Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Anno 2015
Categoria1__Notizie
Data__29/01/2015
Data__2015

29 gennaio - Riunita la Commissione Permanente del Comitato Cittadino per la Cooperazione Decentrata

 Roma, 29 gennaio - Stamane, presso la Sala del Carroccio in Campidoglio, si è svolta la riunione della Commissione Permanente del Comitato Cittadino per la Cooperazione Decentrata, che è stata recentemente rinominata.

 

Fanno parte della Commissione 14 rappresentanti delle associazioni (eletti dall’Assemblea lo scorso 24 novembre) e, per Roma Capitale, il dr. Silvio Di Francia (Delegato del Sindaco ai diritti fondamentali), l’on. Ilaria Piccolo (Assemblea Capitolina) e i delegati degli Assessori alla Scuola, alle Politiche Sociali e alla Cultura.

 


Ha aperto i lavori il dr. Silvio Di Francia, il quale ha confermato l’interesse di Roma Capitale a tenere aperto il confronto con le associazioni del territorio e rilanciare il Comitato Cittadino per la cooperazione decentrata, formalizzato più di dieci anni fa dall’amministrazione capitolina ma attivo fin dal 1995, quando Comune ed associazioni realizzarono iniziative condivise in favore dell’ex-Jugoslavia devastata dalla guerra.

 


I rappresentanti delle associazioni hanno espresso soddisfazione per la riapertura del dialogo con Roma Capitale e si sono a loro volta impegnati alla costruzione di sinergie e progetti condivisi. L’on. Ilaria Piccolo ha confermato l’attenzione per le tematiche della cooperazione internazionale e ha prospettato le possibilità di inserirle tra le competenze della commissione consiliare Roma Capitale.

 


La Presidente dell’Assemblea Capitolina, on. Valeria Baglio, ha portato il suo saluto alla Commissione e ha ribadito l’importanza di un percorso comune, fondato sul dialogo e centrato sui temi dell’accoglienza e della solidarietà, particolarmente importanti nell’attuale momento politico caratterizzato da tensioni a livello nazionale ed internazionale.

 


In chiusura di riunione, i partecipanti hanno deciso di convocare quanto prima un nuovo incontro per discutere un programma operativo diretto a stabilire un più stretto confronto tra tutti gli attori, anche in vista di iniziative congiunte.
 

 

29 GEN - AM


Invia questo articolo