Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Dipartimento per la razionalizzazione della spesa - Centrale unica beni e servizi
Categoria1__Notizie

Iniziative di razionalizzazione del servizio autoparco

 

Nell’ambito della spending review, sono state introdotte varie misure di contenimento della spesa sostenuta dalle Pubbliche Amministrazioni per le autovetture di servizio, tra le quali un tetto massimo di spesa pari al 50% dei costi sopportati nel 2011 (D.L. 95/2012), nonché il divieto di acquistare nuovi veicoli (L. 228/2011).


A tale riguardo, il Dipartimento Razionalizzazione della spesa – Centrale Unica degli Acquisti ha condotto un’incisiva azione di analisi e razionalizzazione dell’utilizzo delle autovetture di servizio di Roma Capitale, sia con riferimento al numero di autovetture assegnate alle diverse strutture capitoline, che al personale con qualifica di autista/operatore servizi trasporto.

 

Tale attività è confluita nella definizione del Piano di Razionalizzazione delle autovetture, approvato con la Memoria di Giunta Capitolina del 3 luglio 2013, che ha previsto l’implementazione dei seguenti interventi di contenimento ed ottimizzazione dei consumi:

 

   - l’approvazione delle nuove dotazioni standard per le autovetture di servizio complessivamente assegnate a ciascuna Struttura di Roma Capitale, consentendo di passare da 322 a 249 auto complessive (pari ad una riduzione di oltre il 20% delle consistenze del parco auto di servizio di Roma Capitale);

 

   -  la sospensione dell’utilizzo di autovetture “ad uso esclusivo”, prevedendo le sole categorie “ad uso non esclusivo” e “servizio operativo”;

 

   -  l’attribuzione ai singoli Direttori di Struttura della responsabilità del coordinamento nell’utilizzo dei veicoli, nonché la pianificazione complessiva delle esigenze sia istituzionali, sia amministrative ed operative;

 

   -  il trasferimento dell’autorimessa da un immobile in fitto passivo in spazi di proprietà di Roma Capitale.

 

Successivamente, il Governo è nuovamente intervenuto in materia di spesa per autovetture ed ha introdotto misure ancora più restrittive (D.L. 66/2014, convertito con L. 89/2014), prevedendo che le Amministrazioni Pubbliche non possano effettuare spese di ammontare superiore al 30% della spesa sostenuta nell’anno 2011 per l'acquisto, la manutenzione, il noleggio e l'esercizio di autovetture.


A tale proposito, il DRS ha elaborato un nuovo Piano di Razionalizzazione delle autovetture approvato con la Memoria di Giunta del 9 luglio 2014: attualmente, il parco auto di Roma Capitale prevede 146 autovetture di servizio, con una diminuzione del numero di veicoli pari al 32% rispetto alle autovetture del 2012. In particolare, per quanto concerne i Municipi, è stata disposta una dotazione di 2 autovetture per ciascun Municipio.


Le misure adottate consentono il rispetto del tetto massimo di spesa per le autovetture di servizio imposto dalla normativa, pari a circa € 700.000, con un risparmio di circa € 1,6 milioni (-70%) rispetto ai volumi di spesa registrati nel 2011.

 

data di pubblicazione: 29/09/2014


Invia questo articolo