Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Elenco Procedimenti ad Istanza di Parte
Categoria1__Notizie

Procedimenti

 

 

Procedimento

Accesso agli atti e documenti amministrativi da parte dei cittadini

 

Procedimento diretto ad esercitare il diritto di prendere visione, di acquisire informazioni in merito allo stato degli atti e delle procedure, di esaminare e/o estrarre copia di documenti amministrativi ed atti formati o detenuti stabilmente dall’Amministrazione.

 

L. n. 241/90 e ss.mm.ii.; art. 10 del  D.Lgs.n.267/2000 e ss.mm.ii.; D.P.R. n. 184/2006; Regolamento per il diritto di accesso ai documenti e alle informazioni, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 203/2003; deliberazione dell’Assemblea Capitolina concernente le tariffe dei servizi a domanda individuale.

Unità Organizzativa responsabile del procedimento 

Responsabile del procedimento di accesso è il dirigente, il funzionario preposto all’Unità Organizzativa o altro dipendente addetto all’Unità competente a formare il documento o a detenerlo stabilmente.

 

Per tutti i procedimenti di accesso che possono esaurirsi presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, responsabile del procedimento è il soggetto preposto a detto Ufficio.

Atti, Documenti e Modulistica da allegare all'istanza di parte

La domanda di accesso può essere presentata presso qualsiasi Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Amministrazione Capitolina o, in caso di assenza di URP, presso qualsiasi altro Ufficio Capitolino.

 

L’accesso agli atti informale si esercita mediante:

  • richiesta, anche verbale, da parte dell’interessato, presso l’Ufficio che detiene l’atto, o competente a formare l’atto conclusivo del procedimento;
  • esibizione del documento di identità in corso di validità;
  • indicazione di ogni riferimento utile all’individuazione del documento richiesto e alle ragioni della richiesta.

 

L’accesso agli atti formale si esercita mediante:

  • richiesta scritta che può essere redatta sull’apposito modulo reperibile sul portale, all’indirizzo http://www.comune.roma.it/pcr/it/accesso_atti.page o presso gli URP;
  • documento di identità del richiedente, in corso di validità;                
  • eventuale delega scritta e (fotocopia del) documento del delegante (e del delegato/altro atto o altro documento legittimante il soggetto richiedente).
  • La richiesta può essere presentata presso l’URP della struttura che detiene l’atto, o competente a formare l’atto conclusivo del procedimento, o qualsiasi altro Ufficio capitolino. In questo caso il documento del richiedente può essere solo esibito mentre l'eventuale delega deve essere acquisita con copia del documento del delegante
  • La richiesta può essere anche inviata tramite posta ordinaria, Posta Elettronica Certificata e fax allegando copia del documento di identità valido del richiedente

Modalità reperimento informazioni relative al procedimento in corso

L'interessato potrà ricevere le informazioni relative al procedimento in corso presso la struttura competente

Termine

Per l’accesso agli atti informale: immediato.

 

Per l’accesso agli atti formale:

  • 10 giorni lavorativi (se la richiesta è presentata all’ufficio competente che detiene l’atto o all’URP della stessa struttura);
  • 15 giorni lavorativi (se la richiesta è presentata ad un Ufficio diverso dalla struttura che detiene l’atto); 
  • 30 giorni consecutivi (per eccezionali ragioni di carattere tecnico-organizzativo adeguatamente motivate o in presenza di controinteressati).
  • decorsi inutilmente 30 giorni dalla richiesta questa può intendersi respinta (silenzio diniego).

 

Nel caso la richiesta risulti irregolare o incompleta, il responsabile del procedimento è tenuto a dare comunicazione al richiedente, non oltre 10 gg. dalla ricezione da parte dell’ufficio competente, con ogni mezzo idoneo ad accertarne la ricezione (il termine del procedimento ricomincia a decorrere dalla ricezione della richiesta perfezionata).

 

Poiché l’accoglimento della richiesta di accesso a un documento può comportare anche la facoltà di accesso ad altri documenti nello stesso richiamati e appartenenti al medesimo procedimento, l’Amministrazione, se individua soggetti controinteressati, è tenuta a darne comunicazione agli stessi, mediante lettera raccomandata A.R. o per via telematica. Entro 10 gg. dalla ricezione della predetta comunicazione, i controinteressati possono presentare una motivata opposizione alla richiesta di accesso. Decorso tale termine, e accertata l’avvenuta ricezione della comunicazione da parte dei soggetti controinteressati, l’Amministrazione risponde alla richiesta di accesso.

Provvedimento finale

Accoglimento mediante visione e/o rilascio di copia della documentazione richiesta.

 

Con determinazione dirigenziale può essere disposto:

- il differimento dell’accesso, nel caso di atti soggetti ad ulteriori procedimenti che ne determinano la temporanea non esigibilità;
- la limitazione, da effettuarsi previo occultamento dei soli dati la cui conoscenza costituisca effettivo pregiudizio agli interessi oggetto di esclusione dal diritto di accesso;
- il diniego, nel caso di atti esclusi dal diritto di accesso o oggetto di divieto di esibizione con dichiarazione temporanea e motivata del Sindaco

 

Il procedimento di accesso agli atti può concludersi con il silenzio-diniego trascorsi inutilmente 30 giorni.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

In caso di diniego dell’accesso, espresso o tacito, di differimento, o limitazione dello stesso, è possibile chiedere il riesame al Difensore Civico della Città metropolitana di Roma Capitale, oppure presentare ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale entro 30 giorni.

Tale richiesta è gratuita e non necessita dell’assistenza di un legale. In caso di richiesta di riesame al Difensore Civico, il termine di 30 giorni per proporre ricorso al T.A.R. si interrompe e ricomincia a decorrere dal ricevimento dell’esito dell’istanza al Difensore Civico.

Link di accesso al servizio on line

Non disponibile

Modalità effettuazione dei pagamenti

Per la visione dei documenti e degli atti non sono previsti pagamenti.

 

L’estrazione di copie è soggetta al pagamento del costo di riproduzione, cartacea o su CD, o di trasmissione per via informatica, oltre che dei diritti di ricerca e di visura, sulla base delle tariffe annualmente stabilite  dall’Assemblea Capitolina per i  servizi a domanda individuale. 

 

Il rilascio di copie conformi all’originale è subordinato ad una specifica richiesta in bollo, al pagamento del costo di riproduzione, dei diritti di ricerca e di visura, oltre alla imposta (acquistabile presso le rivendite di valori bollati) correlata al numero delle copie rilasciate.

Poteri sostitutivi

Gli indirizzi per l'attivazione del potere sostitutivo in caso di inerzia, sono disponibili nella apposita sezione del Portale di Roma Capitale al link "Poteri sostitutivi in caso di inerzia"

Risultati indagine di customer satisfaction

Disponibili  all'interno delle statistiche annuali pubblicate nella intranet SpazioComune/Organizzazione Interna/Dipartimento Comunicazione/Coordinamento URP-Accesso agli atti e visionabili tramite gli URP.

 

Data aggiornamento 7/11/2016


Invia questo articolo