Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio notizie
Categoria1__Notizie

Al via il progetto "M.O.O.C. - Minorities as Opportunity and Occasion for Chrysalis"

Il 23 e 24 gennaio si è svolto a Palermo il meeting di avvio del progetto “M.O.O.C. - Minorities as Opportunity and Occasion for Chrysalis” al quale Roma Capitale partecipa insieme ad organizzazioni partner provenienti da Austria, Olanda, Portogallo, Finlandia e Spagna.
 

L’iniziativa è finanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Erasmus + Partenariati strategici - settore Gioventù (Key Action 2) e prevede la creazione di partenariati tra organizzazioni attive nel settore della gioventù per l’attuazione di pratiche innovative per la modernizzazione istituzionale e l’innovazione sociale.


Il progetto ha come capofila l’associazione InformaGiovani di Palermo ed il Comune di Palermo ed affronta la sfida dell’integrazione di categorie discriminate attraverso la promozione dei valori e della cultura europei ispirati ai principi della tolleranza e dell’inclusione.

 

Nel corso del 2017 saranno realizzate visite di studio per formatori, educatori ed operatori giovanili presso servizi pubblici ed ONG che si occupano di categorie deboli a forte rischio di marginalizzazione e discriminazione (minori stranieri non accompagnati, studenti non comunitari, rifugiati e richiedenti protezione internazionale, disabili, vittime di discriminazione di genere…).

 

I partner produrranno, tra gli altri risultati progettuali, un corso di formazione online open source (MOOC Massive Open Online Courses) per la formazione a distanza sui temi dell’inclusione e della riabilitazione sociale e lavorativa per addetti ai lavori.

 

La struttura del corso sarà progettata con il coordinamento ed il contributo scientifico dei partner universitari di progetto quali l’Università degli studi di Palermo, l’Universidade de Aveiro (Portogallo), la Savonia University of Applied Sciences (Finlandia), ed CEESC Col.legi d´Educadores i Educadors de Catalunya (Spagna).

 

 

Aggiornamento: 02/02/2017


Invia questo articolo