Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Accesso civico "semplice"
Categoria1__Notizie

Accesso civico "semplice"

Riferimenti normativi: art. 5, comma 1, del D.lgs. n.33/2013

 


Questa sezione è dedicata alle informazioni relative alla disciplina ed alle modalità di esercizio dell’istituto dell’accesso civico cd. “semplice” di cui all’art. 5, comma 1 del Decreto Trasparenza (D.lgs. n. 33/2013 e ss.mm.ii.).

 

L’accesso civico "semplice" può essere esercitato da chiunque e corrisponde al diritto di richiedere la pubblicazione di documenti, informazioni o dati per i quali sussistono specifici obblighi di trasparenza e per i quali sia stata omessa (totalmente o parzialmente) la loro pubblicazione nella specifica sezione di Amministrazione Trasparente.

 

L’esercizio del diritto non è sottoposto ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente, è gratuita e priva di motivazione ed identifica i dati, le informazioni o i documenti richiesti.

 

L’istanza può essere redatta utilizzando un apposito modulo editabile disponibile nel formato Portable Document Format (.PDF) e deve essere inviata al Responsabile per la Trasparenza tramite una delle seguenti modalità:

 

Entro 30 giorni l'Amministrazione verifica la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione e, in caso di esito positivo, pubblica quanto richiesto sul portale istituzionale informandone il richiedente attraverso la comunicazione del relativo collegamento ipertestuale (link).

 

Nei casi di ritardo o mancata risposta del Responsabile della Trasparenza, è possibile rivolgersi al titolare del potere sostitutivo (di cui all'articolo 2, comma 9-bis, della Legge 7 agosto 1990, n.241) il quale, verificata la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione dispone affinché il documento, l’informazione o il dato, venga inserito entro 15 giorni nell’apposita sezione del Portale istituzionale e che, dell’adempimento, venga data comunicazione all’interessato con indicazione del relativo collegamento ipertestuale.

 

La richiesta di attivazione del potere sostitutivo può essere redatta sull’apposito modulo editabile disponibile nel formato Portable Document Format (.PDF) ed inviata al Direttore della Direzione “Supporto Giunta e Assemblea Capitolina e servizi amministrativi ed informatici” del Segretariato Generale tramite una delle seguenti modalità:

  • all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) protocollo.segretariato@pec.comune.roma.it;
  • al numero di fax: 06 67103412;
  • tramite servizio postale al seguente indirizzo: Via del Campidoglio n.1 - 00186 ROMA;
  • agli Uffici Relazioni con il Pubblico (URP) di Roma Capitale;

 

 

 

Unica eccezione per l’esercizio del potere sostitutivo è quella relativa alle istanze di accesso civico "semplice" di competenza delle Direzioni del Gabinetto della Sindaca, in relazione alle specificità delle funzioni svolte dalle medesime di diretto supporto al Capo dell’Amministrazione.

 

Nei casi di ritardo o mancata risposta è possibile rivolgersi al Capo di Gabinetto della Sindaca, titolare del potere sostitutivo (di cui all'articolo 2, comma 9-bis della Legge 7 agosto 1990, n.241) il quale, verificata la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione, dispone affinché il documento, l’informazione o il dato, venga inserito, entro 15 giorni, nell’apposita sezione del Portale istituzionale e che, dell’adempimento, venga data comunicazione all’interessato con indicazione del relativo collegamento ipertestuale.

 

La relativa richiesta può essere redatta sull’apposito modulo editabile disponibile nel formato Portable Document Format (.PDF) ed inviata al Capo di Gabinetto della Sindaca tramite una delle seguenti modalità: 

 

 

 

data di pubblicazione: 24/4/2017


Invia questo articolo