Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio "La Sindaca informa"
Categoria1__Notizie

Numero 29 - 3 Giugno 2017

Accedi al PDF integrale cliccando sull'immagine

OCCUPAZIONE E SVILUPPO

Roma può, deve rinascere. Si sconfigge la crisi, si mantengono posti di lavoro, si mantiene vivo il tessuto produttivo e si costruisce sviluppo e prospettive solo se si lavora uniti in maniera costruttiva ed efficace. Dobbiamo intervenire immediatamente. Tutti, nessuno escluso. Un primo tassello lo abbiamo posto giovedì con un protocollo siglato con le organizzazioni sindacali. Alla base del documento c’è la necessità di scongiurare la perdita di posti di lavoro e di un immenso patrimonio di saperi e professionalità, come nei recenti casi che riguardano Sky, Alitalia, Almaviva, Mediaset, Aci Informatica, Esso ed altre realtà aziendali. Roma riparte con un processo di rilancio dell’economia reale che deve basarsi su quattro pilastri: innovazione, infrastrutture con grandi e piccole opere, semplificazione, defiscalizzazione. Un processo che deve vedere attivi e participi, in maniera collaborativa e propositiva, istituzioni, lavoratori, industriali, artigiani, università e ricerca. Al di là delle logiche di appartenenza politica. Abbiamo chiamato questa iniziativa “Fabbrica Roma” perché la fabbrica è il luogo nel quale ci si rimbocca le maniche e ci si mette al lavoro l’uno al fianco dell’altro. Un tavolo aperto, dunque, a Governo, Regione e forze produttive dove concordare le strategie di rilancio della città. Perché Roma è un bene comune. E solo insieme può tornare ad essere un polo attrattivo per le imprese nazionali e internazionali. Noi ci siamo.

 

SOCIALE - SICUREZZA

Il superamento dei campi rom diventa da oggi realtà. Non ce lo chiedeva solo l’Europa ma il buonsenso. Mettiamo fine dopo anni alla logica dell’assistenzialismo e ad una dispersione di fondi pubblici su cui ha prosperato Mafia Capitale. Per la prima volta, investendo esclusivamente fondi dell’Unione Europea, attuiamo un piano strategico e sistemico che ripristina la legalità eliminando l’isolamento e la ghettizzazione. E lo ribadisco: nessuna risorsa sarà sottratta alla cittadinanza, piuttosto avvieremo il recupero di milioni di euro dall’evasione e dall’illegalità mettendoli a disposizione di tutti i cittadini. Con il superamento dei campi puntiamo al miglioramento delle condizioni di vita applicando un patto di responsabilità che definisce, in modo netto, diritti e doveri di tutti. Partiremo da subito intervenendo in due campi, La Barbuta e La Monachina, che ospitano oltre 700 persone. Un cambiamento epocale che riporta alla legalità migliaia di persone e intere aree della nostra città.

   

AMBIENTE - RIFIUTI

In settimana abbiamo presentato al ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti il nostro Piano per la riduzione e gestione dei materiali post-consumo 2017-2021ed il relativo piano industriale. La nostra pianificazione sarà oggetto di un tavolo di approfondimento tecnico con la Regione Lazio. E’ chiara la nostra idea per la gestione dei rifiuti, con una visione strategica a medio-lungo termine e con obiettivi precisi volti ad aumentare al 70% la raccolta differenziata e a ridurre entro il 2021 la produzione annuale di rifiuti di 200mila tonnellate, realizzare nuovi impianti di riciclo e compostaggio e una nuova organizzazione di Ama basata su unità di Municipio. Roma Capitale ha intrapreso un percorso virtuoso concreto e lo seguiremo con determinazione e grande senso di responsabilità verso i cittadini e l’ambiente.

 

È stata sottoscritta anche una convenzione con ENEA finalizzata a promuovere ricerche e impianti pilota dedicati all’economia circolare. Un accordo orientato a creare una sinergia per la gestione dei materiali-post consumo, l'individuazione delle migliori tecnologie per il recupero dei materiali, l’efficientamento energetico, l’energia rinnovabile e la resilienza, oltre all’ottimizzazione della raccolta differenziata e la promozione di sistemi per la gestione della frazione organica, certificazione ambientale di cicli e sistemi di gestione dei rifiuti, sviluppo di strumenti di sensibilizzazione e formazione.

 

Ogni efficace pratica in campo ambientale ed ecologico non può prescindere da una buona e corretta azione di sensibilizzazione dei cittadini, a partire dai più giovani. Luogo ideale per farlo le scuole. Per questo motivo, l’amministrazione a settembre scorso ha lanciato il progetto “Le 4 Erre dell’Ambiente: Ridurre, Recuperare, Riusare, Riciclare” che ha interessato i nidi comunali e in convenzione, le scuole dell’infanzia, le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado per un totale di 65 istituti. Mercoledì si è tenuta la premiazione delle scuole vincitrici del concorso. Gli studenti hanno prodotto dei lavori sui temi riguardanti i rifiuti, il decoro urbano e la sostenibilità ambientale. E’ questa una modalità operativa che, grazie ad un approccio partecipativo, mette a sistema contributi diversi coinvolgendo gli studenti, i docenti e le famiglie.

  

Non si ferma l’impegno per mantenere il decoro e la pulizia della città. Il Servizio Giardini, nonostante le difficoltà delle scorse settimane legate ai noti atti di vandalismo e danneggiamento a mezzi e sedi, continua a garantire il suo lavoro sul territorio cittadino. Gli operai, anche con la collaborazione delle aziende agricole comunali che hanno messo a disposizione i trattori, hanno effettuato interventi al Parco di Spinaceto nel IX municipio e al Parco Volpi nel XV. Servizio Giardini impegnato anche in via Nomentana, in via Cristoforo Colombo, e nel XIII Municipio in via della Cellulosa e nel Parco in via Sant’Anonio da Padova, zona Settebagni. Operazioni di pulizia straordinaria anche di Ama a Corviale, nello spazio verde adiacente a via Mazzacurati, dove sono stati rimossi circa 30 metri cubi di rifiuti.

 

MOBILITA’

Vogliamo migliorare il servizio di trasporto, garantendo non solo efficienza dei collegamenti, ma anche ambienti più confortevoli per coloro che quotidianamente utilizzano i mezzi pubblici. Nei giorni scorsi, sulla Roma-Lido Atac ha provveduto alla rimozione di graffiti su 7 treni, mentre  si sta procedendo anche alla pulizia, sistemazione e manutenzione delle stazioni.

 

APPUNTAMENTI IN CITTÀ

Per questo primo lungo weekend di giugno abbiamo tanta arte e cultura da vivere con diversi appuntamenti in cartellone. Per tutto il mese è Villa Torlonia la location delle aperture straordinarie serali con tanti appuntamenti che accoglieranno i visitatori ogni sabato dalle 20 alle 24. Si parte oggi con un evento dedicato alla musica jazz, in collaborazione con la Casa del Jazz, e il gospel, con l’Immanuel Gospel di Stoccolma. Domenica concerti nei piccoli musei a ingresso gratuito durante l’orario di apertura al pubblico.

 

L’offerta si arricchisce con altre interessanti proposte. Domenica/oggi/domani, come tutte le prime domeniche del mese, torna l’ingresso gratuito nei Musei Civici e nell’area dei Fori Imperiali. Presso i Musei Capitolini, invece, dal venerdì è possibile visitare la mostra “La bellezza ritrovata – Arte negata e riconquistata in mostra”. Altra bella novità, a partire dal 6 giugno fino alla fine di luglio, è rappresentata da “Pausa Museo: Mettiti in play”: il martedì e il giovedì, dalle 12.30 alle 14, con momenti di animazione ed intrattenimento presso i Piccoli Musei ad ingresso gratuito, con reading, musica e rappresentazioni teatrali.

 

Infine una data da annotare: dal 12 ottobre, il Museo dell’Ara Pacis ospiterà “Hokusai: sulle orme del Maestro”, una grande mostra-evento con circa 200 opere del maestro indiscusso della pittura giapponese, Katsushika Hokusai.

 

Buon weekend!

Virginia Raggi

Roma 3 giugno 2017

 


Invia questo articolo