Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Informazioni
Categoria1__Notizie

Punteruolo rosso delle palme

Il coleottero Rhyncophorus ferrugineus, comunemente noto come punteruolo rosso delle palme, deve il suo nome dal colore rosso ferruginoso che caratterizza gli adulti di entrambi i sessi.  La pericolosità di questo fitofago, non iscritto come organismo da quarantena per la UE, è stata comunque evidenziata nelle liste dell’EPPO (Organizzazione europea per la protezione delle piante) che lo classificano al livello “ALERT” in relazione al fatto che, nei paesi ove si è acclimatato, le sue infestazioni assumono i connotati di una vera e propria emergenza fitosanitaria poiché provocano estese morie di palme. 

Il punteruolo rosso si sviluppa tipicamente come endofita all’interno delle palme attaccate. Generalmente gli adulti sono attratti da piante danneggiate o malate, ma è possibile anche l’infestazione di piante sane. Individuata una palma idonea, i maschi producono un feromone di aggregazione, il cui componente principale è il ferrugineolo, capace di richiamare molti individui femminili per accoppiarsi. La vita della larva si svolge all’interno dello stipite, dove è riparata dal freddo e dai predatori esterni mentre, nello stesso tempo, dispone di cibo in quantità pressoché illimitata.


I sintomi esteriori dell'attacco del fitofago sono rappresentati dall'anomalo comportamento della chioma della palma che all'ultimo stadio si presenta con tutte le foglie rivolte verso il basso in un atipica forma ad ombrello.


E’ importante nella fase di prevenzione della lotta al punteruolo rosso

- non provocare ferite alle palme;
- contenere la potatura delle palme dei giardini, sia pubblici che privati, Una singola palma consente lo sviluppo di centinaia di larve e ospita numerosissimi adulti che l'abbandonano in volo solo quando i tessuti vegetali sono stati completamente distrutti.


Attualmente il coleottero è diffuso su tutto il territorio di Roma, con un grado di infestazione che ha raggiunto dimensioni tali da rappresentare una vera emergenza ambientale, per l’inarrestabile moria di palme, anche di elevato valore storico paesaggistico.
Roma Capitale ha emesso una apposita Ordinanza Sindacale (66/2010) che impone a tutti i possessori di palme di effettuare le idonee misure di profilassi ed i relativi controlli finalizzati alla salvaguardia degli esemplari di palme.

 

Ordinanze

Ordinanza sindacale 66/2010 

 

Modulistica

Modulo censimento palme 

 

 

 


Ciclo di sviluppo
Diffusione -Emergenza fitosanitaria ed ambientale 
Provvedimenti per la prevenzione e il controllo dell'infestazione
Le attività di Roma Capitale
Misure comunitarie e nazionali di controllo



 


Invia questo articolo