Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  PRIMO PIANO
Categoria1__Notizie

Carte di Identità Elettroniche - novità modalità di erogazione

Avviso Importante

L'erogazione del Servizio di rilascio della C.I.E. (Carte di Identità Elettroniche) seguirà le seguenti modalità:

MUNICIPIO ROMA VIII


In relazione alle modalità di erogazione dei servizi connessi al rilascio di CIE (Carte di Identità Elettroniche) si comunica quanto segue:


RITARDI RISPETTO AGLI APPUNTAMENTI PRENOTATI

 

  • Le prenotazioni effettuate hanno validità al massimo fino ad 1 ora dopo l’orario del proprio appuntamento.
  • L’interessato ritardatario che si è presentato entro l’ora successiva al proprio appuntamento dovrà attendere il primo intervallo temporale utile dopo gli utenti già presenti e prenotati.
  • Per ritardi superiori ad 1 ora la prenotazione deve intendersi come scaduta e l’interessato dovrà procedere a nuova prenotazione.


UTILIZZO DEL CODICE FISCALE PER LE PRENOTAZIONI

 

  • È fatto obbligo di effettuare la prenotazione esclusivamente con il Codice Fiscale della persona interessata.
  • L’operatore a sportello verificherà che il Codice Fiscale di prenotazione sia quello della persona che si presenta; se non corrispondono non procederà all’avvio della procedura.


INSERIMENTO DEL NOME E DEL RECAPITO TELEFONICO

 

  • Quando si procede alla prenotazione presso i Totem Municipali passando la tessera sanitaria sul bar-code apparirà una schermata che richiede nome, cognome e recapito telefonico.
  • È obbligatorio compilare anche questi campi in modo che i Servizi Demografici possano comunicare all’interessato eventuali mutamenti relativi agli orari di sportello oppure casi di possibile anticipazione dell’appuntamento.

 

NUOVE DISPOSIZIONI PER IL RILASCIO DELLE CARTE D’IDENTITA’ CARTACEE D’URGENZA

 

Con Circolare integrativa prot. n. GC/2017/259118 il Segretariato Generale – Direzione Coordinamento Servizi Delegati ha comunicato le seguenti nuove disposizioni per il rilascio delle carte d’identità cartacee d’urgenza:

 

“ Occorre preliminarmente sottolineare come, ad esito delle interlocuzioni effettuate con il Ministero dell’Interno, sia necessario promuovere il massimo contenimento del ricorso al rilascio della carta

d’identità in formato cartaceo. Con riferimento alla circolare n. GC/182923 del 04/07/2017 e, in particolare alle casistiche ivi codificate, si rende inoltre necessaria una precisazione in merito a quella indicata al punto 5) “furto o smarrimento del documento”, proprio per evitare argomentazioni che, surrettiziamente, possano eludere l’emissione di carte d’identità in modalità digitale.

A) A tal riguardo, si evidenzia che il verificarsi della sola circostanza di “furto o smarrimento del documento” non costituisce, di per sé, esclusiva condizione per il rilascio della carta d’identità cartacea. Difatti la predetta evenienza può comportare il rilascio della CIC soltanto se correlata ai casi indicati nella citata circolare e sotto riportati, qualora non si sia in possesso di altro documento di riconoscimento in corso di validità.

La dichiarazione di assenza di altro documento d’identità in corso di validità deve essere resa alla presenza di due testimoni con l’obbligo di presentare, sotto la propria responsabilità,

dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con allegata denuncia:

1. Tutela della salute

2. Pregiudizio/danno economico (ad es. stipule contratti, atti notarili, ecc.)

3. Partecipazione a procedure concorsuali (concorsi pubblici, bandi di gara, ecc.)

4. Consultazione elettorale

5. Viaggio con presentazione di biglietto ovvero prenotazione di soggiorno in struttura ricettiva.

 

B) La sola motivazione dell’avvenuto furto o smarrimento del documento d’identità, quale presupposto per la richiesta d’urgenza di emissione di carta d’identità cartacea può essere accolta unicamente nel caso in cui non si disponga di altro documento di riconoscimento in corso di validità. In tal caso resta ferma l’esigenza della presenza di due testimoni che attestino l’identità del cittadino richiedente e permane l’obbligo di presentare, sotto la propria responsabilità, dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con allegata denuncia di furto o smarrimento.

 

Si richiama, in proposito, quanto disposto dal DPR 445/2000 recante il Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa che, all’art. 35 statuisce inequivocabilmente i documenti di identità e di riconoscimento da ritenersi equipollenti alla carta di identità (il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato).”

 

IL DIRETTORE

 

AGG 6 NOV 2017


Invia questo articolo