Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio "La Sindaca informa"
Categoria1__Notizie

Numero 8 - 7 Gennaio 2017

Per noi ogni cittadino è importante. Dal primo giorno questa amministrazione è impegnata per garantire, in maniera fattiva, la maggior tutela possibile a coloro che si trovano in situazione di disagio ed estrema fragilità. Lo abbiamo sempre detto: nessuno deve restare indietro. Per questo con l’arrivo di un’ondata di gelo abbiamo potenziato il “Piano Freddo” per i senza fissa dimora. Abbiamo deciso anche di aprire di notte diverse stazioni della metropolitana di Roma: Flaminio, Piramide FS, Vittorio Emanuele e Ostia- Stella Polare.
Non solo: lavorando in sinergia con il mondo dell’associazionismo, possiamo fornire ai più bisognosi un sostegno in tempo reale. Le associazioni di volontariato assicureranno infatti l’ascolto, la distribuzione di coperte e di generi di conforto, mentre la Sala Operativa Sociale di Roma Capitale sarà presente per garantire passaggi notturni, eventuali servizi di accompagno, report informativi e anche la distribuzione di ulteriori coperte. Anche i Municipi hanno risposto alla necessità di far fronte all’emergenza freddo: il VII offre accoglienza notturna per un totale di 24 posti; il IX Municipio ne garantirà 45.

 

Abbiamo a cuore il benessere dei nostri figli. Per questo, date le basse temperature di questi giorni, ci siamo subito preoccupati di verificare il corretto funzionamento degli impianti termici delle scuole provvedendo all'accensione dei riscaldamenti con 24 ore di anticipo rispetto all'inizio delle attività scolastiche di lunedì.

Lunedì gli impianti saranno accesi alle tre del mattino e l'orario di accensione sarà prolungato di un'ora in più rispetto alle 10 previste.
È stata effettuata la manutenzione antigelo e squadre di tecnici sono pronte a partire per eventuali emergenze dalle 6 del mattino di lunedì. Insomma abbiamo agito in anticipo per assicurare scuole calde per i nostri bambini. 
 

Roma non è solo monumenti ed edifici storici unici al mondo ma anche architetture moderne che hanno segnato la crescita, l’uso e lo sviluppo della Capitale d’Italia negli ultimi cento anni. Uno di questi, lo stadio Flaminio, gioiello architettonico progettato da Antonio Nervi con la collaborazione di suo padre Pier Luigi, è da anni in uno stato di totale degrado ed abbandono. Una situazione non più tollerabile per un impianto che ha vissuto e fatto vivere alcune delle pagine più illustri dello sport romano e nazionale.
Abbiamo così avviato un percorso per riqualificare e a far vivere di nuovo lo Stadio Flaminio.  Roma Capitale, infatti, proprietaria della struttura, parteciperà al bando 'Keeping it Modern' della Getty Foundation che mira a finanziare i progetti per il mantenimento del patrimonio architettonico moderno. Abbiamo formalizzato la nostra volontà inviando una lettera a Marco Nervi, presidente della Pier Luigi Nervi Project Association. Si partirà con la valutazione dell’attuale stato di conservazione dello Stadio Flaminio e alla definizione degli interventi necessari.

 
Abbiamo avviato un’iniziativa di rilancio e valorizzazione delle stazioni della metropolitana dal titolo “Adotta una stazione”. E la street art ha colorato la stazione di San Giovanni. Un primo intervento in collaborazione con Atac e Retake Roma, ha riguardato la stazione di San Giovanni. La street artist Tina Loiodice ha iniziato a realizzare il murales “Lo sguardo” sui pannelli in cartongesso che delimitano l'area di cantiere della futura stazione metro C. Si tratta del primo step di un percorso che interesserà anche altre aree della stazione. Contemporaneamente i volontari dell'associazione Retake Roma hanno pulito le aree di accesso. Inoltre, all'interno della stazione sono stati eliminati adesivi e scritte vandaliche. Il fine è quello di prendersi cura delle stazioni e trasformarle con il contributo di artisti, esperti di arte e di architettura. Chiederemo anche ai romani di darci una mano ad abbellire le stazioni e a riappropriarsi dei beni comuni per recuperare un senso di appartenenza e di comunità.


Chiudiamo con una ottima notizia per la città. Riqualificheremo le periferie della nostra città con un investimento di 18 milioni di euro. Roma Capitale è uno dei 24 Comuni che usufruiranno subito dei finanziamenti del “Bando Periferie 2016” messi a disposizione dal Governo, che quindi ha riconosciuto la validità dei progetti che abbiamo presentato alla fine della scorsa estate.
Gli interventi seguiranno una precisa visione della città: ricucire il tessuto urbano esistente senza ulteriore consumo di suolo, perché il nostro territorio non deve essere vittima dalle speculazioni che lo hanno devastato in passato.
I progetti che abbiamo proposto puntano a recuperare gli spazi pubblici di quartiere, come piazze, parchi e giardini; rigenerare e riaprire ai cittadini alcuni forti storici; favorire lo sviluppo delle Pmi nelle zone periferiche; promuovere la sicurezza delle strade e la mobilità sostenibile; realizzare iniziative innovative.
Agiremo insomma su tanti aspetti che contribuiranno a rendere le periferie di Roma più belle e vivibili.

7 Gennaio

Virginia Raggi


Invia questo articolo