Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Categoria1__Notizie
Data__12/04/2017
Data__2017

Avviso Pubblico per la selezione di proposte progettuali finalizzate all’organizzazione e la gestione in via sperimentale di un mercato agricolo a vendita diretta nel Complesso dell’Ex Mercato Ebraico del Pesce a Via San Teodoro 74.

 

QUESITO 1)

Ci si riferisce ai contenuti:

dell’articolo 3, co. 1 lettera d) dell’Avviso Pubblico (rubricato Soggetti ammessi a partecipare) che si riporta nella parte di interesse: “Possono partecipare alla selezione gli imprenditori agricoli singoli ed associati di cui all’art. 2135 del Codice Civile che abbiano tutti i requisiti di cui alle lettere seguenti:

a)            …omissis…

b)           …omissis…

c)            …omissis…

d)           essere in possesso di terreni delle aziende e di opifici delle industrie agrarie nei quali sono svolte le attività connesse con la manipolazione, conservazione, trasformazione e valorizzazione (MCTV) dell’attività agricola insistenti nel territorio di Roma Capitale, della Città Metropolitana di Roma, e comunque nella regione Lazio”.

Dell’articolo 9 dell’Allegato 6 – Disciplinare del Mercato (rubricato Criteri per la partecipazione alla vendita) che si riporta nella parte di interesse: “…omissis… Il titolare dell’impresa agricola, la cui azienda non è dotata di annessi aziendali oppure dotata di annessi aziendali non sufficienti al completamento del ciclo produttivo, può affidare i prodotti agricoli primari destinati alla MTCV agli annessi aziendali dei titolari delle imprese agricole operanti nel Complesso Ex-Mercato del Pesce ebraico”.

Quesito

Dalla lettura coordinata dei due articoli sembra desumersi:

che ai sensi dell’articolo 3, co. 1 lettera d), i soggetti ammessi a partecipare al bando sono sia gli imprenditori agricoli singoli e associati che posseggono solo i terreni delle aziende (o che posseggono annessi aziendali non sufficienti a completare il ciclo produttivo); sia gli imprenditori agricoli singoli e associati che posseggano oltre ai terreni anche gli opifici in cui effettuano le attività connesse di MCTV;

che ai sensi dell’articolo 9, qualora l’imprenditore agricolo ammesso al Mercato non sia in possesso delle dotazioni aziendali che gli consentono di completare il ciclo produttivo (e quindi per esempio sia possessore del solo terreno) può avvalersi di un altro imprenditore ammesso al Mercato del Pesce – e dotato degli annessi aziendali -  per destinare i propri prodotti agricoli alla MCTV.

Si ritiene plausibile tale interpretazione?

 

RISPOSTA AL QUESITO 1

I soggetti ammessi a partecipare sono i Soggetti di cui all’art. 3 del medesimo  avviso. L’art. 9 del disciplinare di mercato  stabilisce i “Criteri per la partecipazione alla vendita” nel Complesso Ex Mercato Ebraico del Pesce

 

 

 

QUESITO 2)

Ci si riferisce ai contenuti:

dell’articolo 4, primo cpv., dell’Avviso Pubblico (rubricato Modalità di partecipazione) che si riporta nella parte di interesse: “Le domande di partecipazione possono essere presentate solo da raggruppamenti, in possesso dei requisiti minimi di cui all’allegato 7 “Metodologia di valutazione” costituiti o costituendi nelle forme previste dalla legge, mediante scrittura privata autenticata da notaio oppure mediante atto pubblico redatto da notaio composti da imprenditori agricoli con i requisiti di cui…omissis…”;

dell’articolo 4, sub paragrafo la BUSTA A – DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA, lettera c.: “copia dell’atto costitutivo del raggruppamento in formato cartaceo e digitale (in formato pdf. O equivalente) o, in alternativa, la scrittura privata firmata da ogni soggetto del raggruppamento che si impegna a costituirsi nelle forme di legge, in caso sottoscrizione delle convenzione per la gestione della struttura oggetto dell’avviso, e la delega ad uno dei soggetti a presentare la domanda di partecipazione”.

Quesito

Dalla lettura coordinata dei due articoli sembra desumersi: “che la scrittura privata firmata da ogni soggetto del raggruppamento che si impegna a costituirsi nelle forme di legge” non debba essere autenticata da notaio.

Si ritiene plausibile tale interpretazione?

 

RISPOSTA AL QUESITO 2

Art. 4. Modalità di partecipazione - Le domande di partecipazione possono essere presentate solo da raggruppamenti costituiti o costituendi nelle forme previste dalla legge, mediante scrittura privata autenticata da notaio oppure mediante atto pubblico redatto da notaio, (…).

 

 

 

QUESITO 3)

Posto che la legge vigente qualifica come essenzialmente agricola le attività di pesca e l’itticoltura (allevamento di animali in acqua, sia essa dolce, salmastra o marina) ci si riferisce ai contenuti:

dell’articolo 3, co. 1 lettera d) dell’Avviso Pubblico (rubricato Soggetti ammessi a partecipare) che si riporta nella parte di interesse: “Possono partecipare alla selezione gli imprenditori agricoli singoli ed associati di cui all’art. 2135 del Codice Civile che abbiano tutti i requisiti di cui alle lettere seguenti:

a)            …omissis…

b)           …omissis…

c)            …omissis…

d)           essere in possesso di terreni delle aziende e di opifici delle industrie agrarie nei quali sono svolte le attività connesse con la manipolazione, conservazione, trasformazione e valorizzazione (MCTV) dell’attività agricola insistenti nel territorio di Roma Capitale, della Città Metropolitana di Roma, e comunque nella regione Lazio”.

Quesito

Si chiede come è possibile soddisfare il requisito di cui alla lettera d) dell’articolo 3, qualora tra i soggetti che intendano partecipare al bando vi sia  una impresa ittica.

 

RISPOSTA AL QUESITO 3

L’imprenditore ittico deve essere in possesso del  requisito di territorialità di cui all’art. 3 comma 1 lettera d) riferita alternativamente al:

•             comune della Capitaneria di Porto in cui si è iscritti nel Registro Pescatori Marittimi;

•             uno dei comuni del compartimento marittimo, per la pesca costiera locale, per cui si possiede la licenza di pesca;

•             il comune della capitaneria di porto presso cui si detiene l’iscrizione nel Registro impr

 

 

 

12/04/2017

 


Invia questo articolo