Sito informativo sul Giubileo

Lavori pubblici per il Giubileo

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Infomobilità

Suap

Luceverde

Suar

Home  /  Biblioinforma - Notizie
Categoria1__Notizie
Data__29/03/2013
Data__2013

Concorso Racconto Fantastico “Chiara Palazzolo”

Logo Premio Biblioteche di RomaL’Istituzione Biblioteche Centri Culturali di Roma, per celebrare il decennale del Premio Biblioteche di Roma, indice il Concorso racconto fantastico “Chiara Palazzolo”, in memoria della scrittrice prematuramente scomparsa, maestra del genere.

L’ISBCC, nell’intento di sostenere, coltivare e diffondere il sapere, la lettura e la scrittura in tutte le forme, offre ai concorrenti l’opportunità di sottoporre uno o più racconti di genere fantastico.

I quattro testi giudicati migliori saranno pubblicati in antologia e l’autore del primo classificato riceverà in premio un soggiorno per due persone nel Subasio, dove è ambientata la Trilogia di Mirta-Luna.

 

Bando con Regolamento (.pdf), Scheda di partecipazione (.doc).  
Scadenza entro e non oltre le ore 12.00 del 31 maggio.

 

Regolamento

 

Articolo 1.
Il Concorso è aperto a chiunque, italiano o straniero, intenda sottoporre uno o più racconti di propria composizione. Sono ammessi al concorso esclusivamente racconti di genere fantastico. Ogni concorrente gode di piena libertà nella scelta del tema.


Articolo 2.
I testi non dovranno superare i 10.000 (diecimila) caratteri, spazi inclusi, dovranno essere inediti (mai pubblicati, neanche parzialmente, in nessuna forma né mezzo) e in lingua italiana.


Articolo 3.
Tutti i testi partecipanti dovranno essere o consegnati a mano all’Ufficio Protocollo dell’Istituzione Biblioteche Centri Culturali di Roma, dal lunedì al venerdì ore 9.00-12.00, o spediti (anche come pacco o raccomandata) in due copie cartacee e una copia in formato elettronico (cd rom) a:


Istituzione Biblioteche Centri Culturali di Roma, via Zanardelli 34, 00186 ROMA


entro e non oltre le ore 12.00 del 31 maggio. Farà fede il timbro postale.
L’organizzazione declina ogni responsabilità per smarrimenti, ritardi o disguidi del materiale inviato.
Il plico consegnato a mano o spedito come pacco/raccomandata, dovrà obbligatoriamente recare all’esterno , oltre al nome del mittente, la dicitura:


CONCORSO RACCONTO FANTASTICO “CHIARA PALAZZOLO”


In nessun caso nel manoscritto dovranno essere presenti le generalità dell’autore né altro elemento che possa suggerire o individuare l’autore (nome, cognome e/o qualsiasi elemento identificativo).
Il plico consegnato a mano o spedito come pacco/raccomandata dovrà contenere:
¿ 2 (due) copie dattiloscritte del testo;
¿ la copia del testo in formato elettronico (su supporto originale);
¿ fotocopia del documento di identità in corso di validità;
¿ specifica dell’opera, se protetta da diritti SIAE;
¿ autorizzazione al trattamento dei dati personali in base all’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 sulla privacy e al loro utilizzo per fini meramente concorsuali;
¿ una busta bianca sigillata indicante nella parte esterna, solo ed esclusivamente, il titolo del racconto o dei racconti e contenente la scheda di partecipazione (modello allegato al presente bando) debitamente compilata e firmata in originale.
Le generalità dell’autore (nome, cognome, indirizzo, CAP, recapito telefonico, e-mail) dovranno essere indicate chiaramente e poste all’interno del plico, in una busta sigillata, che sarà aperta solo dopo che la giuria avrà selezionato i racconti vincitori. Sull’esterno di tale busta dovrà essere riportato il titolo del racconto o dei racconti inviati.


Il plico, al momento della consegna, sarà protocollato, così da attestarne l’arrivo entro la scadenza prevista. La segreteria del Premio provvederà successivamente a separare le copie del testo o dei testi e la busta sigillata (conservate presso la segreteria stessa). Le buste sigillate saranno aperte soltanto dopo che la Giuria avrà espresso le sue scelte, per evitare qualunque tipo di condizionamento nella valutazione dei testi.
Non saranno ammessi plichi privi di uno o più dati richiesti o che contengano informazioni differenti da quelle esplicitamente richieste.

 

venerdì 29 marzo - LC, MA


Invia questo articolo