Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie
Data__29/11/2017
Data__2017

Case del Comune, recuperate 100 in 4 mesi. Castiglione: 700 riassegnate in 1anno e mezzo

la polizia locale all'opera

Negli ultimi quattro mesi la Polizia Locale romana ha liberato 108 immobili di proprietà del Campidoglio, facendo intervenire sia lo speciale nucleo di supporto al Dipartimento Politiche Abitative (USDPA) che i gruppi di zona. E da fine ottobre ad oggi, intanto, sono 55 le pratiche mandate avanti in tema di occupazioni abusive. Da giugno 2016, informa il Comando del Corpo, sono stati recuperati 223 immobili occupati senza titolo, “dei quali molti sono stati contestualmente assegnati a persone aventi realmente diritto”. 

 

Gli interventi di questi giorni: lunedì 27 novembre, al mattino, il gruppo Tintoretto ha recuperato due locali magazzino occupati da ignoti in via del Tintoretto, sostituendo le serrature e sgomberando i locali dai materiali di cui erano riempiti. Venerdì 24/11 è stato liberato un appartamento al Prenestino. Di nuovo lunedì la Polizia Locale ha avviato le procedure per sgomberare una casa di pregio a Borgo Pio, occupata da una famiglia “con un cumulo di redditi ben superiore alla soglia prevista di 22mila euro”.

 

Martedì 28, infine, nel mirino dell’USDPA sono finiti due appartamenti occupati di circa 60 metri quadri ciascuno. Muniti di delega dell’autorità giudiziaria, gli agenti della Locale ne hanno sequestrato uno (sostituendo le serrature per scongiurare nuovi tentativi di occupazione) e hanno avviato lo sgombero dell’altro. L’appartamento sequestrato sarà presto assegnato regolarmente, in base alla graduatoria stilata dal Dipartimento Politiche Abitative.

 

Durante uno degli ultimi interventi effettuato a Tor Bella Monaca gli agenti, congiuntamente a quelli del commissariato "Casilino Nuovo"  della Polizia di Stato, hanno provveduto - su ordine della Magistratura - al sequestro di un immobile di Edilizia Residenziale Pubblica, occupato da una coppia subentrata nell'appartamento qualche anno fa senza alcun titolo dopo il decesso della legittima assegnataria. L'immobile è stato posto sotto sequestro ai sensi dell'art. 321 c.1 del C.P.P.

 

"Ringrazio le donne e gli uomini dell'Unità di Supporto della Polizia Locale presso il Dipartimento Politiche abitative per l'importante e costante lavoro di riacquisizione degli alloggi popolari occupati abusivamente. Più velocemente saranno liberati gli immobili e più celermente potremo farvi entrare chi ne ha diritto e bisogno. Il censimento delle case popolari che abbiamo appena terminato costituisce una mappa precisa da seguire per riportare la legalità nell'utilizzo degli immobili di Edilizia Residenziale Pubblica di Roma Capitale. Andiamo avanti spediti". Lo dichiara l'assessora al Patrimonio e alle Politiche abitative di Roma Capitale Rosalba Castiglione.

 

"Questa Amministrazione - prosegue - ha segnato una svolta netta rispetto al passato. Quest’anno abbiamo consegnato ai legittimi assegnatari ben 450 alloggi popolari, una cifra che sale a circa 700 se consideriamo l’intero primo anno e mezzo della giunta Raggi. Questi sono risultati importanti e significativi, soprattutto se paragonati agli anni 2015 e 2014 in cui il numero delle assegnazioni si era fermato rispettivamente a 280 e 250. Il vento sta cambiando".

 

29 NOV 2017 – PV 

AGG 4 DIC 2017 - RED


Invia questo articolo