Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Gli argomenti
Categoria1__Notizie
Data__20/06/2017
Data__2017

Mobilità, dal 10 giugno potenziati mezzi pubblici per il litorale: arriva nuova linea 068

 

Car sharing comunale. Potenziato con la formula “One way”, parcheggio in tutti i posti riservati al servizio

 

“A breve sarà attivato in via sperimentale il sistema “One way” (tratta singola) del Car Sharing di Roma Capitale per un periodo di sei mesi. L’Amministrazione procede con l’integrazione, lo sviluppo e la gestione dell’attuale servizio a “postazione fissa”, puntando su una modalità diversa che rende più flessibile il Car sharing comunale”. Così in una nota l’Assessora alla Citta in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo. La Giunta capitolina ha approvato una delibera per l’attivazione del nuovo servizio “One way” che prevede il potenziamento della cosiddetta “postazione fissa”, dove l’autovettura, dopo il suo utilizzo, è lasciata nello stesso parcheggio di origine. 

 

La tratta singola ridefinisce il metodo di utilizzo: il veicolo è prelevato in un parcheggio dedicato e dopo l’utilizzo è lasciato in un diverso posteggio riservato. Anche per la nuova formula “One way” è prevista la sosta gratuita nei parcheggi a sosta tariffata e nei parcheggi di scambio, così come l’accesso e la circolazione gratuiti nelle Zone a traffico limitato della città e nelle corsie preferenziali.

 

“La sperimentazione – spiega Meleo –  si inserisce perfettamente nelle nostra idea di car sharing e il lavoro è frutto della collaborazione con la Commissione Trasporti del Campidoglio. Puntiamo come sempre a una mobilità sostenibile e a migliorare il servizio. Questa prova ci permetterà di acquisire i dati sugli effetti della coesistenza  e dell’interazione fra il modello standard e il modello in prova e di valutare la domanda di fruizione del servizio per andare incontro alle reali esigenze dei citta

 

“Nei giorni scorsi – spiega - abbiamo tenuto un’assemblea pubblica organizzata e fortemente voluta dal presidente del Municipio V, Giovanni Boccuzzi, per illustrare insieme a RFI il piano che verrà realizzato e per capire le necessità dei residenti. I lavori prevedono il potenziamento della linea ferroviaria già esistente e la creazione di un nodo importante, fra i treni regionali e la Metro C. Abbiamo rivisto il progetto iniziale per diminuire i disagi dei cittadini, così il Municipio V e l’Amministrazione hanno dialogato con RFI per trovare una soluzione più efficiente. L’ impegno è con il quartiere. Dal nostro insediamento lo abbiamo portato avanti con tavoli di lavoro e grazie al confronto diretto con gli abitanti di zona per cambiare la mobilità del Pigneto, mettendo in campo un progetto che punta a migliorare il servizio”.

 

“Come Municipio abbiamo capito le criticità che ci hanno dimostrato i cittadini e nostro impegno sarà agire positivamente nei confronti del territorio, cercando di far pesare il meno possibile il disagio che verrà arrecato nei prossimi due anni e mezzo. Il tavolo di lavoro è sempre aperto con RFI, il Dipartimento della Mobilità e Trasporti, Simu, Agenzia Roma Servizi per la Mobilità, Polizia locale e Ufficio tecnico del Municipio. Nostro obiettivo è migliorare il servizio”, spiega il presidente del Municipio V Giovanni Boccuzzi.

 

Da Rete Ferroviaria Italiana sottolineano che “questa prima fase dei lavori è interamente finanziata con un investimento economico complessivo di circa 27 milioni di euro. I lavori riguarderanno: l’attivazione della fermata Pigneto,  la copertura parziale del vallo ferroviario, la realizzazione di un sottopasso pedonale di collegamento per l’ interscambio treno/metro C – Pigneto e la sistemazione superficiale con aree verdi che consentiranno, con una serie di attraversamenti,  la ricucitura tra i due lati del quartiere. I lavori per la realizzazione del nodo di scambio e la nuova piazza dureranno circa 2 anni e mezzo. Nella sua versione finale il piazzale conterrà 4 ponticelli per collegare i due lati del quartiere e sarà lungo 250 metri circa”.

 

Intanto viene confermato che per l’estate la linea bus 50 resterà operativa anche nei giorni festivi. Collegherà la stazione Pigneto della linea C della metropolitana con il nodo tramviario di Porta Maggiore, la stazione Vittorio Emanuele della linea A della metropolitana e il nodo di interscambio (metro A, B, bus, tram e linee ferroviarie) di Termini.

 

30/06/2017


Invia questo articolo