Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Anno 2013
Categoria1__Notizie
Data__04/10/2013
Data__2013

4 ott 2013 - Roma Capitale al Congresso Mondiale dei Dirigenti Locali e Regionali (CGLU)

Roma, 4 ottobre - Ha avuto luogo a Rabat, dal 1° al 4 ottobre, il Congresso Mondiale dei Dirigenti Locali e Regionali (CGLU) cui ha partecipato, in rappresentanza di Roma Capitale, Rosanna Coniglio, Consigliere Diplomatico del Sindaco. 

 

Erano presenti numerose personalità quali i Sindaci di Parigi, Istanbul, Dakar, Barcellona, Rabat, Casablanca e altri Primi cittadini nonché il Premio Nobel R. Myerson e il Commissario Europeo A. Piebalgs.
 

Il Congresso, per la prima volta organizzato in un Paese africano, ha raccolto un vasto consenso ed è stato oggetto di una importante copertura stampa, che ha ovviamente evidenziato, in particolare, il messaggio del Re del Marocco Mohammed VI ai convenuti.

 


Tra i vari eventi collaterali, particolare rilievo hanno assunto la riunione MEDCITIES sulle strategie di sviluppo cittadino e la riunione del Consiglio Politico della Commissione Mediterranea.

 


La riunione MEDCITIES è stata l’occasione per uno scambio di esperienze e good practices sulle differenti strategie di sviluppo volte soprattutto a rafforzare l’equità sociale, combattere l’esclusione e meglio integrare le popolazioni vulnerabili. In tale contesto sono stati presentati dalla delegata del Campidoglio i progetti di Roma Capitale in materia di pianificazione urbana, sicurezza e bilancio.

 


Il Consiglio Politico della commissione Mediterranea della CGLU ha adottato la Carta della Governance Democratica nel Mediterraneo che impegna i membri a promuovere i valori della democrazia, della decentralizzazione, del dialogo della società civile, del sostegno ai giovani attraverso la formazione e l’impiego, la ricerca della pace e della stabilità nelle zone di conflitto, l’accoglienza dei rifugiati, la solidarietà tra i popoli.

 

La Carta fa appello agli Stati affinché accrescano il loro sostegno ai poteri e alla governance locale, agli eletti locali e regionali perché si impegnino maggiormente nelle iniziative multilaterali che vanno a beneficio delle popolazioni.
Il Vertice Mondiale dei poteri locali, celebrato in coincidenza con il centenario del movimento municipale internazionale, ha registrato la partecipazione di circa 4.000 delegati da 120 Paesi.

 


L’ambizioso tema del Congresso, “Immaginare la Società, Costruire la Democrazia”, ha incluso la trattazione di tematiche molto vaste come il miglioramento della qualità della vita, la gestione delle diversità, la nuova governance e la solidarietà internazionale. Il valore principale dell’evento è certamente stato quello di avere messo a confronto diretto esperienze e realtà estremamente diverse tra loro sui temi della governance locale che accomunano le realtà territoriali del nord e del sud del mondo.

 


Il Vertice ha infine adottato la “Dichiarazione di Rabat”.

 

 

4 OTT - AM


Invia questo articolo