Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Primo Piano
Categoria1__Notizie

Tornano le Conversazioni sulla cultura nelle terre Adriatiche

Decriptio Istriae

In programma alla Casa del Ricordo  la seconda edizione delle “Conversazioni sulla cultura nelle terre Adriatiche”, ciclo di incontri per affrontare con accademici e specialisti del settore temi di carattere storico d’età contemporanea delle terre Adriatiche orientali, al fine di far conoscere il patrimonio culturale rappresentato dalle comunità di italiani residenti in Croazia e Slovenia tra identità e multiculturalità. 

 

Prossimo incontro

mercoledì, 4 ottobre 2017 ore 17.30

Conferenza su Il turismo nelle “Nuove Province”. Relatore: Ester Capuzzo, docente di Storia Contemporanea, Sapienza Università di Roma.

Dal moderno turismo elitario dei primi anni del Novecento al fenomeno del turismo popolare esploso durante il Ventennio con destinazione i territori della Venezia Giulia, della Dalmazia e di Fiume.

 

 

Gli incontri, a cura di Ester Capuzzo docente di Storia Contemporanea de La Sapienza Università di Roma, intendono fornire maggiori informazioni e notizie sulla storia, le tradizioni, la cultura, le opere artistiche e letterarie della Venezia Giulia esplorando direttamente quelle terre, protagoniste delle tragedie delle Foibe e dell’Esodo, che oggi non fanno più parte dello Stato italiano.

Gli incontri sono presentati dalle Associazioni della Casa del Ricordo: l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD) Comitato di Roma e Società di Studi Fiumani.

 

Le “Conversazioni” sono, parafrasando Fulvio Anzelotti, un modo per «cercare la verità nella storia di un popolo fatto di tante razze che parla tante diverse lingue, che si è arricchito di culti e di culture diverse». (Zara addio, Gorizia, Libreria editrice goriziana, 1990).

 

L’iniziativa è coordinata e promossa dal Dipartimento Attività Culturali - Direzione Organismi Partecipati e Spazi Culturali di Roma Capitale in collaborazione con le Associazioni della Casa del Ricordo.

 

Ingresso libero.

 

 

 

12 giu 2017 


Invia questo articolo