Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie
Data__09/10/2017
Data__2017

Personale capitolino, Raggi e sindacati al governo: rivedere vincoli a nuove assunzioni

campidoglio

Rivedere i vincoli finanziari alla facoltà di assunzione di personale e alla spesa per la formazione di Roma Capitale. Prorogare le vigenti graduatorie dei concorsi a tempo indeterminato al fine di poter procedere a un’ulteriore chiamata degli idonei. Concedere la possibilità di reclutare nuovi agenti della Polizia locale senza intaccare gli eventuali limiti assunzionali, come avvenuto nel settore scolastico. Queste le richieste al Governo avanzate in una nota congiunta firmata dalla sindaca di Roma Virginia Raggi e dai sindacati di Cgil FP, Cisl FP, Uil FPL di Roma e Lazio, e da Csa e Diccap.

 

La nota sottolinea le gravi carenze di personale di Roma Capitale e richiede un intervento mirato a rimuovere gli ostacoli di tipo finanziario e normativo che attualmente costringono l’Amministrazione capitolina a dover operare con una carenza di organico di quasi ottomila unità. La sindaca e le sigle sindacali hanno convenuto sulla necessità di proseguire nel confronto già avviato e che ha condotto in un solo anno all’assunzione di circa 2.500 unità di personale, che tuttavia non risultano sufficienti a colmare i fabbisogni del Comune. Completare il percorso di rafforzamento e ammodernamento delle strutture amministrative dell’ente è pertanto condizione fondamentale per il rilancio dei servizi per cittadini e imprese nella Capitale.

 

Raggi ha anche assicurato pieno sostegno alle altre iniziative di parte sindacale finalizzate a sottoporre a Governo e Parlamento le possibili soluzioni ai temi affrontati. Sostegno della sindaca anche alla richiesta di un rapido rinnovo del contratto nazionale del pubblico impiego, scaduto ormai da tempo.

 

9 OTT 2017 - RED


Invia questo articolo