Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Cultura , eventi , tempo libero
Categoria1__Notizie

MACRO. A via Nizza 'Appunti di una Generazione'. A Testaccio esordio di Franca Pisani

macro14settembre

Fino al 26 novembre 2017 torna al MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma Appunti di una Generazione, il ciclo di mostre curato da Costantino D’Orazio e promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, che indaga la ricerca degli artisti italiani che sono emersi negli anni ’90. Protagonisti del quarto appuntamento della rassegna sono Simone Berti (Adria, 1966) e Cuoghi Corsello (Monica Cuoghi, Bologna, 1965 – Claudio Corsello, Bologna, 1964).

 

Per il MACRO Simone Berti ha realizzato dipinti in cui evolve la sua riflessione sulle relazioni della forma dipinta, mettendo a dialogo figure sedimentate nel nostro immaginario collettivo e segni astratti in un gioco che evoca opere del passato più remoto ed esperimenti della pittura del Novecento. Le opere saranno illuminate da una lampada costruita ad hoc dall’artista, che inciderà sullo sguardo dello spettatore e sull’atmosfera che avvolgerà i suoi dipinti nello spazio.

 

Cuoghi Corsello possono essere considerati pionieri della street art italiana. Nella seconda metà degli anni Ottanta hanno popolato Bologna e molte altre città d’Italia con le loro icone, a metà tra figure animate e segni grafici. Al MACRO sono stati coinvolti in un esperimento assolutamente originale: hanno esplorato i depositi del museo, dove è conservata la collezione permanente, selezionando centinaia di dipinti che documentano una stagione della pittura italiana tra gli anni Cinquanta e gli anni Settanta ancora piuttosto inesplorata.  Gli artisti costruiranno un dialogo aperto tra i dipinti, cucito da una installazione al neon prodotta per l’occasione: un filo di luce che solcherà lo spazio espositivo, animato attraverso una composizione di suoni ideata dagli artisti. Il suono accenderà il neon, che si trasformerà in un fulmine, per irradiare i dipinti estratti dalla collezione del museo.

Informazioni sulla mostra e biografia degli artisti su www.museomacro.org

 

Sempre al MACRO di via Nizza:

il 25 ottobre apre al pubblico la mostra dell’artista e performer francese Orlan che presenta VIDEORLAN – TECHNOBODY. L'evento si svolge nell'ambito della 2ª edizione di Contemporaneamente Roma 2017

 

fino al 29 ottobre nello Spazio Area Mostra conclusiva delle Residenze d'artista: Francesca Ferreri e Marco Gobbi

Museo d’Arte Contemporanea Roma  Via Nizza 138   Info 060608

 

 

Il MACRO Testaccio ospita, invece, fino al 26 novembre, Codice archeologico - Il recupero della bellezza, esordio dell’artista toscana Franca Pisani nella Capitale, ma anche nuova tappa del ciclo di appuntamenti artistici denominato proprio “Recupero della Bellezza”.  La mostra, a cura di Duccio Trombadori, è in contemporanea con la partecipazione di Franca Pisani alla “57a Biennale d’arte di Venezia”, dove le opere sono parte integrante di una esposizione dedicata a Palmira “la Sposa del Deserto”. 

 

 

14 SET 2017 - ADL

Agg 19 OTT 2017 - GP


Invia questo articolo