Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie
Data__18/04/2017
Data__2017

Bilancio. Variazione da 78 mln: risorse a salario accessorio, scuole, sociale, mercati

campidoglio

Maggiori risorse destinate al salario accessorio dei dipendenti capitolini, alla ristrutturazione e manutenzione di scuole e asili nido, alla riqualificazione già annunciata dei mercati rionali, alle politiche sociali (per servizi a disabili e minorenni e per i centri antiviolenza sulle donne), alla messa in sicurezza della collina di Monteverde. Sono i capitoli principali della variazione al Bilancio di previsione 2017-2019 approvata dalla Giunta Capitolina con cui si stanziano, tra parte corrente e in conto capitale, oltre 78 milioni di euro in più per il solo anno in corso.

 

Sul fronte delle maggiori entrate, ammontano a oltre 55 milioni quelle correnti e l’avanzo di amministrazione a destinazione vincolata. A queste si aggiungono più di 17,5 milioni sostanzialmente derivanti da una maggiore quantificazione del Fondo di Solidarietà Comunale, comunicata dal Ministero dell’Interno. E infine vanno sommati circa 5,5 milioni di entrate in conto capitale.

 

La manovra prevede oltre 66 milioni di maggiori spese, per la parte corrente, e 12 milioni di euro di nuovi investimenti per il 2017.

 

Le voci principali per le quali viene aumentata la spesa corrente riguardano il personale, con un fondo per il trattamento accessorio (18,4 milioni); le Politiche sociali, per mettere in campo ulteriori servizi a favore di persone con grave disabilità (4,5 milioni), dell'accoglienza minorenni non accompagnati (4 milioni), dei Punti Unici di Accesso (3,7 milioni), della gestione asili nido in convenzione (1,2 milioni), dell'accoglienza persone con bisogni speciali (700 mila euro), dei centri antiviolenza sulle donne (279 mila euro), e del servizio di cura domiciliare nel Municipio I (225 mila euro).

 

Nei Beni culturali si punta su Forma Romae, sistema informativo sul patrimonio storico, archeologico e architettonico di Roma (1,3 milioni), nel settore Ambiente sono previsti 900 mila euro per la  manutenzione del verde nel Municipio X.

 

Per quanto riguarda la manovra in conto capitale si prevedono maggiori investimenti. Tra gli altri nel settore Lavori Pubblici, con parcheggi su area comunale per la stazione di Acilia-Dragona e realizzazione di un sovrappasso pedonale (2,5 milioni), e stabilizzazione dei versanti della collina di Monteverde (2,4 milioni). Per le Attività Produttive è prevista la manutenzione straordinaria, riqualificazione e realizzazione di mercati rionali (4 milioni). Nel settore Scuola ecco la  messa a norma del Cfp “Simonetta Tosi” nel Municipio I (500 mila euro); la manutenzione straordinaria della scuola elementare “Nino Manfredi” nel Municipio IV (466 mila euro); il rifacimento dell’asilo nido “Bolle di sapone” nel Municipio IV (300 mila euro); la ristrutturazione della scuola materna “Ruspoli” nel Municipio I per la realizzazione di un asilo nido (250 mila euro), e la  creazione di aule di scuola media nell’istituto “Magarotto” nel Muncipio XII (200 mila euro). Nel sociale arriva il completamento del centro anziani “San Felice Circeo” nel Municipio XV (200 mila euro).

 

“Con questa variazione di bilancio abbiamo cercato di rispondere alle esigenze manifestate dalle strutture centrali e territoriali – spiega l’assessore al Bilancio e Patrimonio, Andrea Mazzillo – privilegiando quelle che hanno dimostrato di saper utilizzare al meglio le risorse a disposizione traducendole in prestazioni per i cittadini, manutenzioni urbane e degli edifici pubblici. Inoltre viene confermata l’attenzione nei confronti di tutti i Municipi della Capitale, che questa amministrazione considera presidi fondamentali per garantire la corretta e puntuale erogazione dei servizi ai quali i romani hanno diritto”.

 

 

18 APR 2017 - RED 

 


Invia questo articolo