Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Homepage
Categoria1__Notizie
Data__12/01/2015
Data__2015

Registro degli Amministratori di sostegno

IMPORTANTE: avviso del 13/10/2017

 

Sono aperte le iscrizioni al 7°corso di formazione per amministratori di sostegno volontari, organizzato dal Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute.

Le domande di partecipazione al corso, compilate utilizzando l’apposito modulo, potranno essere presentate, fino alle ore 12.00 del 13.11.2017, con le modalità previste nell’avviso pubblico.

 

Tutte le informazioni e la modulistica per la partecipazione

 

L'Amministrazione di sostegno

 

L’Amministratore di Sostegno è una figura giuridica introdotta dalla Legge n. 6/2004 per affiancare la persona adulta, non autosufficiente per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica anche parziale o temporanea, negli atti di ordinaria amministrazione (attività patrimoniale, sociale, sanitaria ecc.) in collaborazione con i servizi socio/sanitari.

 

L’amministratore di sostegno può essere designato dallo stesso interessato, in previsione della propria eventuale futura incapacità, mediante atto pubblico o scrittura privata autenticata. In mancanza, ovvero in presenza di gravi motivi, il giudice tutelare può designare, con decreto motivato, un amministratore di sostegno diverso con preferenza per il coniuge che non sia separato legalmente, la persona stabilmente convivente, il padre, la madre, il figlio o il fratello o la sorella, il parente entro il quarto grado ovvero il soggetto designato dal genitore superstite con testamento, atto pubblico o scrittura privata autenticata.

Il giudice tutelare, quando ne ravvisa l'opportunità, e nel caso di designazione dell'interessato quando ricorrano gravi motivi, può tuttavia chiamare all'incarico di amministratore di sostegno anche altra persona idonea.

 

 

Il Registro di Roma Capitale

 

Nella Città di Roma, per l’esercizio della funzione di Amministratore di Sostegno possono essere individuati e incaricati, a discrezionale scelta del Giudice Tutelare, oltre al Sindaco, professionisti con competenza legale (avvocati) e anche volontari: in tale evenienza l’Amministrazione Locale coordina e supporta i volontari nell’espletamento delle loro funzioni.

 

Scopo primario del Registro è fornire al Tribunale Civile di Roma nominativi di volontari formati che intendano svolgere il compito di Amministratori di Sostegno e rispondere così alle esigenze previste dalla Legge n. 6/2004.

 

Attraverso il Registro l’Amministrazione Capitolina intende rispondere, da un lato, alle esigenze che emergono dalle fasce più deboli del tessuto cittadino e, al tempo stesso, favorire il principio di cittadinanza attiva che conferma come la città di Roma sia ricca di risorse civiche, portatrice di esperienze di auto aiuto e di impegno civico locale.

 

La partecipazione al Registro è volontaria e gratuita da parte di ciascun iscritto.

Al Registro degli Amministratori di sostegno di Roma Capitale possono iscriversi i volontari interessati a svolgere questo ruolo partecipando ad un corso di formazione organizzato dal comune. Accertata la positiva valutazione, conseguente alla frequenza del corso di formazione, e verificate la autodichiarazioni, con apposito atto dirigenziale verrà formalizzata l’iscrizione dei volontari al Registro degli Amministratori di Sostegno Volontari di Roma Capitale. Copia di tale atto verrà inviata per doverosa conoscenza al Tribunale Ordinario di Roma – Ufficio del Giudice Tutelare.

 

Il Registro è uno strumento utile anche alle agenzie sociali, alle famiglie e a tutti coloro che intendano affidare o segnalare un anziano che necessiti di un amministratore di sostegno. 
 

Presso il Dipartimento Politiche Sociali è attivo uno sportello che, oltre a gestire il Registro, offre informazioni su questo istituto, sostegno e consulenza per la presentazione di Ricorso al Giudice tutelare e accompagnamento alla compilazione delle istanze.
 

 

 

Per informazioni

 

Sportello "Insieme si può"

Viale Manzoni 16, 00185 Roma - piano 7

Apertura al pubblico: lunedì ore 9-13 e martedì e giovedì ore 9-17

 

Sportello telefonico e back-office: lunedì, mercoledì e venerdì ore 9-15 e martedì e giovedì ore 9-17

Tel: 06 671071344 - 74353 Cell: 3939902013


Email: amministratore.sostegno@comune.roma.it

 

 

Riferimenti normativi

 

Legge 9 gennaio 2004, n. 6

Determinazione Dirigenziale n. 5131 del 21/12/2009

Determinazione Dirigenziale  n 1239 del 16/03/2010

Determinazione Dirigenziale  n. 5680 del 27/12/2010

Determinazione Dirigenziale  n. 633 del 09/02/2011

 

 

 

Pubblicazione: 12/01/2015

Aggiornamento: 18/10/2017


 


Invia questo articolo