Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Archivio Comunicati Stampa
Categoria1__Notizie

Cinema, a Roma le riprese di 007. Marinelli: Roma torna capitale cinematografica

Roma torna ad essere protagonista della cinematografia internazionale. Dopo il set di Cinecittà che fa da cornice a una serie su Ben-Hur, ora strade e monumenti storici della Capitale saranno lo scenario, da metà febbraio, del film di James Bond dal titolo provvisorio “Spectre”. Un’operazione congiunta e fortemente voluta da Roma Capitale e dal MIBACT nell’ottica di valorizzare sempre di più la città.


La produzione, oltre agli obblighi previsti dalle normative nazionali e dai regolamenti capitolini, offre all’Amministrazione l’imperdibile occasione per gli studenti del Centro Sperimentale di Cinematografia, di essere coinvolti e di poter visitare il set.


Ma sono tanti i privilegi a corollario di questa straordinaria opportunità: non solo l’anteprima nazionale del film avrà luogo a Roma, la Capitale ha ottenuto anche il diritto di proiettare gratuitamente il film documentario sui 50 anni di James Bond “Everything or Nothing” in diverse sale della periferia cittadina di proprietà del Comune. Infine la Città Eterna sarà promossa in tutto il mondo con 30 secondi di riprese aeree a partire da sei mesi dopo l’uscita del film.


“Roma torna ad ospitare set importantissimi e ad ergersi come capitale del cinema – dichiara l’Assessore alla Cultura, Creatività, Promozione artistica e Turismo Giovanna Marinelli - Accogliere la produzione di un film così importante va nell’ottica di valorizzazione della nostra città e da un segnale fondamentale di ripresa del settore a cui stiamo lavorando. Ringrazio fortemente il MIBACT per questa strategia condivisa che ci aiuterà nello sviluppo e promozione dell’immagine della capitale con positive ricadute anche turistiche. Vogliamo che il 2015 segni uno spartiacque rispetto all’anno appena trascorso che ha visto il settore cinematografico in profonda crisi. Come Assessorato alla Cultura abbiamo messo in moto alcuni elementi fondamentali, dalla ripartenza della Film Commission a quella della Casa del Cinema con una nuova governance, fino a strategie di semplificazione burocratiche per chi sceglie di girare film a Roma che attrarranno sempre più produzioni internazionali. Inoltre anche la Festa del Cinema di Roma tornerà sempre di più ad essere festa coinvolgendo tutta la città. Ringrazio la produzione del film per la disponibilità di proiezione del documentario sui 50 anni di James Bond in diverse sale della città”.

 

Roma, 23/01/2015
 


Invia questo articolo