Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio Bandi, Avvisi, Graduatorie
Categoria1__Notizie
Data__17/10/2016
Data__2016

Procedura aperta per l’affidamento dei servizi in globalservice necessari al funzionamento delle strutture educative e scolastiche di Roma Capitale. Periodo 1° agosto 2017 – 31 luglio 2022 - PUBBLICAZIONE F.A.Q. (Frequently Asked Questions)

Nella presente sezione del sito istituzionale sono pubblicate le richieste di chiarimento e le risposte dell’Amministrazione rispetto alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità e tempistiche di cui alla Sezione 14 del Disciplinare di gara.

 

Con riferimento ai numerosi quesiti e richieste di chiarimento pervenuti, si precisa che l’Amministrazione, in qualità di Stazione Appaltante, risponderà esclusivamente a quelli attinenti chiarimenti e specificazioni dei contenuti della documentazione di gara, bando, disciplinare, capitolato e allegati e appendici ai documenti citati.
Non saranno presi in considerazione i quesiti la cui risposta comporti una specifica valutazione tecnico-giuridico-amministrativa di natura interpretativa di norme e regolamenti, che riguardi situazioni soggettive e proprie dei soggetti richiedenti.

 

 

1.D) In caso di partecipazione di consorzio stabile ex art. 45 lett. c) D.lgs. 50/20016, i requisiti relativi alla capacità economica e finanziaria nonché alla capacità tecniche e professionali di cui, rispettivamente, ai punti 1.2 e 1.3 della Sezione 1 “Requisiti di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico” del Disciplinare di gara possono essere dimostrati unicamente dalle imprese esecutrici?

R: le dichiarazioni di cui al punto 1.1. sub A)/A1), B), devono essere presentate, a pena di esclusione, anche da ciascuna impresa consorziata per la quale il consorzio concorre come indicato nel Disciplinare di gara, alla pag. 7, Sezione 1 “Requisiti di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico”, punto 1.6.

 

 

2.D) In merito al sopralluogo necessario per la partecipazione alla gara, in caso di partecipazione di consorzio stabile ex art. 45 lett. c), il medesimo può essere svolto da una o più delle imprese esecutrici indicate dal Consorzio?

R: Fatti salvi gli obblighi di cui al Disciplinare di gara, pag. 7, Sezione 1 “Requisiti di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico”, punto 1.7, secondo capoverso, il soggetto giuridico, che partecipa alla gara e che è tenuto a rilasciare le dichiarazioni nonché a farsi rilasciare la/le Attestazione/attestazioni di avvenuto sopralluogo, è il consorzio stabile e non le imprese consorziate per i quale il consorzio concorre.

 

 

3.D) In caso di costituendo R.T.I. verticale, è possibile presentare offerta con conseguente onere di dimostrazione/autocertificazione/possesso dei requisiti tecnico/economici relativamente ai soli servizi facenti capo a ciascuna azienda componente il suddetto R.T.I.?

Esempio:

Ditta A = servizi di ausiliariato e servizi di pulizia = requisiti di qualificazione esclusivamente per i servizi di ausiliariato e di pulizia.

Ditta B = servizio di manutenzione verde = requisiti di qualificazione esclusivamente per il servizio di manutenzione verde.

R: si, con la precisazione che la menzione di cui al punto 1.5 del Disciplinare di Gara si riferisce esclusivamente alla specificazione delle percentuali di quote a carico dei soggetti costituenti R.T.I. orizzontali non limitando, tuttavia, la partecipazione a quelle verticali.

 

 

4.D) Con riferimento al Disciplinare di gara, punto 2) “Rating di legalità”, lett. B) “Offerta tecnica”, pag. 27, si chiede di precisare la attribuzione dei punteggi in caso di costituenda A.T.I. a due o più partecipanti nell’esempio qui riportato: A.T.I. composta da Azienda “A” Mandataria con tre stellette ed Azienda “B” Mandante con una sola stelletta.

R: in caso di ATI saranno sommati i rating posseduti dai singoli partecipanti all’Associazione operando una media che sarà utilizzata per la graduazione del punteggio.

Nel caso la media ottenuta risultasse di valore intermedio tra quelli riportati nel Disciplinare di gara, il punteggio proporzionale attribuito, da sommare al punteggio base, sarà di 1,5 per i valori intermedi tra 1 e 2 stellette e di 2 tra 2 e 3 stellette.

Si porta come esempio un’ATI composta da 2 soggetti:

A*** + B*= 4 stellette - media 4:2= 2 (stellette).

 

 

5.D) In merito all’attribuzione del punteggio di cui al punto 2, lett. B) “Offerta tecnica”, pag. 27, in caso di Raggruppamento Temporaneo di Imprese, il Raiting di legalità può essere posseduto  anche da una sola delle società facenti parte del Raggruppamento?

R: Si. In caso di ATI saranno sommati i rating posseduti dai singoli partecipanti all’Associazione operando una media che sarà utilizzata per la graduazione del punteggio.

Nel caso la media ottenuta risultasse di valore intermedio tra quelli riportati nel Disciplinare di gara, il punteggio proporzionale attribuito, da sommare al punteggio base, sarà di 1,5 per i valori intermedi tra 1 e 2 stellette e di 2 tra 2 e 3 stellette.

 

 

6.D) Il limite di aggiudicazione dei due lotti vale esclusivamente nel caso in cui l’operatore economico, singolo, raggruppato o consorziato, presenti offerta sempre con la medesima forma giuridica per più lotti?

R: Si. Il limite inderogabile di cui all’art. 48, comma 7 del Codice degli appalti, D.Lgs. 50/2016, in virtù del quale “E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti. …”, dove,  nel concetto di gara, il singolo lotto deve considerarsi “gara autonoma”, deve essere inteso relativamente a ciascun lotto.

Ne consegue, pertanto, che il limite di aggiudicazione dei due lotti vale esclusivamente nel caso in cui l’operatore economico presenti offerta sempre con la medesima forma giuridica per più lotti.

 

 

7.D) L’indicazione della terna dei subappaltatori deve essere specificata per ogni tipologia di attività che si intende subappaltare?

R: No. L’indicazione della terna di subappaltatori è da intendere riferita al subappalto nel complesso, senza reiterarla per le due tipologie di attività subappaltabili.

 

 

8.D) L’indicazione della stessa terna è ammessa per tutti i lotti?

R: Si, fermo restando che i soggetti  indicati nella terna debbano trovare corrispondenza nelle quote parti del/i servizio/i che l’operatore economico intende subappaltare per ciascun lotto.

 

 

9.D) Con riferimento ai requisiti richiesti al punto 1.2 sub I), J) e K) del Disciplinare di gara, che, in analogia  a quanto disposto dall’ancora vigente art. 92, comma 2, del D.P.R. n. 207/2010 medesimo, si intendono cumulabili, ma il soggetto mandatario - ovvero l’impresa consorziata al consorzio di cui all’art. 45, comma 2, lett. e) del D.Lgs. n. 50/2016 - deve concorrere al loro raggiungimento in misura non inferiore al 40%, mentre il/i mandante/i  o altra/e impresa/e consorziata/e deve/devono concorrere ciascuno in misura non inferiore al 10% (…), è ammessa la partecipazione di Raggruppamenti temporanei di tipo verticale?

R: Si. Si precisa che il punto 1.5 del Disciplinare di gara , sebbene si limiti a regolamentare le quote minime di partecipazione in caso di R.T.I. di tipo orizzontale, non vieta la partecipazione in R.T.I. di tipo verticale.

 

 

10.D) Il fatturato conseguito per la gestione globale di una RSA per Anziani è ritenuto analogo e, quindi, utilizzabile ai fini del soddisfacimento del requisito di fatturato per servizi di Ausiliariato richiesto al punto j) del bando di gara?

R: Si. precisando che per “servizi alla persona” si intendono quei servizi calibrati sui bisogni individuali delle persone, ne consegue che il fatturato realizzato per la gestione globale di una RSA per anziani - quindi, a seguito della cura di persone bisognose - è da intendersi realizzato per servizi alla persona.

 

 

 

11.D) In caso di partecipazione ad ATI mista in cui il servizio di pulizia sia così ripartito: Impresa “A” mandataria regolarmente iscritta al registro delle imprese di pulizia con fascia di classificazione “L” e quota maggioritaria; Impresa ”B” mandante regolarmente iscritta al registro delle imprese di pulizia ma SENZA iscrizione alla fascia di classificazione,  è corretta l’interpretazione che vede la sola Impresa A soddisfare il requisito relativo alla fascia di classificazione “L”, richiesta per la partecipazione a più lotti, mentre l’impresa B concorre per il minimo del 10% dell’importo della fascia di classificazione “L” come disposto dall’art.92 co. 2 del DPR 207/2010?

R: No. Nell’ambito di un raggruppamento orizzontale misto, non è possibile computare il fatturato di un’impresa che non è iscritta per alcuna fascia di classificazione in quanto non è in possesso dei requisiti minimi richiesti negli atti di gara e pertanto il suo fatturato non può essere preso in considerazione neppure nella percentuale minima.

 

 

12.D) Può considerarsi valido il sopralluogo effettuato ai fini della partecipazione alla gara, poi sospesa, con scadenza il 09 settembre 2015?

R: No. L’indizione di una nuova gara, a seguito dell’annullamento della precedente, in cui sono ricompresi plessi di nuova apertura e che non include, tra i servizi da affidare, la refezione (prevista nella procedura annullata), insieme all’assenza, nel Disciplinare di Gara, di una specifica disciplina in merito alla possibilità di considerare utile, ai fini della partecipazione alla nuova procedura, il sopralluogo effettuato nella gara precedente, non consentono di considerare valido il suddetto sopralluogo.

 

 

13.D) E’ sufficiente effettuare un solo sopralluogo in una struttura nido ed una struttura dell’infanzia all’interno di uno qualsiasi dei municipi e che quest’unico sopralluogo sia valevole per la partecipazione a tutti i lotto oggetto di gara?

R: No. Come previsto al punto III 1.1 lett. B2) del Bando di Gara e alla Sezione I lett. B2) del Disciplinare di Gara, il sopralluogo dovrà avvenire presso almeno una struttura Nido e una struttura di Scuola dell’Infanzia, per ogni lotto cui il concorrente partecipa, per cui non basta effettuare lo stesso in uno qualsiasi dei Municipi per poter partecipare a tutti i lotti.

 

 

14.D) Per servizi analoghi il cui fatturato può concorrere al raggiungimento degli importi di fatturato richiesti per i vari lotti, si intende ogni tipologia di appalto/servizio svolto a favore di anziani, disabili, minori, infanzia, persone in condizione di disagio, ecc., ed ovunque resi (servizi territoriali/domiciliari, in strutture residenziali/semiresidenziali/nidi, ecc.)?

R: Si. Rientrando i servizi a favore di anziani, disabili, minori, infanzia, persone in condizione di disagio, tra quelli classificati dall’art. 128 del D. Lgs. 112/1998 come “servizi sociali”, alias servizi alla persona, si può concludere che il relativo fatturato può concorrere al raggiungimento degli importi di fatturato richiesti per i vari lotti.

 

 

15.D) Con riferimento alla tipologia di appalto/servizio svolto a favore di anziani, disabili, minori, infanzia, persone in condizione di disagio, ecc., può concorrere anche l’intero fatturato derivante dalla gestione completa/globale/in concessione di tali servizi?

R: Si ma solo qualora codesta Cooperativa non si sarà avvalsa, nell’esecuzione dei servizi, di soggetti terzi.

 

16.D) La “cumulabilità” dei requisiti richiesti di cui al punto 1.5, sub I, J, K, del Disciplinare (pag. 7)  si intende riferita ai tre requisiti nel loro complesso?

R: No.

 

17.D) In caso di RTI, il possesso dei tre requisiti di cui al punto 1.5, sub I, J, K, del Disciplinare (pag. 7)   può essere soddisfatto mediante la partecipazione di una impresa mandante che possegga il 100% dei requisiti sub I) e sub K) e da una impresa mandataria che possegga il 100% del requisito sub J)?

R: No. Si configura un raggruppamento di tipo verticale laddove due imprese posseggano, ciascuna,  il 100% di due diversi requisiti

.

 

18.D) In caso partecipazione di costituendo RTI, ognuna delle imprese facenti parte del RTI dovrà elencare i principali servizi propri dell’attività che, in caso di aggiudicazione, svolgerà nell’ambito dell’appalto?

R: Si. Per tale requisito non sussiste, come per il fatturato, un importo minimo da dover attestare.

 

 

19.D) In caso di RTI costituendo, l’attestazione di sopralluogo deve essere presentata dall’impresa che, solo in sede di presentazione dell’offerta sarà stata individuata come impresa mandataria e che, pertanto, al momento dell’effettuazione del sopralluogo stesso, tale impresa non dovrà qualificarsi come mandataria di un RTI?

R: In caso di costituendo Raggruppamento Temporaneo d’Impresa, l’attestazione di avvenuto sopralluogo potrà essere presentata dall’impresa mandataria, la quale, in sede di presentazione di istanza di sopralluogo da rivolgere al Municipio interessato, dovrà dichiarare di agire in virtù del costituendo Raggruppamento.  

 

17/10/2016

 


Invia questo articolo