Luceverde

Infomobilità

Lavori pubblici per il Giubileo

Sito informativo sul Giubileo

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Primo Piano
Categoria1__Notizie

I prossimi appuntamenti a Casa della Memoria e della Storia

casa memoria

Ricco il calendario delle iniziative culturali a Casa della Memoria e della Storia, lo spazio istituzionale di Roma Capitale che affronta le tematiche della memoria e della storia anche contemporanea.

 

 

Ecco i prossimi appuntamenti:

 

Lunedì 27 febbraio 2017 alle ore 17.00

E’ in programma l’incontro "Storie e scritture di Marina Jarre". Torinese d’adozione, radici ebraico-lettoni e valdesi, scrittrice considerata tra le più originali del nostro dopoguerra, nacque a Riga in Lettonia nel 1925 da padre ebreo lettone e madre valdese italiana, dove trascorse l'infanzia fino al 1935, quando si trasferì a Torre Pellice, in Piemonte dove apprese la lingua italiana. Il padre rimasto a Riga morì ucciso dai nazisti nelle stragi di ebrei del novembre-dicembre 1941. Su tutte le cose della sua vita, la scrittrice, morta nel 2016, posa lo stesso sguardo distaccato, straniante e lievemente ironico: le tragedie dell’infanzia, la guerra e la Resistenza, la maternità e la scrittura, il lavoro come insegnante di francese a Torino, la mancanza di appartenenza, di “patria”, a volte fieramente perseguita, a volte più sofferta, a volte semplicemente registrata come dato di fatto. La ricordano, ripercorrendone insieme la vita e le opere: Renzo Sicco, autore e regista di Assemblea Teatro di Torino; Gisella Bein, attrice di Assemblea Teatro di Torino che legge testi tratti dagli scritti di Marina Jarre; Maria Rosa Fabbrini, studiosa di storia dei valdesi e Marta Barone, scrittrice, critica letteraria. Interventi musicali di Filippo Marcheggiani, chitarrista del Banco del Mutuo Soccorso. Coordina gli interventi Renzo Sicco.

Iniziativa a cura di ANED

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

 

Mercoledì 1° marzo 2017 alle ore 17.15

In occasione della Giornata Europea dei Giusti è in programma la proiezione in prima nazionale del film LA STORIA DI IRENA SENDLER di Andrzej Wolf (Polonia, 2016), infermiera polacca che riuscì con alcuni amici a salvare 2500 bambini ebrei chiusi nel Ghetto di Varsavia. Il film, sottotitolato in italiano, è composto da interviste esclusive raccolte negli ultimi quattro anni di vita della protagonista ed è stato presentato in prima mondiale presso il Parlamento Europeo il 27 gennaio 2016. Intervengono: Olek Mincer, presidente di Trykot-Teatro Polacco di Roma, Anna Foa storica e membro del comitato scientifico di GARIWO e il regista Andrzej Wolf. Coordina Pupa Garribba, Comunità Ebraica Progressive Beth Hillel. Sono in programma le letture di poesie di poeti ebrei polacchi a cura di Trykot- Teatro Polacco. Sono presenti i docenti partecipanti al progetto promosso da GARIWO (Gardens of the Righteous Worldwide) e da Beth Hillel per una didattica ispirata all’esempio dei Giusti.

Iniziativa a cura di Irsifar e Trykot-Teatro Polacco di Roma

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Venerdì 3 marzo 2017 alle ore 17.00

Presentazione del libro DONBASS. I NERI FILI DELLA MEMORIA RIMOSSA di Silvio Marconi (editore Croce Libreria, 2016). Il volume vuole essere un contributo alla rottura di una operazione di rimozione storica compiuta in Ucraina e più in generale su aspetti rilevanti di vicende europee la cui eredità è tutt’altro che estinta. Sono presenti Fabrizio de Sanctis, presidente Anpi Roma, Silvio Marconi, autore del libro, Davide Conti, storico, e Giovanni Russo Spena, autore della prefazione.

Iniziativa a cura di ANPI

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Martedì 7 marzo 2017 alle ore 17.00

Proiezione del film IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni. Il film è stato finanziato con un progetto collettivo di partecipazione culturale, in crowdfunding, da oltre 1000 persone attraverso la piattaforma Becrowdy e in forma diretta. 

Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci detto Iaio avevano poco più di 18 anni. Il 18 marzo 1978, due giorni dopo il rapimento di Aldo Moro, vennero uccisi da tre sicari con otto colpi di pistola, a Milano, in via Mancinelli. Il film racconta, attraverso varie tecniche narrative (teatro, cinema, illustrazioni in Live Digital painting, immagini e suoni di archivio), la enorme emozione per quella morte giovane, prematura, innaturale. Dalle prime manifestazioni ai funerali, fino ad una fitta corrispondenza composta da bigliettini lasciata a futura memoria da migliaia di persone in via Mancinelli.

Intervengono Daniele Biacchessi giornalista, scrittore, autore, regista e interprete di teatro narrativo civile e Leonardo Rinaldi Presidente ANPI Provinciale di Roma.

Iniziativa a cura di ANPI

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

dal 26 GENNAIO al 22 MARZO 2017

"Cinque declinazioni della Shoah" rassegna nata con l'intento di esplorare, attraverso il linguaggio cinematografico, il tema della Shoah anche da angolazioni indirette o in periodi successivi e posti diversi da quell’Europa martoriata dalla Seconda Guerra Mondiale e dal Nazismo.

 

Prosegue fino al 3 MARZO 2017 la mostra "Shoah la percezione e lo sguardo del contemporaneo nella fotografia e nella grafica d'arte".

La mostra vuole raccontare la memoria della Shoah attraverso opere di grafica e di fotografia, con un accento di tipo interpretativo più che di tipo storico e celebrativo e che rifletta su come il “contemporaneo” guarda e percepisce questa ricorrenza.

Si intende cogliere, attraverso le opere proposte, lo sguardo che attraversa il passato e osservare come il contemporaneo possa leggere, percepire o indicare i fatti, le vite, gli avvenimenti, i luoghi. La creazione di un ponte quindi, che unisca il tempo, da generazione a generazione, attualizzandone la riflessione con una ricerca specifica d’artista.

A cura di Bianca Cimiotta Lami, Toni Garbasso, Giorgia Pilozzi

Iniziativa a cura della FIAP in collaborazione con la Stamperia del Tevere

 

Casa della Memoria e della Storia

 via San Francesco di Sales, 5 Roma (Trastevere) - 00165

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì ore 9.30 - 20.00

Ingresso libero 

Tel: 06.6876543
Info: 060608

 

agg 24 febb 2017


Invia questo articolo