Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie
Data__17/11/2016
Data__2016

Stop bus turistici senza permesso, attivi varchi Ztl Anello Ferroviario

Bus Turistici

La giunta capitolina ha approvato una delibera che prevede di avviare in via sperimentale, e fino al 30 aprile 2017, la Zona Traffico Limitato Anello Ferroviario 1. E sabato 19 novembre è partito il pre-esercizio dei primi 21 varchi elettronici con telecamere per controllare gli ingressi nell’area dove è previsto il divieto di accesso e circolazione per i bus turistici senza permesso. 

 

Nella ZTL AF1 VAM è applicato in via sperimentale per un’ampia fascia oraria, dalle 5.00 alle 24, il divieto di accesso e circolazione dei veicoli di maggiore dimensione che producono maggiore criticità in termini di emissioni e di congestione individuati nei mezzi con lunghezza superiore a 7,50 metri. Da sabato al via il pre-esercizio dei varchi elettronici che durerà circa un mese. Al termine saranno ‘ufficialmente’ attivi e sanzioneranno i trasgressori. Nel frattempo i varchi saranno presidiati dai vigili urbani.

 

“L’istituzione della ZTL Anello Ferroviario 1 e l’attivazione dei primi 21 varchi elettronici servirà per controllare chi effettua l’accesso in quest’area della città - spiega l’Assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo  - che noi vogliamo sempre più tutelare poiché particolarmente critica sia per il livello di congestione sia per la carenza di offerta di sosta, con conseguenti ricadute sulla qualità della vita. Entro il 2017 verranno realizzati ulteriori 51 varchi Ztl grazie a fondi europei. E’ uno step importante che ci permetterà di tenere fuori dall’area del centro i bus turistici senza pass”.

 

“E’ arrivato il momento di regolamentare l’accesso a quest’area: potranno accedervi solo mezzi che trasportano merci con una lunghezza superiore a 7,50 metri - conclude Meleo - che avranno comunicato all’Agenzia per la Mobilità l’intenzione di passare per quell’area. Il nostro obiettivo è limitare il traffico veicolare privato, sia di attraversamento che di destinazione, incrementando il trasporto pubblico e una mobilità sempre più sostenibile. Per quanto riguarda i bus turistici, in attesa della definizione del nuovo regolamento, chi è già in possesso del permesso potrà accedere senza problemi mentre chi ne è sprovvisto non potrà farlo. I trasgressori saranno multati dagli 'occhi elettronici' dei varchi ZTL”.

 

Gli impianti sono stati installati da Roma Servizi per la Mobilità, e sorvegliano il perimetro tra lungotevere della Vittoria, piazza Mazzini, via della Giuliana, via Andrea Doria, via Vittor Pisani, via Angelo Emo, via Gregorio VII, via Aurelia Antica, via dei Quattro Venti, lungotevere Testaccio, viale Trastevere, via Marmorata, largo Gelsomini, Piramide Cestia, via Crisotoforo Colombo (incrocio con viale di Porta Ardeatina), via Marsala, via San Martino della Battaglia, piazza Porta Pia, ponte Matteotti e ponte Risorgimento.

 

Sempre da sabato 19 novembre, spiega in una nota l'Agenzia per la mobilità, i confini della Ztl1 bus turistici vanno a coincidere con quelli della Ztl AF1 Vam che, quindi, sono parzialmente modificati.

 

Regole di ingresso dunque modificate anche per gli autocarri con lunghezza superiore a 7,5 metri che non hanno un permesso a titolo oneroso. Dal 19 novembre al 30 aprile 2017, questi veicoli, per entrare nella Ztl AF1 Vam restando comunque fuori dal perimetro delle Ztl Merci, Trastevere e Centro Storico, devono prima segnalare la loro presenza con una pec indirizzata alla casella di posta certificata: permessistica@pec.agenziamobilita.roma.it  in cui sia indicato il numero di targa.

 

 



 

 

 

17 NOV 2016 - RED

Ultimo agg. 18 NOV 2016 - RED


Invia questo articolo