Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  In evidenza
Categoria1__Notizie
Data__31/05/2016
Data__2016

Monitoraggio satellitare per il controllo del territorio

immagineLa Protezione Civile di Roma Capitale con l’Università ‘La Sapienza” – Dip.to Ingegneria civile, edile e ambientale (DICEA) e lo spin-off Survey Lab S.r.l. hanno presentato questa mattina (31 maggio), presso la Sala del Carroccio in Campidoglio, il progetto I.MODI (vincitore del bando europeo ‘H2020 SME-Instruments Phase 2’) e la tecnica  DINSAR.  

 

 

 

 

 

immagine immagine immagine
immagine immagine immagine

 

 

Le mutate situazioni meteo-climatiche e  la complessa situazione territoriale che caratterizzano l’area capitolina, in particolare i fenomeni di dissesto idrogeologico quali frane, subsidenze del suolo e sinkholes collegati alla presenza di cavità antropogeniche, impongono a Roma Capitale lo sviluppo e l’implementazione di servizi di previsione e analisi  per il miglioramento della resilienza della città.

 

In tale direzione, va l’impegno della Protezione Civile che ha siglato, negli ultimi quattro mesi, importanti accordi di collaborazione con Enti e Università con l’obiettivo di fornire supporto scientifico anche alle attività di pianificazione e gestione delle emergenze idrogeologiche che interessano la città di Roma.

 

“Grazie alla convenzione siglata il 13 maggio scorso con il DICEA e lo spin-off universitario- spiega il Direttore dell’Ufficio capitolino - Cristina D’Angelo  – la Protezione Civile di Roma Capitale potrà avvalersi di una tecnologia all’avanguardia nel campo del monitoraggio  satellitare.L’integrazione dei dati acquisiti tramite sensori posti in situ con quelli satellitari garantirà il controllo puntuale delle criticità idrogeologiche permettendo risposte in emergenza ancora più tempestive. Uno strumento, questo, che consentirà quindi di evidenziare eventuali anomalie statiche e dinamiche del territorio e dei manufatti presenti, non facilmente riscontrabili con altre metodologie. Le valutazioni ottenute – conclude il Direttore Cristina D’Angelo – consentiranno di predisporre nuovi interventi per migliorare gli indici di resilienza della città e garantire in maniera più efficace la sicurezza dei suoi abitanti”.

 

Nell’ambito della conferenza stampa è stato proiettato il video del progetto, presentate le attività specifiche della Protezione Civile di Roma Capitale e i risultati di alcuni studi su porzioni di territorio  comunale effettuati dall’Università La Sapienza di Roma (DICEA) mediante  la  tecnica  di  interferometria differenziale (DINSAR). 

 

 

La cartella stampa

 

Presentazione della Protezione Civile

 

Presentazione del DICEA e dello spin-of universitario

 

 

 

Pubblicazione del 31/05/2016

 


Invia questo articolo