Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Elenco Procedimenti dei Municipi
Categoria1__Notizie
DataModifica__28/03/2017

Procedimenti

 

Procedimento

Rilascio di certificati anagrafici e di stato civile (differito)

 

Procedimento diretto al rilascio dei seguenti certificati:
certificato di matrimonio per coniugati a Roma non residenti; di morte avvenuta prima del 24.10.1981; di nascita per i nati a Roma non residenti; negativo di nascita.
Estratti per riassunto (anche su modello plurilingue) dell’atto di nascita, matrimonio o morte.
(Estratti per) copia integrale degli atti di nascita, matrimonio, morte e cittadinanza.
Certificato storico-anagrafico per variazioni di residenza prima del 24.10.1981; certificato storico di famiglia all’origine (composizione della famiglia residente ad un certo indirizzo in una certa data).

 

D.P.R. 223/1989;L.1228/1954; L. n. 91/1992.

Unità Organizzativa responsabile del procedimento 

MUNICIPIO ROMA I CENTRO

 

U.O. AMMINISTRATIVA E AFFARI GENERALI

Servizi Anagrafici e di Stato Civile

 

sede: Via L. Petroselli, 50

Ufficio Servizi Demografici 

tel. 06 69601410 - fax 0669601442 

cambiresidenza.municipioroma01@comune.roma.it

 

sede: CirconvallazioneTrionfale, 19

Ufficio Servizi Demografici
tel. 06 69617436 - fax 06 39738863 

enzo.schettini@comune.roma.it

Atti, Documenti e Modulistica da allegare all'istanza di parte

Modulo di richiesta certificati a rilascio differito.

 

I certificati a rilascio differito vanno richiesti presso il municipio di residenza del richiedente.

Chi non è residente a Roma deve rivolgersi al municipio più facilmente raggiungibile.


Non è possibile il rilascio degli storici di famiglia all’origine anteriori al 24/10/1981 e successivi al 1958/59, in quanto le schede di famiglia relative a quel periodo di tempo non sono state aggiornate. In tal caso la certificazione è senz’altro sostituibile con una dichiarazione sostitutiva di atto notorio di parte interessata (con firma autenticata dall’incaricato del Sindaco) o da un atto notorio ad uso successione (con 2 testimoni presso il Tribunale Civile o un Notaio).


La richiesta degli estratti di nascita e di tutte le copie integrali degli atti di stato civile può essere presentata solo dall’intestatario/a del certificato o da un delegato/a con delega scritta e copia del documento di riconoscimento del/la delegante o da parte interessata con motivazione scritta:

 

• Mostrando un documento di riconoscimento valido.

 

• Consegnando il modulo di richiesta riempito con i dati anagrafici dell’intestatario/a del certificato.

 

 

La richiesta degli altri certificati a rilascio differito può essere presentata direttamente dall’interessato/a o da chi conosca i dati anagrafici della persona cui si riferisce il certificato:

• Mostrando un valido documento di riconoscimento.

• Consegnando il modulo di richiesta riempito con i dati anagrafici dell’intestatario/a del certificato.

 

Modalità reperimento informazioni relative al procedimento in corso

L'interessato potrà ricevere le informazioni relative al procedimento in corso presso la U.O. e l'Ufficio Responsabile del Procedimento indicati nella riga 2.

Termine

7 giorni, salvo il maggior termine di 15 giorni necessari per l'individuazione dell'atto (estratti nascita, matrimonio e morte avvenuti prima del 1.1.2012).

 

45 giorni per il certificato storico-anagrafico e storico di famiglia all’origine. 
 

Provvedimento finale

Rilascio del certificato.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Per i certificati anagrafici:

 

Ricorso amministrativo gerarchico al Prefetto (Prefettura - U.T.G. di Roma) entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento dell'Ufficiale di Anagrafe.

 

Ricorso al Giudice ordinario entro i termini del codice di procedura civile (90 gg.) a seguito della notifica del provvedimento dell'Ufficiale di Anagrafe.

 

Ricorso al TAR del Lazio entro 60 giorni oppure ricorso straordinario al Capo dello Stato per soli motivi di legittimità entro 120 giorni.

 

Per i certificati di stato civile:

 

Ricorso al Tribunale di Roma ai sensi dell'art. 95 e segg. del D.P.R. 3. 11.2000, n. 396.

 

Modalità:

 

I ricorsi possono essere consegnati direttamente presso la sede dell'Ufficio preposto, oppure inviati mediante lettera raccomandata A.R./Posta Elettronica Certificata. Nei casi relativi ai ricorsi al T.A.R., al Tribunale di Roma e al Giudice di Pace (ove previsto), il ricorso deve essere presentato in forma di atto legale giudiziario mediante patrocinio di un avvocato (ad eccezione dei casi nei quali le parti possono stare in giudizio personalmente, senza l'assistenza del difensore, ad es., in materia di accesso, in materiale elettorale e nei giudizi relativi al diritto dei cittadini dell'Unione europea e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri).

 

Il Processo amministrativo telematico si applica ai soli giudizi introdotti con i ricorsi depositati, in primo o in secondo grado, a far data dall' 1 gennaio 2017 (art. 13, c. 1 ter, ali. 2 al c.p.a., introdotto dall'art. 7, d,l. n. 168 del 2016).
Ai ricorsi depositati anteriormente a tale data, continuano ad applicarsi, fino all'esaurimento del grado di giudizio nel quale sono pendenti alla data stessa e, comunque, non oltre il 10 gennaio 2018, le norme previgenti.

Processo amministrativo telematico

Processo amministrativo telematico  -  F.A.Q.

Link di accesso al servizio on line

Nessun servizio online.

Modalità effettuazione dei pagamenti

Gli estratti di stato civile sono gratuiti.

 

Per le copie integrali il costo è di € 1,00 per i diritti di segreteria (marca da acquistarsi alla cassa del  Municipio).

 

Gli storici anagrafici, se in bollo, richiedono una marca da bollo da € 16,00 (tabaccheria) e una marca comunale per i diritti di segreteria da € 5,16 (cassa del Municipio); se in carta semplice richiedono una marca comunale per i diritti di segreteria da € 2,58 (cassa del Municipio).

 

Gli storici di famiglia, se in bollo, richiedono una marca da bollo da € 16,00 (tabaccheria) e una marca comunale per i diritti di segreteria da € 5,16 (cassa del municipio) per ogni componente la famiglia, se in carta semplice, una marca comunale da € 2, 58 per ogni componente la famiglia.

 

Le modalità di pagamento in contanti presso la Tesoreria/Cassa del Municipio (per gli importi relativi a diritti di istruttoria, controllo, diritto fisso, ecc.), in coerenza con le disposizioni vigenti per le limitazioni all’uso del contante, sono adeguate all’importo di euro tremila.

Poteri sostitutivi

Gli indirizzi per l'attivazione del potere sostitutivo in caso di inerzia sono disponibili nella apposita sezione del portale di Roma Capitale.

 

Data aggiornamento: 18/07/2017


Invia questo articolo