Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Informazioni
Categoria1__Notizie

Provvedimenti permanenti, programmati ed emergenziali

 

Con deliberazione n. 76 del 28 ottobre 2016, la Giunta Capitolina ha varato i provvedimenti per la prevenzione ed il contenimento dell'inquinamento atmosferico, previsti dal nuovo Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) e la ridefinizione del Piano di Intervento Operativo. .

 

 

 

I provvedimenti permanenti


 All’interno della “Z.T.L. Anello ferroviario”la limitazione della circolazione veicolare ad oggi riguarda le seguenti tipologie di veicoli:(D.G.C. nn. 790/2001, 797/2002, D.G.C. 615/2006, D.G.C. n. 185/2007, D.G.C. n. 562/2007, D.G.C. n. 242/2011):
- Autoveicoli benzina Euro 0 – Euro 1 (dal lunedì al venerdì per le 24 ore);
- Autoveicoli diesel Euro 0 – Euro 1 – Euro 2 (dal lunedì al venerdì per le 24 ore);
- Ciclomotori e motoveicoli Euro 0 – Euro 1 a due, tre, quattro ruote, 2 e 4 tempi.

Con Ordinanza Sindacale n. 88 del 27 ottobre 2016, è stato rinnovato il divieto di circolazione dei ciclomotori e motoveicoli Euro 1 a due, tre, quattro ruote, 2 e 4 tempi, dal 1° novembre 2016 al 31 ottobre 2017.


All’interno della ZTL “Fascia Verde”, dal 15 dicembre 2015, è diventato permanente il divieto di accesso e circolazione dal lunedì al venerdì, con l’esclusione del sabato e della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali, per gli autoveicoli benzina e diesel “Pre – Euro 1” (cd. Euro 0) (Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri della Giunta Capitolina n. 4 del 27 novembre 2015). Con Ordinanza Sindacale n. 87 del 27 ottobre 2016, il divieto di accesso e circolazione è entrato in vigore in modo permanente, dal 1° novembre 2016 (con l’esclusione del sabato e della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali), anche per gli autoveicoli benzina “Euro 1” e diesel “Euro1” e “Euro 2”, già bloccati, in modo programmato nella passata stagione invernale, con l'Ordinanza del Commissario Straordinario n. 34 dell’11 dicembre 2015, ai sensi della Deliberazione Commissario Straordinario con i poteri della Giunta Capitolina n. 4/2015. 

Si ricorda che la ZTL "Fascia Verde" comprende la ZTL "Anello Ferroviario".

 

I provvedimenti programmati

 

Dal 21 novembre 2016 entra in vigore il divieto programmato per il periodo 21 novembre 2016 – 31 marzo 2017 di accesso e di circolazione dal lunedì al venerdì (24h/24h), con esclusione del sabato, della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali, per gli autoveicoli alimentati a benzina“Euro 2” (ovvero non conformi alla Direttiva 98/69/CE e successive, oppure alla Direttiva 1999/96/CE – Riga A e successive). 

Dal divieto sono derogati/esentati gli autoveicoli il cui conducente sia residente all’interno della ZTL Anello ferroviario e altre categorie di veicoli indicate nell’Allegato II della delibera.

Il divieto ora programmato diventerà permanente a partire da novembre 2017 con modalità di attuazione che verranno definite con un successivo atto.

 

Inoltre, la D.G.C. n. 242 del 19 luglio 2011, riprendendo le disposizioni della Regione Lazio prevede almeno 4 Domeniche di blocco totale (novembre-marzo): divieto di circolazione all’interno della della ZTL “Fascia Verde” per tutti i veicoli a motore endotermico (salvo deroghe specifiche) nelle fasce orarie 7.30-12.30 / 16.30-20.30, periodi della giornata in cui le condizioni atmosferiche sono maggiormente favorevoli al ristagno degli inquinanti.

Per il 2016/2017, queste le date previste: 11 dicembre 2016; 22 gennaio 2017; 26 febbraio 2017; 26 marzo 2017. Le date potranno essere suscettibili di modifiche, qualora si dovessero verificare eventi, ad oggi non previsti e non prevedibili, che, da valutazioni effettuate dagli organi di governo competenti,  dovessero essere ritenuti non compatibili e di interesse pubblico prevalente. 

Vai alla notizia

 

Ordinanza della Sindaca n. 107 del 18 novembre 2016

 

I provvedimenti emergenziali


Per i provvedimenti emergenziali è stato rielaborato un nuovo Piano di Intervento Operativo (P.I.O.) contenente nuovi criteri di interventi per far fronte più efficacemente alle criticità di inquinamento sulla base dei dati e delle previsioni modellistiche fornite, quotidianamente, dall’Agenzia Regionale Protezione Ambientale del Lazio (ARPALazio). In base al nuovo Piano di Intervento Operativo, le misure di emergenza sono adottate secondo criteri finalizzati alla prevenzione ed al   contenimento dell’inquinamento atmosferico.


Azioni di prevenzione

 

Viene adottato un provvedimento di fluidificazione del traffico affinchè venga rafforzata la vigilanza urbana da parte della Polizia Locale di Roma Capitale per la decongestione della circolazione sugli itinerari ad alto flusso veicolare.
La rete di monitoraggio della qualità dell’aria della città di Roma, configurata secondo i criteri stabiliti dalla normativa vigente, consiste di 13 stazioni di monitoraggio, gestite da ARPA Lazio:


Stazioni di Background


Villa Ada               Cinecittà           Tenuta del Cavaliere      Preneste      Arenula
Bufalotta               Cipro                Castel di Guido         Malagrotta

 

Stazioni di Traffico


Tiburtina     Fermi       Magna Grecia       Francia


Azioni di contenimento


A seconda del tipo di stazione (di traffico o di background/residenziale) coinvolta nel superamento vengono seguite modalità operative diverse:


• Al primo giorno di superamento e successivi, in almeno una stazione di traffico e sulla base delle previsioni modellistiche di ARPA Lazio, viene data - con Determinazione Dirigenziale, pubblicata sul sito del Dipartimento Tutela Ambientale -  informazione alla cittadinanza ed emanato l’eventuale provvedimento di decongestione della circolazione veicolare su itinerari ad alto traffico. 

Al persistere di situazioni di criticità della qualità dell'aria, vengono adottati i seguenti provvedimenti di limitazione della circolazione veicolare:

 

Euro 2 benzina: divieto di accesso e circolazione entro il perimetro dell’Anello Ferroviario – per i non residenti nell’Anello stesso – 24 ore su 24 dal lunedi al venerdi, dal 21 novembre 2016 al 31 marzo 2017. Blocco dalle 7.30 alle 20.30 nella Fascia Verde se le centraline superano i valori limite per 3 giorni.

Ciclomotori e motoveicoli PRE EURO 1 (cosiddetti ‘EURO 0’) ed EURO 1, a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi. Blocco dalle 7.30 alle 20.30 nella Fascia Verde se le centraline superano i valori limite per 3 giorni.

Euro 3 diesel: blocco dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30 nella Fascia Verde se le centraline superano i valori limite per 5 giorni.

 

Tutti i diesel tranne gli Euro 6: blocco dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30 nella Fascia Verde se le centraline superano i valori limite per 8 giorni (la deroga per gli Euro 6 è in vigore fino al 31 ottobre 2017).

 

Durante il periodo invernale, inoltre, al verificarsi del superamento dei limiti per le concentrazioni dei principali inquinanti atmosferici, mediante ordinanza sindacale, è disposto che gli impianti termici destinati alla climatizzazione invernale degli ambienti vengano gestiti in modo da ridurre la temperatura dell’aria ambiente così da contenere il consumo di combustibile, dunque, le emissioni inquinanti derivanti.


 


Invia questo articolo