Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie
Data__12/09/2017
Data__2017

Atac, intesa confederali-Campidoglio. Confronto con autonomi: accordo con Ugl

atac

Firmata un'intesa tra l’Amministrazione capitolina e le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil e aperto un tavolo di confronto permanente sul percorso intrapreso per risanare Atac. "Abbiamo sottoscritto un verbale di intesa con i sindacati - ha dichiarato in una nota il delegato alle relazioni sindacali, Antonio De Santis - al fine di informare e condividere un momento così importante per il rilancio del trasporto pubblico locale. L’Amministrazione e le Organizzazioni sindacali hanno condiviso gli obiettivi di base da perseguire e instaurato un metodo di confronto che dovrà accompagnare le successive fasi in vista del concordato preventivo"

 

“Si è riscontrata la disponibilità delle sigle a discutere del futuro dell’azienda a tutela dell’efficienza del servizio del trasporto pubblico romano. Abbiamo quindi ribadito", prosegue De Santis, "la necessità di tutelare il mantenimento del carattere pubblico di Atac, nell’ottica di offrire un servizio di qualità ai cittadini, così come abbiamo ribadito l’intenzione di proseguire la strada del concordato preventivo in continuità, al fine di tutelare il servizio del trasporto pubblico e i dipendenti”, spiega il Delegato alle relazioni sindacali.

 

Colloqui in corso – informa ancora De Santis – anche con le sigle autonome (Fast-Ugl-Sulct-Cambia-Menti M410) “per condividere un percorso comune e avviare un tavolo di confronto. Nel corso dell’incontro – precisa De Santis – è stato affrontato il tema del concordato preventivo e sono state condivise idee sul progetto generale di riorganizzazione del TPL della città metropolitana, che ha come obiettivo centrale il miglioramento delle infrastrutture della Capitale e l’efficientamento del servizio pubblico. E’ stata, inoltre, ribadita l’importanza del mantenimento del carattere pubblico dell’azienda e della salvaguardia dei livelli occupazionali e retributivi”.

 

Da ultimo, fa sapere De Santis, è stata intanto raggiunta un'intesa con Ugl: “A seguito del confronto già avviato giovedì scorso, oggi (ieri 12 settembre, n.d.r.) l’amministrazione e l’UGL FNA hanno siglato un verbale d’intesa con cui è stato aperto un tavolo di confronto permanente che ha al centro il mantenimento del carattere pubblico dell’azienda, la salvaguardia dei livelli occupazionali e retributivi, nonché la proroga dell’affidamento in house oltre la scadenza e per l’intera durata del concordato preventivo. Durante l’incontro è stata inoltre ribadita la necessità di rilanciare il servizio e riavvicinare l’azienda ai cittadini”. 

 

In materia giovedì scorso, 7 settembre, si è tenuta la seduta straordinaria dell'Assemblea capitolina con l'intervento introduttivo della sindaca Virginia Raggi. Il giorno successivo la Giunta ha dato il via libera al concordato preventivo in continuità proposto dal Cda di Atac per dare soluzione alla crisi di impresa dell'azienda approvando una memoria con cui si prende atto degli indirizzi dettati dall'Assemblea. Leggi qui.

 

12 SET 2017 - RED

Agg. 13 SET 2017 


Invia questo articolo