Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio "La Sindaca informa"
Categoria1__Notizie

Numero 26 - 14 maggio 2017

Questa settimana la situazione dei rifiuti è stata gestita con impegno e caparbietà: attraverso la task force messa in campo, gli impianti Ama che hanno lavorato 24 ore su 24 e il rafforzamento dei turni, la situazione in città sta tornando alla normalità. Quattromila addetti con l’ausilio di 1.800 mezzi, leggeri e pesanti, nelle sole giornate di mercoledì, giovedì e venerdì hanno ripulito i cassonetti e raccolto oltre 10mila tonnellate di rifiuti indifferenziati (circa 700 tonnellate giornaliere in più rispetto alla media consueta). Per tantissimi anni nessuno si è posto il problema del dopo Malagrotta, la discarica più grande d’Europa. Noi lo stiamo facendo. E saremo fermi sulla nostra politica ambientale. Abbiamo avviato un percorso virtuoso nella gestione dei materiali post-consumo. E’ stato predisposto un piano a breve, medio e lungo termine per arrivare al 70% di differenziata entro il 2021 e ridurre di 200mila tonnellate annue la produzione di rifiuti. Seguiamo le linee dell’Europa, puntando sull’abbattimento e la riduzione dei rifiuti e su impianti che vanno nella direzione del riutilizzo, del riciclo e della creazione di centri di riparazione. Un ciclo virtuoso che farà ripartire l’economia escludendo la creazione di discariche ed inceneritori. Nel frattempo, occorre l’aiuto di tutti per contribuire a rendere Roma una città più pulita.

 

Andiamo avanti rapidamente rispettando la tabella di marcia per l’approvazione della nuova delibera in Assemblea Capitolina del progetto dello stadio dell’As Roma a Tor di Valle. Venerdì abbiamo infatti approvato la memoria di Giunta che contiene l’indicazione delle opere di interesse pubblico, le superfici e i principi generali per la realizzazione dell’intervento. Un progetto complesso che coniughiamo nel segno dell’ambiente, della mobilità sostenibile  e sempre guardando al bene e all’interesse pubblico. Rispetto al progetto originario vengono drasticamente ridotte, di oltre il 50%, le cubature del Business Park attraverso l’eliminazione delle tre torri inizialmente previste e tutte le opere dovranno essere costruite con tecniche a basso impatto ambientale e con elevati standard energetici. Altro punto fondamentale è la mobilità sostenibile: viene potenziato il trasporto pubblico su ferro sull’intera tratta della Roma-Lido, l’unificazione della via del Mare e della via Ostiense, nel tratto tra il Gra e il nodo Marconi, diventerà finalmente una realtà auspicata da anni e si punta sulla mobilità pulita con percorsi e ponti ciclopedonali di collegamento,  la realizzazione di bike park, aree di bike sharing ed ampliamento della rete per la mobilità sostenibile. Si supera il rischio idrogeologico con la messa in sicurezza del Fosso di Vallerano e viene realizzato il Parco Fluviale nell’area che circonda lo stadio.

 

La battaglia per la legalità continua giorno dopo giorno. Questa settimana ad Ostia la commissione prefettizia ci ha illustrato il Pua, Piano Utilizzazione degli Arenili, ossia lo strumento giuridico che consentirà di mettere ordine in maniera definitiva in tutto il litorale di Roma. L’edificio ex Gil verrà trasformato in una “cittadella della legalità” in cui trasferiremo gli uffici della Polizia Locale del X Gruppo Mare, i nuovi Uffici del Giudice di Pace e il Centro di Controllo Sicurezza Urbana Smart City. E anche sull’ex Colonia Marina Vittorio Emanuele ci stiamo adoperando per ridarle una funzionalità piena a disposizione del Municipio.

 

Non si ferma il nostro intervento sul territorio per combattere ogni forma di illegalità. Questa settimana  gli agenti dal gruppo Aurelio della Polizia Locale, aiutati dagli uomini del commissariato "Aurelio" della Polizia di Stato, hanno smantellato il mercatino abusivo all’Ex Bastogi, in via De Bianchi. Un mercatino illegale di articoli contraffatti e di merce ricavata da cassonetti dell'immondizia che è stato completamente smantellato dopo un intervento durato ben 10 ore.  Un duro colpo al commercio abusivo e al racket criminale possibile grazie alla efficace sinergia e collaborazione tra le forze di polizia.

 

Legalità è anche ribadire un no fermo e senza appello a soprusi e ad ogni forma di terrorismo e criminalità. Questa settimana ho reso omaggio a nome di tutta la città a chi in nome di questo principio, della libertà e della democrazia ha sacrificato con coraggio la propria vita: Aldo Moro e i 5 uomini della sua scorta barbaramente assassinati 39 anni fa dalle Brigate Rosse e Peppino Impastato, trucidato dalla mafia. Continuiamo passo dopo passo la lotta contro le mafie e il terrorismo.

 

Una Roma più internazionale e sostenibile. Abbiamo presentato in Campidoglio i progetti di sviluppo urbano finanziati con i fondi Europei del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane (PON Metro). Un finanziamento comunitario da 37,7 milioni di euro che rappresenta un’opportunità che Roma Capitale vuole cogliere in pieno per attivare concretamente lo sviluppo sostenibile della città. Di questi 10 milioni di euro per l’Agenda Digitale Metropolitana da destinare a progetti di innovazione che faciliteranno il rapporto tra cittadini e Pubblica Amministrazione; 13,53 milioni di euro per la mobilità urbana sostenibile e 13,19 milioni di euro per l’inclusione sociale.

 

Vogliamo sfruttare al massimo le opportunità offerte dai fondi dell’Unione Europea. E per farlo vogliamo coinvolgere anche le eccellenze del settore privato. Per questo abbiamo lanciato un avviso pubblico, che sarà permanentemente aperto, nelle pagine del Dipartimento Progetti di sviluppo e Finanziamenti europei del sito istituzionale, per i soggetti privati interessati a partecipare, insieme a Roma Capitale, a bandi e progetti finanziati con fondi europei.

  

Il miglioramento del trasporto pubblico può essere raggiunto con la partecipazione dei cittadini. Non solo utenti, ma parte attiva preziosa per implementare soluzioni per garantire servizi più efficienti, per rendere tutti insieme Roma una città in movimento. Per questo abbiamo lanciato sei mesi fa il questionario online “Come ti muovi” che ha raccolto suggerimenti e informazioni sulle esigenze di spostamento. Ha permesso di avere un prezioso feedback da oltre 10mila romani (30 estratti a sorte sono stati premiati con dieci tessere Metrebus acquistate dall'amministrazione e 20 abbonamenti al car sharing comunale). I dati ora sono a disposizione del Dipartimento Mobilità e Trasporti e di Roma Servizi per la Mobilità. E’ uno degli interventi inseriti nel più ampio quadro di rilancio dei trasporti e che a breve sarà arricchito dal Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile.

 

La semplificazione del rapporto tra cittadini e amministrazione passa anche attraverso un corretto uso del digitale e delle nuove tecnologie. Abbiamo inaugurato questa settimana il Punto Roma Facile nel XII Municipio. Grazie a questi i cittadini che hanno conoscenza minima o assente delle nuove tecnologie vengono aiutati, da tutor appositamente formati e in maniera totalmente gratuita, all’uso del computer e dei servizi telematici. Entro giugno il progetto, che prevede anche un programma di seminari per diffondere cultura digitale e uso responsabile delle nuove tecnologie, arriverà in tutti i Municipi con il coinvolgimento dell’Istituzione Biblioteche.

 

Stiamo andando avanti per trovare soluzioni condivise sul piano led, piano ereditato dalle precedenti amministrazioni che, specialmente nelle zone più centrali della città, ha innegabili criticità. Vogliano rivedere e cambiare un progetto antiestetico che non rendeva giustizia alla bellezza del centro di Roma. Per farlo abbiamo avviato un percorso che vede sia nella fase di analisi che in quella propositiva e progettuale l’innovativo coordinamento di istituzioni ed eccellenze universitarie. Per questo, insieme al tavolo tecnico già avviato tra l’amministrazione, Acea e la Sovrintendenza Capitolina e la Soprintendenza Speciale archeologia, belle arti e paesaggio di Roma, stiamo per sottoscrivere una convenzione con il Master in Lighting Design dell'Università La Sapienza e il Laboratorio di illuminotecnica e acustica dell'Università Roma Tre. Il loro apporto con attività di ricerca, misurazioni e proposte migliorative sarà fondamentale per un progetto all’altezza dell’unicità architettonica e paesaggistica della nostra città.

 

La cultura deve ritornare ad essere uno dei motori dello sviluppo della città. Stiamo rimettendo mano alla riorganizzazione delle strutture e delle istituzioni che fanno capo a Roma Capitale per formare un sistema integrato e coordinato. Il nuovo contratto triennale di affidamento di servizi con la società in house Zètema Progetto Cultura, che abbiamo approvato questa settimana, è un passo fondamentale di questa strategia di riordino. Non solo produciamo risparmi senza intaccare servizi e personale, ma riportiamo la società Zètema nell’alveo della fornitura dei servizi integrati per cui è stata costituita. Ne viene inoltre rafforzata la capacità progettuale grazie alle iniziative strategiche che stiamo approntando con il nuovo assetto della macrostruttura capitolina che vedranno Zètema provvedere alla gestione operativa complessiva della Casa del Cinema e della Fiction; il Teatro di Roma valorizzare e gestire, dal primo ottobre 2017, Teatro Scuderie di Villino Corsini, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro Tor Bella Monaca, Teatro del Lido, Teatro di Villa Torlonia e, dal primo gennaio 2018, anche il Silvano Globe Theatre e la creazione, sempre dal primo gennaio 2018, del “Polo espositivo dell’arte della cultura contemporanea” che vedrà la programmazione e la gestione del complesso del MACRO affidata all’Azienda Speciale Palaexpo.

 

Oggi è la “Festa della Mamma” e alle tante mamme della nostra città abbiamo voluto riservare un dono originale da godere per una intera settimana. Da domenica 14 a domenica 21 maggio L’Ara com’era, la visita immersiva e multisensoriale dell’Ara Pacis, ospita infatti la speciale promozione “Con te mamma”: dalle 20.15 tutte le cittadine e turiste ‘madri’, accompagnate da figli con età “over 13”, potranno assistere all’innovativo archeoshow acquistando due biglietti al prezzo di uno.

 

A tutti, cittadini e turisti, sono invece aperte le tante iniziative culturali che sono in programma anche in questo fine settimana. Sabato sera dedicato alla musica jazz per l’apertura serale straordinaria, al costo simbolico di 1 euro, della Centrale Montemartini. Protagonisti dal vivo nelle sale del museo il progetto musicale Traditions Today, in collaborazione con Fondazione Musica per Roma, e il Roten Sivan Trio, in collaborazione con l’Ambasciata d’Israele. Domenica si ripetono gli eventi nei piccoli musei a ingresso gratuito durante l’orario di apertura al pubblico con concerti al Museo Carlo Bilotti e al Museo Napoleonico.

 

Buona domenica.

Virginia Raggi

14 maggio 2017


Invia questo articolo