Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Categoria1__Notizie

Trentatreesimocanto: il Paradiso di Dante diventa un’installazione

33mo

La ricerca del sacro tramite la dialettica dell’arte tra realtà e utopia, attraverso una rappresentazione indiretta fatta di accenni e frammenti allusivi, in dialogo con lo spazio che l’accoglie. È l’installazione di Mariangela Calabrese ispirata al XXXIII canto del Paradiso di Dante e ospitata dal 13 al 19 febbraio la Sala Santa Rita. Seguendo la “via celeste” rappresentata da una lunga tela adagiata sul pavimento della Sala, e accompagnati da una serie di figure antropomorfe, immagine dell’intera umanità, i visitatori giungono infine all’altare, dove un trittico rappresenta con un’allegoria cromatica l’ascesa verso il Divino, meta finale di questo viaggio simbolico.

 

 

 

La mostra è promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale – Dipartimento Attività Culturali - Direzione Organismi Partecipati e Spazi Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. 

 

In occasione dell’inaugurazione, domenica 12 febbraio alle ore 17.30, intervengono il Prof. Marcello Carlino, Sapienza Università di Roma, e il giornalista Rai Alfio Borghese.

 

Mariangela Calabrese ha frequentato il corso di ceramica presso l’Istituto Statale d’Arte di Roma. Presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, nel 1982, ha conseguito il diploma al Corso di Pittura e il diploma di laurea in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo con specializzazione in Pittura. Attualmente è docente di Discipline Pittoriche, precedentemente docente di Disegno e Storia dell’Arte presso il MIUR. Ha partecipato a rassegne e collettive in Francia, in California e ha esposto in mostre personali a Roma, Latina, Piacenza, Napoli, Ferrara, Salerno, Frosinone. Sue opere pubbliche si trovano a Frosinone, Alatri, Fumone, Latina, Priverno, Santomenna. Ha realizzato varie pubblicazioni. Dal 2007 fa parte dell'Associazione di Arte pubblica relazionale Zerotremilacento di Frosinone. Dal 2013 è impegnata nel progetto “M.Art” che coinvolge gallerie d’arte, associazioni ed enti pubblici internazionali sui cinque continenti.

 

 

 

Sala Santa Rita

Via Montanara (ad. Piazza Campitelli)
Info: 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00)

INGRESSO LIBERO

Aperture:

13, 17, 18 e 19 febbraio dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19

14, 15 e 16 febbraio dalle 16 alle 19

 

 

 

 

10/2/2017


Invia questo articolo