Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Informazioni Utili
Categoria1__Notizie
Data__07/05/2012
Data__2012

La tutela del consumatore

I prodotti alimentari con data di scadenza superata 

Il cittadino che acquista prodotti alimentari confezionati deve prestare attenzione alla data di scadenza riportata in etichetta.

L’acquirente che dovesse verificare il superamento della data di conservazione del prodotto (“da consumarsi entro …..” o “da consumarsi preferibilmente entro ….”), dovrà avvertire il Comando territoriale del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale più vicino, per i controlli di competenza.

 

Il peso netto

La vendita al minuto delle merci allo stato sfuso, deve essere effettuata al netto della tara, mediante bilance che consentano la visualizzazione diretta, e senza ostacoli, del peso netto (L. 441/81).
 

La merce contraffatta 

Le norme per la lotta alla contraffazione dei prodotti stabiliscono sanzioni amministrative pecuniarie per gli acquirenti: € 200 con sequestro, ai fini della confisca, della merce acquistata; sanzioni amministrative pecuniarie e penali per i venditori.
 

I prodotti difettosi

La responsabilità per danno derivante dall’acquisto di prodotti che si rivelano difettosi e le garanzie di conformità alle condizioni di vendita dei prodotti sono disciplinate nel D.Lgs. 206/05 “Codice del consumo” ove vengono indicate le responsabilità dei produttori e dei venditori, i termini di prescrizione e le modalità per l’eventuale azione di rivalsa.
 

La pubblicità dei prezzi

I prodotti esposti per la vendita al dettaglio nelle vetrine esterne o all’ingresso del locale, su aree pubbliche o sui banchi di vendita, debbono indicare in modo chiaro e leggibile il prezzo di vendita al pubblico, mediante l’uso di un cartello o in altro modo idoneo allo scopo (D.Lgs 114/98 art. 14).
Per i prodotti commercializzati sfusi, non confezionati e che vengono misurati alla presenza del consumatore deve essere indicato solo il prezzo per unità di misura (D.Lgs 25/2/2000 n. 84).
 

Il volantinaggio

Le norme vigenti in Roma Capitale prevedono che il materiale pubblicitario sia consegnato direttamente alla persona e non possa essere lasciato sul parabrezza degli autoveicoli o lanciato. È pertanto vietata l’affissione e l’esposizione, in qualunque modo, su beni situati anche temporaneamente in luogo pubblico o aperto al pubblico, come ad esempio i veicoli in sosta.
  


Invia questo articolo