Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie
Data__11/07/2017
Data__2017

Bombardamento San Lorenzo, 74 anni dopo. Ieri le cerimonie commemorative

bombardamento san lorenzo 1

19 luglio 1943 - 19 luglio 2017. Nel giorno del 74mo anniversario del bombardamento di San Lorenzo, Roma Capitale ha  ricordato quel tragico evento con una serie di cerimonie nel quartiere alla presenza della sindaca Virginia Raggi (h10.45 in piazza Parco dei Caduti del 19 luglio 1943) e dell'assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo (h9 Deposito ATAC, via Prenestina 45 e h9.30 Impianto ferroviario di Roma San Lorenzo, via dello Scalo San Lorenzo 10/b). Sono proseguite poi per tutta la giornata gli eventi programmati dall'Assessorato alla Crescita Culturale, in collaborazione con il Municipio II, che da venerdì scorso si tengono nel cimitero monumentale del Verano.

 

 

 

Aperto eccezionalmente (da venerdì 14 a mercoledì 19 luglio, dalle 9 alle 18) il Centro di Documentazione dei Cimiteri Storici, allestito presso l’ingresso monumentale del cimitero del Verano. Le visite guidate, dal titolo La pietra ferita. Percorso nella storia e nell’arte, sono ancora in calendario mercoledì 19 luglio alle 16.30. Sempre oggi concerto della Banda del Corpo della Polizia Locale, alle 17.45 all’ingresso del camposanto.

In programma anche alcune proiezioni di film e documentari, con la rassegna 19 Luglio del ’43 al Centro di Documentazione dei Cimiteri Storici. Ecco i titoli in proiezione19 luglio 1943: San Lorenzo, di Luigi Zampa, filmato del 1983 sulle testimonianze degli abitanti del quartiere sul bombardamento di San Lorenzo, concesso dall’Archivio Rai Teche; Bombardamento di Roma, filmato sul bombardamento del 19 luglio 1943 dell’Archivio Storico dell’Istituto Luce; Sotto i sacchi di sabbia di Carlo Capriata, documentario Incom, Industria cortometraggi Milano, e Protezione antiaerea, filmati sulla protezione antiaerea dei principali monumenti e delle opere d’arte d’Italia e di Roma, concessi dall’Archivio Storico dell’Istituto Luce. Infine Tra due nemici. La memoria della seconda guerra mondiale nei monti Aurunci di Marco Marcotulli, un film etnografico che documenta i modi con i quali, tutt’oggi, questa memoria è elaborata dalle popolazioni locali in forme artistiche, espressive, narrative, nei monumenti e nelle collezioni. Un culto diffuso in tutto il territorio soprattutto attraverso la pietra. Statue, lapidi, cimiteri, sacrari militari e siti in montagna incorporano dunque e conservano la memoria e la storia.

 

 

Nel Centro di Documentazione è inoltre possibile visionare il Catalogo informatizzato del patrimonio culturale, storico e artistico del Cimitero del Verano, con più di ottomila schede di monumenti funerari, oltre a materiali didattici su temi urbanistici, storico-artistici, iconografici, storici e antropologici. E ci sono riproduzioni fotografiche dei primi anni del Novecento tratte dal volume dell’architetto Corrado Cianferoni, la mostra fotografica permanente di Anna Forcella e gli articoli sul bombardamento di San Lorenzo. Poi tutto il lavoro di studio, salvaguardia, valorizzazione e restauro di alcuni monumenti di Roma Capitale svolto fra il 2000 e il 2017 dalla Sovrintendenza Capitolina; e i materiali bibliografici e di archivio relativi al complesso monumentale del Cimitero.

 

Nel Portico Monumentale e all’ingresso del Quadriportico, grazie a una serie di interventi di restauro promossi dalla Sovrintendenza Capitolina, è possibile ammirare la lapide fatta realizzare da Pio IX alla fine dei lavori da lui commissionati, collocata sulla parete esterna del braccio destro. Aveva in origine una gemella posta sul lato opposto che fu distrutta nel bombardamento.

 

Altri interventi hanno riguardato il monumento all’architetto del Verano Virginio Vespignani, le lapidi dedicate a Paolo Mercuri, Luigi Santarelli e Francesco Vespignani, il monumento funebre del pittore Tommaso Minardi, autore della pala d’altare della Chiesa della Pia Unione del cimitero e, infine, i recenti interventi ai monumenti di Goffredo Mameli e della poetessa ed educatrice Erminia Fuà Fusinato.

 

 

Per informazioni: U.O. Monumenti di Roma tel. 06 6710 5951 / 5953 / 2967

e-mail: infocimiteristorici@comune.roma.it

Centro di Documentazione dei Cimiteri Storici (da venerdì 14 a mercoledì 19 luglio, dalle ore 9.00 alle ore 18.00): piazzale del Verano 1, Ingresso Monumentale, Torretta destra, tel. 06 4923 6254.

Trasporti: Metro B Policlinico; Tram 3 e 19 ; Autobus C3, 71, 88, 163, 443, 448, 490, 492, 495, 542 e 545.

 

 

11 LUG 2017 - RB

Agg. 19 LUG 2017 - GP

 

 


Invia questo articolo