Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio "La Sindaca informa"
Categoria1__Notizie

Numero 20 - 1 Aprile 2017

Va avanti l’iter relativo al progetto dello stadio a Tor di Valle e lo facciamo rispettando i tempi concordati. Con una delibera abbiamo confermato l’interesse alla realizzazione dell’impianto sportivo per la AS Roma dando mandato al Dipartimento Programmazione ed Attuazione Urbanistica di procedere alla revisione della determinazione di pubblico interesse dichiarata nel 2014. Vogliamo uno stadio moderno, ecocompatibile e rispettoso dell’ambiente, in linea con l’indirizzo espresso dall’Assemblea Capitolina una settimana fa: un nuovo progetto che preveda la riduzione del 50% delle cubature, il potenziamento della ferrovia Roma-Lido, il miglioramento dell’accessibilità attraverso l’unificazione della via Ostiense e via del Mare (nell’intero tratto urbano tra Grande Raccordo Anulare e Viale Marconi), il superamento del rischio idrogeologico e la realizzazione di edifici a basso impatto ambientale e con elevati standard energetici.


  
Ogni impegno deve trasformarsi in risultati concreti. Uno degli ambiti dove stiamo concentrando particolare attenzione è quello del trasporto pubblico. La rinascita del servizio è una sfida da vincere. Abbiamo cominciato a rimettere in strada 15 filobus. Collegano la periferia al centro, lungo la filovia tra Porta Pia e Largo Labia, attraverso le linee 90 e 60 Express. I 15 mezzi fanno parte di una flotta di 45 vetture nuove, acquistate nel 2009 e abbandonate per anni, diventate simbolo di spreco e malaffare e finite in un’inchiesta di tangenti nell’ambito di Mafia Capitale. Un mese fa abbiamo espresso la volontà di mettere a disposizione dei cittadini questi mezzi, oggi quell’impegno è diventato realtà. Stiamo, inoltre, riattivando i lavori per completare il corridoio Laurentino.

 

Lo abbiamo sempre detto e ribadito: il miglioramento del trasporto pubblico deve passare necessariamente da un efficiente uso delle risorse e da una programmazione pluriennale delle infrastrutture. Venerdì ho visitato la nuova stazione della metro C di San Giovanni che contiamo di aprire prima della fine dell’anno e che permetterà il collegamento con la linea A. Una bellissima stazione museo, con un allestimento dei numerosi reperti archeologici ritrovati nel corso degli scavi, che cittadini e turisti potranno visitare e ammirare in anteprima oggi dalle 10 alle 17. Questo è il futuro. Ma per capire in quale direzione vogliamo andare è fondamentale capire e conoscere il passato. Un passato fatto anche di costi lievitati e sprechi che noi non dimentichiamo. Lavoriamo e vigiliamo affinché questa bellissima stazione sia funzionante e fruibile a tutti al più presto.

 

E in tema di conti ieri la Giunta Capitolina ha approvato il Rendiconto di gestione di Roma Capitale per l’anno 2016. Il provvedimento, adottato con largo anticipo rispetto a molti altri Comuni italiani, sarà ora sottoposto alla discussione dell’Assemblea Capitolina che dovrà approvarlo entro il termine di legge del 30 aprile 2017. Col Rendiconto di gestione viene certificato l’avvio di un percorso di assestamento del gruppo Roma Capitale che non riguarderà solo la pulizia dei bilanci delle partecipate ma anche la loro futura riorganizzazione e il rinnovo dei contratti di servizio, con cui daremo maggiore coerenza e certezza ai reciproci rapporti finanziari. Insomma, chiudiamo definitivamente i ‘conti’ con le gestioni precedenti, gettando le basi per un rilancio dell’amministrazione capitolina ispirato ai principi di legalità, equità, trasparenza e sostenibilità già contemplati nel Bilancio previsione 2017-2019.

 

Un obiettivo si può realizzare se perseguito con passione, determinazione e anche un pizzico di testardaggine. Abbiamo consegnato la Lupa Capitolina a Claudio Ranieri, che lo scorso anno da allenatore è stato tra i protagonisti della favola divenuta realtà del Leicester City, vincitore della Premier League. Un riconoscimento con cui abbiamo voluto onorare la straordinaria carriera di un romano doc che con il suo impegno e lavoro ha portato in alto il nome della città di Roma, rendendo orgogliosi gli Italiani e tutti i Romani. Ranieri, originario del quartiere di Testaccio, con la sua impresa ci ha insegnato che con il sacrificio ed il lavoro costante è possibile raggiungere traguardi prestigiosi, anche quelli che possono apparire inarrivabili.


   
La rinascita di Roma non può prescindere da una comunità che vuole sentirsi unita, che insieme supera difficoltà e guarda avanti. E’ successo a Cesano dove cittadini, istituzioni, forze dell’ordine, Esercito Italiano e Ama, dopo la tromba d’aria che ha colpito la zona lo scorso novembre, hanno lavorato fianco a fianco rimettendo in piedi la scuola Angelini, che aveva subito molti danni. A quattro mesi dall’avvenimento, ho fatto visita all’istituto scolastico. Ho raccolto l’entusiasmo e l’emozione dei bambini. E, soprattutto, ho incontrato una popolazione che ha saputo reagire per riportare la normalità, fondamentale in particolar modo per i più piccoli. Un pensiero di gratitudine a tutti e in particolare alla famiglia del maresciallo Fiorese, vittima di questa tragedia.


 
Dopo un lungo percorso che ha visto la partecipazione di tutti i soggetti interessati è realtà la nuova rete dei servizi educativi di Roma Capitale. Un deciso cambio di passo rispetto al passato che prevede tempi certi, eliminazioni di storture che hanno portato nell’ultimo anno a 4.500 rinunce, cinque volte il numero dei bambini in lista d’attesa, e valorizzazione di un servizio scolastico di qualità. Una razionalizzazione in cui obiettivo è quello di ridurre le lista d’attesa degli asili nido garantendo l’accesso ai servizi a tutti i cittadini. Per questo anticipiamo l’apertura delle iscrizioni online al 10 aprile, che oltre a consentire alle famiglie un periodo più ampio di programmazione, permetterà di avere disponibili per fine maggio le graduatorie provvisorie ed entro metà giugno quelle definitive. Oltre a garantire le clausole di continuità, abbiamo eliminato i vincoli dei confini tra municipi, aumentando l'offerta.


 
Il confronto e l’ascolto ispirano l’attività del Forum Ambiente, il tavolo di partecipazione consultiva che abbiamo istituito per poter mettere in campo efficaci politiche ambientali e monitorare costantemente la loro attuazione. La presenza al primo incontro, che si è tenuto presso l’Aranciera di San Sisto, di oltre 50 associazioni che operano in materia ambientale è il segnale più evidente della necessità di fare squadra per vincere la sfida di una città sostenibile. 
 
Diritto alla cultura per noi non è uno slogan. Accessibilità, partecipazione attiva, nuove opportunità sono i pilastri della nostra azione che rimette il cittadino al centro della crescita culturale e dello sviluppo della Capitale. In pochi mesi abbiamo aperto per la prima volta al pubblico l’area archeologica del Circo Massimo, restituito e resa fruibile dopo 20 anni l’area archeologica dei Fori Imperiali. A cui si aggiunge, da questa settimana, Palazzo Braschi, il museo di Roma riconsegnato a cittadini e turisti rinnovato nella veste, negli allestimenti e negli spazi espositivi. Un percorso nella storia della nostra città tra il XVII e il XX secolo a misura di tutti, totalmente accessibile e senza barriere, reso più comprensibile e attuale grazie ai supporti multimediali touchscreen e al nuovo centro di documentazione ad ingresso gratuito.
 
Vogliamo restituire alla città il Nuovo Cinema Aquila, immobile confiscato alla mafia. E’ stato pubblicato il bando per la concessione della struttura che sarà assegnata al progetto che meglio risponderà ai criteri previsti nel “Documento della partecipazione”. Anche in questo caso si procede con un percorso inedito ed innovativo, frutto di una condivisione con cittadini, istituzioni e associazioni, orientato a proporre dal basso il modello di gestione integrandosi con la vita culturale della comunità.  

E proprio per gli appassionati di cultura questo sarà un week-end ricco e pieno di eventi proposti o a prezzo simbolico o totalmente gratuiti: si parte oggi con l’apertura serale straordinaria dei Musei Capitolini (al costo simbolico di 1 euro); l’animazione nei piccoli musei ad ingresso gratuito e l’apertura serale, con ingresso ridotto per tutti, all’innovativo archeoshow L’Ara Com’Era; domenica, come tutte le prime domeniche del mese, torna l'ingresso gratuito nei Musei Civici della città per tutti i residenti a Roma e nell'area della Città Metropolitana. Inoltre sarà straordinariamente aperto dalle ore 8.30 alle 19.15, sempre a ingresso gratuito, il percorso di visita nell'area dei Fori Imperiali.
 
Infine voglio salutare le migliaia di persone che domani popoleranno le strade della nostra città per la 23esima edizione dell’Acea Maratona di Roma. Un grande evento collettivo che unisce passione sportiva, con i 16mila atleti provenienti dai cinque continenti che si sfideranno sui 42 chilometri del percorso competitivo, con un gioioso momento di condivisione e socialità che coinvolge i quasi centomila “dilettanti”, nonni e nipoti, famiglie, gruppi di amici e associazioni, che coloreranno i 4,5 chilometri della Fun run nel cuore del centro storico. Una giornata di sport e aggregazione che non sarebbe possibile senza la professionale dedizione di organizzatori, volontari, personale della Protezione civile e sanitario, agenti della nostra Polizia locale e operatori dell’Ama, ai quali va il mio sincero ringraziamento. 
 
Buon weekend!

Roma 1 aprile 2017

Virginia Raggi


Invia questo articolo