Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Dipartimento per la razionalizzazione della spesa - Centrale unica beni e servizi
Categoria1__Notizie

Informativa servizio pulizie

 

Il nuovo servizio di pulizia negli uffici e servizi dell’Amministrazione di Roma Capitale, affidato mediante una gara gestita dal Dipartimento della Razionalizzazione della Spesa per beni e servizi- Direzione Centrale Unica Acquisti, punta sulla qualità del servizio, la soddisfazione degli utenti e consentirà di conseguire circa 3 milioni di euro di risparmi all’anno.

 

Da qualche mese è in funzione il nuovo servizio di pulizia negli uffici e servizi dell’Amministrazione di Roma Capitale, affidato con un nuovo appalto aggiudicato lo scorso novembre dal Dipartimento per la Razionalizzazione della spesa per beni e servizi – Direzione Centrale Unica Acquisti di Roma Capitale.

 

La gara suddivisa in 8 lotti che aveva ad oggetto la pulizia degli uffici, delle case di riposo, dei centri anziani e delle biblioteche comunali di Roma Capitale, presentava un valore annuale a base d’asta di 14 milioni di euro (per un totale di oltre 37 milioni di euro) ed ha registrato un ribasso medio superiore al 25%, determinando risparmi importanti, per circa 3 milioni di euro annui.

 

A differenza delle precedenti edizioni, l’impianto di gara è stato orientato a valorizzare il risultato della prestazione piuttosto che alla valutazione delle dotazioni strumentali e di risorse umane offerte dai partecipanti e a dare maggiore enfasi alla qualità del servizio fornito.

 

A tal proposito, tra le varie misure adottate dall’amministrazione per la valorizzazione dell’aspetto della qualità, è importante sottolineare l’adozione di criteri di valutazione delle offerte tecniche che premiassero l’impiego di prodotti ecologici (nel rispetto delle direttive in materia di green public procurement) e la fornitura di servizi aggiuntivi gratuiti per l’amministrazione (deblattizzazione e derattizzazione, igienizzazione approfondita dei bagni, la disinfezione dei mouse e delle tastiera, ecc.).

 

L’amministrazione ha voluto anche dotarsi di strumenti efficienti per la valutazione della qualità del servizio realizzato dagli aggiudicatari. Per assicurare l’aderenza tra quanto offerto dalle ditte nelle offerte tecniche e il servizio realmente fornito, è stato previsto ed implementato un sistema di monitoraggio del servizio, da realizzare sia attraverso la predisposizione di un apposito sistema informativo che attraverso la somministrazione di questionari di customer satisfaction.

 
I questionari hanno l’obiettivo di rilevare il grado di soddisfazione rispetto al servizio erogato, mettere subito in risalto eventuali inefficienze e accogliere suggerimenti su migliorie da apportare.


I risultati dei questionari somministrati agli economi delle strutture interessate dal servizio, sono stati oggetto di analisi da parte del Dipartimento per la Razionalizzazione della Spesa – Direzione Coordinamento e Controllo, che li ha illustrati in un apposito Report elaborato in collaborazione con l’Associazione per la tutela dei consumatori ADICONSUM Lazio.


Dalle elaborazioni dei questionari analizzati emergono dati positivi e segnali importanti di apprezzamento del nuovo servizio di pulizia. Per circa il 90% degli intervistati, infatti, il servizio di pulizia offerto con il nuovo appalto è da ritenersi completo, ovvero contempla tutti gli specifici interventi di pulizia necessari nelle strutture; inoltre il 70% degli economi ritiene molto positiva la scelta dell’amministrazione di utilizzare prodotti ecolabel per diminuire l’impatto ambientale di tale servizio e circa l’80% ritiene che il servizio di pulizia sia svolto in maniera adeguata.
 


Invia questo articolo