Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio "La Sindaca informa"
Categoria1__Notizie

Numero 21 - 9 Aprile 2017

Vogliamo arrivare entro il 2021 al 70% di raccolta differenziata e ridurre di 200 mila tonnellate la produzione di rifiuti annuali, attualmente a 1 milione e 700mila. Sono alcuni degli obiettivi inseriti nel Piano per la riduzione e la gestione dei materiali post-consumo 2017-2021, sintetizzato dallo slogan #Romanonsirifiuta, presentato in settimana. I rifiuti sono una risorsa e per questo deve partire un’autentica conversione ecologica ed economica. E’ un piano ambizioso, con una visione strategica a medio-lungo termine, l’unica possibile per prevenire eventuali situazioni emergenziali. Si basa su 12 azioni e 5 progetti. Prevede anche l’adozione di una tariffa puntuale, la realizzazione di nuovi impianti di riciclo e compostaggio, al posto di discariche e inceneritori, oltre ad una riorganizzazione di Ama basata su unità di Municipio. E’ la sfida per i prossimi anni, un processo virtuoso che può avere successo soltanto con la collaborazione responsabile di ognuno di noi.

 

Guardare al futuro significa riuscire a valorizzare e riconsegnare ai romani i luoghi più significativi della città, con un’azione di recupero dal degrado e di riqualificazione. Dopo anni di abbandono, è stato avviato un percorso concreto per dare nuova vita allo Stadio Flaminio. E’ stato effettuato un sopralluogo tecnico per verificare lo stato dell’impianto sportivo progettato da Nervi. Abbiamo già presentato la nostra candidatura al bando “Keeping it modern” della Getty Foundation che mira a finanziare i progetti per il mantenimento del patrimonio architettonico moderno.
 

Altra priorità è il Tevere. E’ stato istituito un Ufficio Speciale per valorizzarlo sotto il profilo storico-ambientale nel suo tratto urbano. Si stanno già cominciando a delineare le azioni di manutenzione e sviluppo. Parallelamente si è al lavoro per promuovere l’attività sportiva e i grandi eventi sul Tevere. Attraverso lo sport, oltre a far sì che il fiume sia vissuto quotidianamente, si garantirà una partecipazione attiva di cittadini, turisti ed associazioni alla tutela e difesa ambientale. A tal proposito, nei giorni scorsi, guidato dall’assessore allo sport e grandi eventi Daniele Frongia, si è tenuto un sopralluogo su alcuni gommoni con l’associazione Roma Rafting lungo il tratto fluviale al fine di valutare le condizioni per promuovere questa affascinante disciplina sportiva.
 

Roma è città dell’accoglienza, ma è necessario creare le condizioni più responsabili ed efficaci per favorire l’integrazione. Con la Prefettura abbiamo stipulato un protocollo d’intesa volto a favorire attività di volontariato per richiedenti asilo. L’inclusione deve basarsi su questo principio fondamentale: lavorare per il bene della comunità ospitante, conoscere i luoghi, i tempi, le persone, gli usi. Roma accoglie chi la accoglie e cura chi la cura. Il migliore inserimento nel contesto sociale passa dalla promozione di una coscienza della partecipazione e del senso civico. L’iniziativa si svilupperà in sinergia con i Municipi e le associazioni di volontariato e sarà coordinata dal Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute.
 

Fare chiarezza nella questione dei Piani di Zona è tra le nostre priorità. Dopo essere già intervenuti a Tor Vergata, siamo a lavoro per bloccare anche lo sfratto delle famiglie che vivono nelle abitazioni del Piano di Zona Castelverde b/4. Un nostro atto è già al vaglio della Prefettura. Successivamente l’Assemblea Capitolina procederà all’annullamento dell’assegnazione delle aree e di conseguenza revocherà la convenzione per il diritto di superficie alla società CEE, Costruzioni Edilizie Europee, stipulata precedentemente.
 

In tema di trasporto pubblico, prosegue senza sosta il nostro impegno per migliorare e potenziare il servizio, ricucendo ferite, criticità e sprechi ereditati dal passato. Un passo dietro l’altro, stiamo dando risposte reali su più fronti. Partirà il completamento del Corridoio Eur-Laurentina-Tor Pagnotta, ed abbiamo fissato a settembre 2018 la sua apertura. Si tratta di un intervento attraverso il quale potranno essere messi finalmente su strada tutti i filobus per anni abbandonati nel deposito di Tor Pagnotta, chiudendo una vicenda dai tanti lati oscuri e finita nell’inchiesta di Mafia Capitale.
 

Trasporti e servizi più efficienti, ma anche attenzione al restyling delle stazioni delle metropolitane che devono diventare più belle e accoglienti. Va in questa direzione l’iniziativa “Art Stop Monti”, promossa da Atac, che ha ridato un nuovo look alla stazione Cavour della Metro B, trasformandola in “fermata dell’Arte” grazie alle installazioni di Rub Kandy, Un progetto che proseguirà con un concorso di idee che selezionerà altri 12 artwork composti da giovani artisti under 30. E’ anche questa la Roma che pensiamo: la città in cui l’arte e la creatività riescano a trovare spazio di espressione e al tempo stesso siano al servizio della comunità per restituire decoro e vivibilità alle stazioni e ai luoghi pubblici.
 

A tal proposito, è in corso da parte della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali la rimozione delle scritte vandaliche che hanno deturpato il fregio Triumphs and Laments di William Kentridge.
 

Continua l’intenso lavoro per riportare il decoro sulle grandi arterie stradali. In questi giorni le squadre Ama, con spazzatrici, lavastrade e veicoli a vasca, stanno svolgendo  la pulizia straordinaria di alcune delle strade di accesso più trafficate della città: via Laurentina e i tratti tra il Grande Raccordo Anulare e via Cristoforo Colombo. Non ci fermiamo qui: la settimana prossima gli interventi di diserbo, lavaggio delle strade, sanificazione e rimozione dei rifiuti riguarderanno infatti via Aurelia, per poi proseguire su via Appia (16-21 aprile), via Ardeatina (18-22 aprile) e via Ostiense (24-28 aprile).
 

Intanto, l'operazione #StradeNuove va avanti per affrontare il problema delle buche come nessuno ha mai fatto prima, con cantieri puntuali, lavori fatti bene, appalti affidati con procedure a evidenza pubblica. Anche su via di Boccea si sono completati i lavori di manutenzione ordinaria sui tratti più danneggiati del manto stradale. I lavori sono iniziati il 20 marzo scorso e si sono conclusi il 5 aprile. Il cantiere è finanziato con fondi di Roma Capitale per una spesa complessiva di 609.824 euro.
 

Prosegue incessante la nostra battaglia per il ripristino della legalità. Anche nel settore dell’abusivismo commerciale l’attenzione è alta. A confermarlo i dati che riguardano l’attività di contrasto ad opera della Polizia Locale, così come ha riferito l’Assessore al Commercio Adriano Meloni in Assemblea Capitolina. Nel solo mese di febbraio, su tutto il territorio di Roma sono stati eseguiti 19.624 controlli che hanno portato a 58 sequestri penali, 1.213 sequestri amministrativi e 492 provvedimenti amministrativi, con sanzioni emesse per 2,1 milioni di euro. Ecco, deve essere chiaro: non lasceremo spazio a fenomeni di abusivismo e di illegalità diffusa. Il controllo del territorio è compito e responsabilità prioritaria delle istituzioni, a difesa dei cittadini e degli operatori onesti.


Una delle linee programmatiche della nostra amministrazione è quella di garantire un contesto urbano e sociale ispirato al principio della sostenibilità. Per questo motivo, la giunta ha approvato una memoria per costituire un gruppo di lavoro che avrà come obiettivo quello di inserire clausole sociali negli appalti pubblici, per salvaguardare l’occupazione, condizioni di lavoro dignitose e inclusione. Ciò permetterà di assicurare valori imprescindibili senza rinunciare a una sana concorrenza tra le imprese. In quest’ottica regole chiare e precise sono uno strumento più efficace, invertendo la rotta nel campo della trasparenza e delle tutele.
 

Per quanto riguarda l’istruzione scolastica, la Giunta ha fatto finalmente chiarezza sul profilo professionale di insegnante di religione nelle scuole dell’infanzia, approvando una delibera che definisce in modo chiaro i requisiti per la stabilizzazione. Mettiamo la parola fine ad una irregolarità che Roma Capitale si trascina da anni e che ha causato anche diversi contenziosi con ripercussioni sulle casse dell’ente.
 

Vogliamo lanciare la nostra rivoluzione culturale: da città di Mafia Capitale, Roma deve diventare Capitale della democrazia diretta e della trasparenza, fondata sulla partecipazione attiva dei cittadini e sull’utilizzo di internet. Partendo da ciò, la maggioranza del Movimento Cinque Stelle ha presentato una proposta di modifica dello Statuto Comunale che introduce importanti strumenti: referendum propositivo, abrogativo e consultivo senza quorum; bilancio partecipativo; petizioni popolari elettroniche; e consultazioni online. I cittadini, dunque, dovranno riacquistare centralità e potere nella vita amministrativa ed istituzionale.
 

Infine, vi ricordo alcuni interessanti appuntamenti. Per gli appassionati dello sport oggi va in scena la 19^ edizione della Roma Appia Run, con la partecipazione di 6000 concorrenti che si sfidano su un percorso affascinante ed entusiasmante con il traguardo che sarà tagliato sulla pista dello Stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla.
 

Dal 13 aprile, proseguendo tutte le sere fino al 12 novembre, riparte l’archeoshow “Viaggi nell’antica Roma”, due storie e due percorsi nella cultura e nella storia dell’Urbe ideati da Piero Angelo e Paco Lanciano, con la collaborazione di Gaetano Capasso e la Sovrintendenza Capitolina. Una bella proposta che racconta e fa rivivere, utilizzando tecnologie all’avanguardia, il Foro di Augusto ed il Foro di Cesare a partire da pietre, frammenti e colonne presenti.
 

Dopo i Musei Capitoli, da questo week-end toccherà agli spazi dei Museo dei Fori Imperiali – Mercati di Traiano ospitare “L’arte si anima”, con l’apertura straordinaria dei siti al costo simbolico di un euro, con una serie di appuntamenti in programma fino al 29 aprile. Previsti nuovi concerti anche nei piccoli musei a ingresso gratuito.


Buona domenica!

Virginia Raggi

9 aprile 2017


Invia questo articolo