Campania e in Basilicata del 1980, Giuseppe Zamberletti viene nominato Commissario Straordinario del Governo, il quale applica una politica pubblica sul volontariato di disincentivazione dell’utilizzo dei volontari spontanei, nell’ipotesi, rivelatasi poi corretta e vincente, che solo un volontario formato, specializzato e legato ad una propria organizzazione, possa essere efficace durante un emergenza. Proprio per questo Giuseppe Zamberletti è considerato il padre fondatore dell’attuale sistema di Protezione Civile italiana, nominato, nel 1982, a capo del nuovo Ministero per il Coordinamento della Protezione Civile.


Con l’istituzione del Servizio Nazionale della Protezione Civile (legge n°225/1992) il volontariato, legittimato dall’appartenenza ad una Organizzazione, diventa una componente operativa del Servizio Nazionale della Protezione Civile.

 

I primi risultati di questa nuova impostazione e del grande lavoro svolto dalle Organizzazioni di Volontariato si riscontrano da subito, a seguito del terremoto in Umbria e Marche del 1997. In questa occasione, infatti, non si verifica il fenomeno dello “spontaneismo organizzato” grazie al Dipartimento della Protezione Civile che ha saputo coordinare l’intervento del volontariato come risorsa operativa.


 

Pubblicazione del 2/03/2016


Invia questo articolo