Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Cultura , eventi , tempo libero
Categoria1__Notizie
Data__09/10/2017
Data__2017

Palazzo Braschi, in mostra le icone russe dai musei di Mosca. Fino a dicembre

icona russa

Fino al 3 dicembre il Museo di Roma di Palazzo Braschi apre alle icone russe, ai preziosi dipinti lavorati nelle botteghe da maestranze capaci di rinnovare ogni volta la suggestione spirituale pur attenendosi alla tradizione figurativa. E lo fa attaverso un’esposizione dedicata al 25° anniversario dell’instaurazione delle relazioni ufficiali tra la Federazione Russa e il Sovrano Ordine di Malta, intitolata: L’icona russa: Preghiera e Misericordia

 

Proprio quest'anno si celebra il 320° anniversario dell’avvio ufficiale delle relazioni tra l’Impero russo di Pietro il Grande e l’Ordine che all'epoca governava l’isola di Malta. Un progetto reso possibile grazie alla collaborazione di due importanti musei moscoviti, il Museo Centrale di arte e cultura russa antica Andrey Rublev, diretto da Lilija Evseeva che ha anche curato l’iniziativa,  e il Museo Privato dell’Icona Russa, e patrocinato dall’Ambasciata della Federazione Russa presso la Santa Sede e il Sovrano Ordine di Malta.

 

L’iniziativa è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

 

In mostra 36 icone. Alcune mariane, un ciclo cristologico e anche raffigurazioni di santi monaci russi. Lavori del XVII-XVIII secolo provenienti dalle collezioni dei due musei insieme ad un’opera di Vladimir Tatlin, Composizione con superfici trasparenti (1916), mai esposta finora. E poi una scultura contemporanea, Madre di Dio Grande Panagia di Dmitrij Gutov (2012), opere entrambe appartenenti a collezioni private.

 

Il tema centrale della mostra, preghiera e misericordia, non è quindi confinato all’ambito delle opere d’arte medioevali, ma trova prosecuzione nell’epoca dell’avanguardia e nell’arte russa contemporanea. Preghiera e misericordia interpretate come componenti imprescindibili nella vita spirituale cristiana che trovarono l’espressione più intensa nel monachesimo, nella Chiesa cattolica come nell’Oriente ortodosso.

 

Le opere furono realizzate in botteghe e laboratori molto noti, ma anche nelle regioni del Volga, di Kargopol’, del bacino del fiume Kama, territori nei quali nel corso del XVII-XVIII secolo si svilupparono scuole e maniere iconografiche locali.

 

Museo di Roma a Palazzo Braschi

Piazza Navona, 2; Piazza San Pantaleo, 10

Apertura al pubblico 10 ottobre - 3 dicembre 2017

Dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 19 (la biglietteria chiude alle 18) chiuso il lunedì  

Info: 060608 (tutti i giorni 9 - 19) 

www.museodiroma.it; www.mondomostre.it, www.museiincomune.it

 

 

9 OTT 2017 - RED

 


Invia questo articolo