Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio Primo Piano
Categoria1__Notizie
Data__08/11/2004
Data__2004

Il progetto per il tunnel dell'Appia antica



L'amministrazione comunale avvia il processo di realizzazione del sottopasso del parco dell'Appia antica, il nuovo tunnel che collegherà piazza Cinecittà con lo svincolo del Tintoretto. La nuova infrastruttura, che sarà realizzata in project financing, permetterà di eliminare il traffico di attraversamento del parco e ricucirà due quadranti di Roma.

L'amministrazione comunale avvia il processo di realizzazione del sottopasso del parco dell'Appia antica, il nuovo tunnel che collegherà piazza Cinecittà con lo svincolo del Tintoretto. La nuova infrastruttura, che sarà realizzata in project financing, permetterà di eliminare il traffico di attraversamento del parco e ricucirà due quadranti di Roma. 

La Giunta comunale ha deliberato il pubblico interesse della proposta di realizzazione del Sottopasso del Parco dell'Appia Antica presentata, in qualità di promotore, dalla Società Astaldi SpA. Si tratta del più rilevante caso in cui l'Amministrazione comunale ricorre allo strumento del project financing per realizzare, con l'apporto di capitale privato, opere pubbliche di grande rilevanza. Il Sottopasso del Parco dell'Appia Antica si svilupperà per circa 8,9 Km - di cui 6,9 in galleria - e collegherà due quadranti della città finora separati: l'area dell'Eur con la via Appia e di seguito con la via Tuscolana, sottopassando con due gallerie profonde il Parco dell'Appia Antica e il Parco degli Acquedotti.
Il costo complessivo dell'opera, che sarà realizzata in circa 60 mesi, è previsto intorno ai 390 milioni di euto. La spesa sarà sostenuta con un finanziamento privato intorno ai 190 milioni di Euro, mentre il restante, circa 198 milioni di Euro corrispondenti al 51,5% dell'importo complessivo, sarà finanziato con contributo pubblico. A questo proposito l'Amministrazione comunale auspica che l'opera sia inserita nell'elenco delle grandi opere nazionali e che quindi possa essere finanziata con la Legge "Obiettivo". Con la realizzazione di questo nuova arteria migliorerà la protezione delle aree archeologiche e verdi del Parco dell'Appia e la fluidificazione della viabilità, attraverso il collegamento tangenziale tra i quadranti Sud e Est della città.

Il tracciato del Sottopasso

Partendo dallo Svincolo del Tintoretto il percorso (in conformità a quanto previsto nel nuovo Piano Regolatore adottato) si snoderà in galleria fino allo Svincolo Appia Nord sottopassando i Parchi di Tor Marancia e dell'Appia Antica.

All'altezza 'dell'Acquasanta i veicoli torneranno in superficie per circa 1200 metri fino a superare l'incrocio tra via Appia (che in questo tratto sarà potenziata) e via del Quadraro. All'altezza di via del Quadraro il tracciato tornerà in galleria per sottopassare il Parco degli Acquedotti (e le linee ferroviarie della Roma - Napoli) per poi riemergere nel tratto finale (per circa 700 metri) del percorso, sulla Circonvallazione Tuscolana all'altezza di piazza Cinecittà.

Nel percorso sono previsti 4 importanti svincoli:

- Lo svincolo denominato ex Asse Attrezzato che permetterà il collegamento con la zona delle Tre Fontane e con l'area via di Vigna Murata - via Erminio Spalla

- lo svincolo sulla via Ardeatina, la cui tipologia e fattibilità sono subordinati ai sondaggi archeologici, che consentirà di destinare il tratto interno dell'Ardeatina a zona a traffico locale limitato oltre a dare un accesso al Sottopasso per gli abitanti della zona Grotta Perfetta - viale Londra

- lo svincolo Appia Nord, che avrà il compito di regolare i flussi di via Appia con quelli che si immettono nel Sottopasso provenendo dalla Laurentina e dalla Tuscolana

- lo svincolo Appia Sud, che regolerà il traffico proveniente da via Palmiro Togliatti e dalla zona Tintoretto con quello della direttrice Appia in entrata e in uscita dalla città. Lo svincolo costituirà così un ulteriore filtro a valle dello svincolo tra via Appia e GRA. 

Sarà realizzata la continuità dell'area dei Parchi (Parco dell'Appia con quello degli Acquedotti) attraverso l'interramento di un tratto dell'attuale via Appia (tra via del Quadraro e Quarto Miglio).

La sede stradale sarà a due corsie per senso di marcia (larghe 3,75 metri l'una) più una corsia di emergenza (di 3 metri).
Nel tracciato del sottopasso è stato già previsto l'interramento del tratto tra lo stesso svincolo del Tintoretto e la via Grotta Perfetta. Si tratta di una modifica che recepisce un emendamento del Consiglio Comunale. 

Seguendo le più avanzate tecniche realizzative, la sicurezza del Sottopasso verrà garantita con moderni impianti di ventilazione e antii incendi. Inoltre, saranno costituiti dei by-pass stradali di collegamento tra le due canne ogni 400 metri e dei cunicoli per il passaggio pedonale ogni 100 metri.

Invia questo articolo