Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie

Nuova Stazione Pigneto: via ai lavori, durata 2 anni e mezzo. Aree consegnate a RFI.

pigneto stazione rfi

“Sono iniziati i lavori per la realizzazione della nuova stazione del Pigneto con la creazione di un nodo di scambio tra le linee ferroviarie regionali e la Metro C e la creazione di una nuova piazza sopra il vallo ferroviario: un intervento che unirà e garantirà l’intermobilità e farà del Pigneto uno dei nodi più importanti della città. Il Simu oggi ha firmato il verbale per la cessione delle aree a RFI per l’inizio delle operazioni. Un intervento di riqualificazione e di decoro per questa zona che porterà benefici in questo quadrante della città”. Lo dichiara in una nota l’Assessora alla Citta in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo.

 

“Dopo i tavoli di lavoro con il Municipio V e i comitati cittadini abbiamo cercato di trovare una soluzione per migliorare insieme un progetto fortemente voluto per la riqualificazione dell’area, grazie anche al Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti e alla Regione per la parte relativa al finanziamento e alla gestione dei fondi. Un piano che porterà dei benefici in questo quadrante della città, dove nel corso di decenni l’edilizia si è sviluppata intorno alle fabbriche. Mesi fa abbiamo iniziato il percorso per cambiare rotta, puntando al potenziamento dei trasporti privilegiando il decoro e oggi è iniziata la prima parte operativa”, spiega Meleo.

 

I lavori per la realizzazione del nodo di scambio e la nuova piazza dureranno circa 2 anni e mezzo. Il tombamento del vallo unirà le due parti della città e in corrispondenza della Metro C sarà effettuato un collegamento diretto fra i treni regionali e la metropolitana.

 

Nei giorni scorsi si è tenuta un’assemblea pubblica organizzata e fortemente voluta dal presidente del Municipio V, Giovanni Boccuzzi, per illustrare insieme a RFI il piano che verrà realizzato e per capire le necessità dei residenti. Il progetto iniziale è stato rivisto per diminuire i disagi dei cittadini, così il Municipio V e l’Amministrazione hanno dialogato con RFI per trovare una soluzione più efficiente. "L’ impegno è con il quartiere - ha sottolineato la Meleo - Dal nostro insediamento lo abbiamo portato avanti con tavoli di lavoro e grazie al confronto diretto con gli abitanti di zona per cambiare la mobilità del Pigneto, mettendo in campo un progetto che punta a migliorare il servizio”.

 

“Come Municipio abbiamo capito le criticità che ci hanno dimostrato i cittadini e nostro impegno sarà agire positivamente nei confronti del territorio, cercando di far pesare il meno possibile il disagio che verrà arrecato nei prossimi due anni e mezzo. Il tavolo di lavoro è sempre aperto con RFI, il Dipartimento della Mobilità e Trasporti, Simu, Agenzia Roma Servizi per la Mobilità, Polizia locale e Ufficio tecnico del Municipio”, spiega il presidente del Municipio V Giovanni Boccuzzi.

 

Da Rete Ferroviaria Italiana sottolineano che “questa prima fase dei lavori è interamente finanziata con un investimento economico complessivo di circa 27 milioni di euro. I lavori riguarderanno: l’attivazione della fermata Pigneto,  la copertura parziale del vallo ferroviario, la realizzazione di un sottopasso pedonale di collegamento per l’ interscambio treno/metro C – Pigneto e la sistemazione superficiale con aree verdi che consentiranno, con una serie di attraversamenti,  la ricucitura tra i due lati del quartiere. Nella sua versione finale il piazzale conterrà 4 ponticelli per collegare i due lati del quartiere e sarà lungo 250 metri circa”.

 

Intanto si ricorda che per l’estate la linea bus 50 resterà operativa anche nei giorni festivi. Collegherà la stazione Pigneto della linea C della metropolitana con il nodo tramviario di Porta Maggiore, la stazione Vittorio Emanuele della linea A della metropolitana e il nodo di interscambio (metro A, B, bus, tram e linee ferroviarie) di Termini.

 

26 GIU 2017 - GP

 

 

 

 

                     

 

 


Invia questo articolo