Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Elenco Procedimenti dei Municipi
Categoria1__Notizie
DataModifica__28/03/2017

Procedimenti

 

PROCEDIMENTO

Carta d'identità elettronica (rilascio-rinnovo-duplicato)

 

Procedimento diretto al rilascio/rinnovo/duplicato del documento di riconoscimento.

 

R.D.18.6.1931, n.773; R.D. 6/5/1940 n. 635,· D.L.n.112/2008 conv. L.n.133/2008; Circolare Min.lnterno n.15/2011; D.P.R. n.445/2000, D.L. n.5/9.2.2012, art.7 conv. L n.35/2012,  D.P.R. n.649/1974; D.L. n. 1   78/2015,art.10 comma 3, convertito dalla Legge 125/2015, Decreto Min. 1/nterno 23 dicembre  2015.

 

UNITA' ORGANIZZATIVA RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO 

MUNICIPIO ROMA I CENTRO

 

U.O. AMMINISTRATIVA E AFFARI GENERALI

Servizi Anagrafici e di Stato Civile

 

sede: Via L.Petroselli, 50

Ufficio Servizi Demografici 

tel. 06 69601410 - fax 0669601442

cambiresidenza.municipioroma01@comune.roma.it

 

sede: Circonvallazione Trionfale, 19

Ufficio Servizi Demografici 

tel. 06 69617436 - fax 06 39738863 

enzo.schettini@comune.roma.it

ATTI, DOCUMENTI E MODULISTICA DA ALLEGARE ALL'ISTANZA DI PARTE

II documento di identità e ri!asciato o rinnovato con va!idità fino alla data, corrispondente a! giorno e  mese di nascita del titolare, immediatamente successiva  alla scadenza che sarebbe a!trimenti prevista per il documento medesimo (per i  documenti ri!asciati o rinnovati dopo il 10.02.2012).

E' possibile  rinnovare il documento di identità a partire da 180 giorni prima della scadenza e  fino a sei mesi dopo.

Da febbraio 2015 a! momenta del rilascio o rinnovo della carta di identità è possibi!e esprimere il proprio consenso/diniego alia donazione deg!i organi e tessuti.

   

PER I MAGGIORENNI (validita decennale) occorre:

 

Prendere appuntamento nel Municipio tramite il sistema unico di prenotazione anagrafica (S.U.P.R.A.)

  • Una fototessera, in formato cartaceo, recente, su fondo chiaro, posa frontale, a capo scoperto, salvo  le esenzioni per motivi religiosi. I tratti del viso devono essere comunque ben visibili, senza  occhiali scuri (ovvero in formato elettronico, su supporto usb).
  • Eventuale carta d'identità scaduta.
  • Un valido documento di riconoscimento, in mancanza  del quale occorre la presenza  di due persone maggiorenni, munite  di documento d'identità valido, che in base a fatti concreti (parentela, affinità, vicinato, ecc)  siano  in grado di testimoniare l'identità  del richiedente. Se il documento deve essere  valido per l'espatrio, occorre  compilare e sottoscrivere una dichiarazione, su modello fornito allo sportello, in cui si dichiara  di non trovarsi  in nessuna condizione che ne impedisca  il rilascio. In assenza  di tale dichiarazione, verra apposta la dicitura "non valida per l'espatrio". Per le persone appartenenti alla U.E. passaporto o carta di identità e attestato di regolarità di soggiorno o di soggiorno permanente.Per le persone non appartenenti alla U.E. passaporto e permesso di soggiorno  non scaduto, rilasciato dalla Questura competente; se scaduto da non oltre 60 giorni, possono presentarlo insieme  alla richiesta di permesso di soggiorno.

 

In caso di deterioramento, furto  o smarrimento della carta  d'identità in corso di validità, per richiedere  il duplicate occorre:

 

Prendere appuntamento nel Municipio  tramite il sistema unico di prenotazione anagrafica.  (S.U.P.R.A.).

  • Una fototessera, in formato cartaceo, recente, su fondo  chiaro, posa frontale, a capo scoperto,  salvo le esenzioni per motivi religiosi.  I  tratti del viso devono  essere comunque  ben visibili, senza occhiali scuri (ovvero in formato elettronico, su supporto  usb).
  • un valido documento di riconoscimento, in mancanza  del quale occorre  la presenza  di due  persone maggiorenni, munite  di documento d'identità valido, che in base a fatti concreti  (parentela, affinità, vicinato,  ecc.) siano  in grado di testimoniare l'identità  del richiedente;
  • consegnare la vecchia carta deteriorata oppure, nel caso  di furto  o smarrimento, esibire  l'originale  o copia  della denuncia presentata presso  le autorita di Pubblica Sicurezza.

 

Non è possibile  chiedere il duplicato se si cambia  residenza,  abitazione, professione o stato  civile.

 

PER I   MINORENNI (validità triennale per i minori di 3 anni, quinquennale per minori tra 3 e 18 anni) occorre:

 

Prendere appuntamento nel Municipio tramite il sistema unico di prenotazione anagrafica.  (S.U.P.R.A.).

  •  Una  fototessera, in formato cartaceo, recente, su fondo  chiaro, posa frontale, a capo scoperto,  salvo le esenzioni per motivi religiosi.  I  tratti del viso devono  essere comunque  ben visibili, senza occhiali scuri (ovvero in formato elettronico, su supporto usb).                                                            

inoltre, per ottenere la carta in versione "non va!ida per !'espatrio":

  • la presenza del minore allo sportello anagrafico con un documento di riconoscimento, accompagnato  almeno da un genitore (o da chi esercita  la potestà genitoriale). Se il minore  non e in possesso di un documento di identità, è necessaria  oltre al genitore la presenza di una persona  maggiorenne, munita di documento d'identità valido, che in base a fatti concreti (parentela, affinità, vicinato, ecc.) sia in grado di testimoniare l'identità  del minore.Se il minore  non appartiene alla U.E. deve essere  munito  di passaporto e permesso di soggiorno e accompagnato da  un genitore con  passaporto e permesso di soggiorno.Se il minore appartiene alla U.E., deve essere  munito  di passaporto o carta d'identità  e attestato di regolarita di soggiorno o di soggiorno permanente e accompagnato da un genitore con  passaporto o carta  di identità e attestato di regolarità di soggiorno o di soggiorno permanente.

 

per la carta in versione "va!ida per !'espatrio" occorre:

  • essere cittadino italiano;
  • presentarsi allo sportello con entrambi i genitori (o con chi ne fa le veci), i quali devono dare  assenso all'espatrio, firmando e dichiarando sul modulo l'assenza  di motivi ostativi all'espatrio. Se uno del due  genitori non  puo presentarsi, l'altro dovra  presentarsi insieme  ad una persona maggiorenne munita  di documento in grado di testimoniare l'identità del minore e portare l'assenso scritto  del genitore assente, su carta semplice e con fotocopia del documento di identità. In mancanza  di tale assenso, occorre  l'autorizzazione del giudice  tutelare;
  • la firma del minore solo se questi ha compiuto dodici  anni.

 

MODALITA' DI REPERIMENTO INFORMAZIONI RELATIVE AL PROCEDIMENTO IN CORSO

L'interessato potrà ricevere le informazioni relative al procedimento in corso presso  l'ufficio anagrafico dove è iniziato il procedimento: Via Luigi Petroselli, 50 e Circonvallazione Trionfale, 19

TERMINE

La carta d' identità elettronica non è rilasciata "a vista";  essa sarà consegnata a mezzo posta, entro sei giorni, all'abitazione di residenza dell'intestatario. Il richiedente può esigere  che la consegna  a mezzo posta avvenga presso il Municipio, nel qual caso, dopo  i sei giorni, dovrà presentarsi nuovamente allo sportello per il ritiro.

 

In caso di necessità  di rilascio a vista/per  impossibilità ad ottenere il nuovo documento elettronico, è possibile chiedere,  eccezionalmente, quella cartacea (link a procedimento "carta d'identità-rilascio-rinnovo-duplicato")

 

PROVVEDIMENTO FINALE

Rilascio del documento, in formato elettronico, che attesta l’identità della persona (carta d'identità).
 

(Registrazione eventuale sulla carta d’identità, all’atto del rilascio o del rinnovo, del consenso/diniego alla donazione degli organi).
 

STRUMENTI DI TUTELA AMMINISTRATIVA E GIURISDIZIONALE

Ricorso amministrativo gerarchico al Prefetto (Prefettura - U.T.G. di Roma) entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento dell’Ufficiale di Anagrafe.
 

Ricorso al Giudice ordinario entro i termini del codice di procedura civile (90 gg.) a seguito della notifica del provvedimento dell’Ufficiale di Anagrafe .
 

Ricorso al T.A.R. del Lazio entro 60 giorni oppure ricorso straordinario al Capo dello Stato per soli motivi di legittimità entro 120 giorni.

 

Modalità:
I ricorsi possono essere consegnati direttamente presso la sede dell'Ufficio preposto, oppure inviati mediante lettera raccomandata A.R./Posta elettronica certificata. Nei casi relativi ai ricorsi al TAR, al Tribunale di Roma e al Giudice di Pace (ove previsto), il ricorso deve essere presentato in forma di atto legale giudiziario mediante patrocinio di un avvocato (ad eccezione dei casi nei quali le parti possono stare in giudizio personalmente, senza l'assistenza del difensore, ad es., in materia di accesso, in materia elettorale e nei giudizi relativi al diritto dei cittadini dell'Unione europea e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri).

Il Processo amministrativo telematico si applica ai soli giudizi introdotti con i ricorsi depositati, in primo o in secondo grado, a far data dall' 1 gennaio 2017 (art. 13, c. 1 ter, ali. 2 al c.p.a., introdotto dall'art. 7, d,l. n. 168 del 2016).
Ai ricorsi depositati anteriormente a tale data, continuano ad applicarsi, fino all'esaurimento del grado di giudizio nel quale sono pendenti alla data stessa e, comunque, non oltre il 10 gennaio 2018, le norme previgenti.

Processo amministrativo telematico

Processo amministrativo telematico  -  F.A.Q.

LINK DI ACCESSO AL SERVIZIO ONLINE

Nessun servizio online.

MODALITA' EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI

Presso la cassa  municipale,  in contanti, mediante reversale:

 

- per rilascio e rinnovo della carta,  il costo  totale è di € 22,21:

€ 16,79 - spese di emissione, quantificate dal Ministero dell'lnterno; € 5,42 - diritti.

 

- in caso di smarrimento, furto, deterioramento della carta, gli  stessi  importi della  prima emissione, piu il diritto fisso (€ 5,16).

 

Le modalità di pagamento in contanti presso la Tesoreria/Cassa del Municipio (per gli importi relativi a diritti di istruttoria, controllo, diritto fisso, ecc.), in coerenza con le disposizioni vigenti per le limitazioni all’uso del contante, sono adeguate all’importo di euro tremila.

Poteri sostitutivi Gli indirizzi per l'attivazione del potere sostitutivo in caso di inerzia sono disponibili nella apposita sezione del portale di Roma Capitale.

 

Data aggiornamento: 14/07/2017


Invia questo articolo