Luceverde

Infomobilità

Lavori pubblici per il Giubileo

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Attualità
Categoria1__Notizie
Data__08/01/2013
Data__2013

In Campidoglio un riconoscimento dedicato alle eccellenze nel mondo femminile

Roma Capitale delle Donne

Roma, 9 gennaio – "Roma Capitale delle Donne" è l'evento organizzato ieri in Campidoglio per premiare medici, avvocati, manager di aziende, rappresentanti della moda, dell'università, del mondo cattolico e dell'associazionismo. Tutte rigorosamente donne.
 

 

A consegnare il riconoscimento l’organizzatrice del Premio, Lavinia Mennuni, delegata del Sindaco per le Pari Opportunità e per i Rapporti con il Mondo Cattolico; a ritirarlo, tra le altre, l'architetto Anna Di Noto, la stilista Gea Antonini, il viceprefetto Enza Caporale, il medico Valeria Masciullo e l'investor relations manager di Acea, Elvira Agrisani .


Tante le categorie coinvolte in questa giornata speciale; Lavinia Mennuni ha rivolto l'auspicio che la nutrita e qualificata rappresentanza della società civile romana per l’occasione riunita in Campidoglio, settantasei donne che hanno conseguito importanti risultati costituendo un modello forte, “possa far accendere i riflettori sulla esigenza sempre più stringente di politiche a sostegno della donna, della maternità e della famiglia”. Ed ha poi concluso “Solo investendo in tali ambiti si possono porre solide basi per un futuro di crescita dell' Italia".


Roma Capitale è diventata così, per un giorno, Roma Capitale delle Donne, donne avvocati, donne medici, donne giornaliste, donne religiose, donne militari e madri che nella vita declinano a 360° il loro ruolo con fantasia e determinazione, anche a costo di sacrifici.


All'iniziativa ha partecipato anche il sindaco Gianni Alemanno che ha voluto sottolineare come ormai nelle categorie, nelle associazioni, negli ordini professionali ci siano tantissime donne, fondamentali per far crescere la città. Il Sindaco ha poi anche aggiunto: “Il mio appello è quello di portare in politica tutta questa energia grazie alle doppie preferenze anche alle prossime elezioni comunali, e grazie al nuovo Statuto di Roma Capitale che imporrà il 30% di presenza di genere all'interno di tutti gli organi statutari".

 


8 GEN 2013 - PI
 

 

 

 


Invia questo articolo