Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  Anno 2015
Categoria1__Notizie
Data__11/03/2015
Data__2015

11 mar 2015 - Cerimonia di commemorazione per le vittime del terremoto e maremoto del Tohoku del 2011

 

Roma, 11 marzo - Questa mattina l’Associazione “Amici di Roma per il Tohoku” ha organizzato, con inizio alle ore 6.10 in Piazza del Campidoglio, con il patrocinio di Roma Capitale, una cerimonia di commemorazione per le vittime del terremoto e del maremoto del Tohoku dell’11 marzo 2001, evento di solidarietà che consolida l’amicizia tra Italia e Giappone, nata quattrocento anni fa.

 

 

La stessa manifestazione si è già svolta nel 2012 a Parigi su appello dello stilista Kenzo e nel 2014 a Coria del Río (Spagna) e a Londra, in contemporanea alle prefetture di Miyagi e Iwate.

 

La cerimonia si è svolta in contemporanea e in diretta streaming con Coria del Río (Siviglia), la Prefettura di Iwate e le città di Hiroshima e Ishinomaki. Nel corso dell’evento sono state proiettate immagini e video.

 

Alle 6.46, orario corrispondente in Europa all’ora del terremoto del 2011, si è osservato un minuto di silenzio.

 

I gruppi corali “Diapason” e “Cantores Musicae Mundi”  hanno intonato canti giapponesi e il “Va pensiero” dal “Nabucco” di Verdi.

 

Il Sindaco Ignazio Marino e l’Ambasciatore del Giappone presso il Quirinale hanno rivolto agli intervenuti parole di circostanza ed hanno deposto, ciascuno, un mazzo di fiori bianchi su un tappeto di fiori già allestito sulla Piazza. A seguire, tutti i partecipanti hanno deposto a loro volta una gerbera bianca.

 

Alla celebrazione hanno partecipato, oltre al Sindaco e all’Ambasciatore del Giappone in Italia, Kazuyoshi Umemoto, l’Ambasciatore del Giappone presso la Santa Sede, Teruaki Nagasaki, Juan Manuel Suárez Japón, discendente e studioso della missione Hasekura (proveniente dalla prefettura di Miyagi, zona colpita dallo tsunami), nonché lo stilista Takada Kenzo, originario anche lui di una delle aree interessate dal disastro.


 

 

11 MAR - AM

 


Invia questo articolo