Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  banner_READY
Categoria1__Notizie
Data__11/05/2015
Data__2015
DataModifica__07/09/2016

Il Municipio IX aderisce a Re.A.Dy. la Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazione

READY_H

Il Municipio IX di Roma Capitale ha aderito alla Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere – Re.A.Dy, con Deliberazione della Giunta Municipale n. 2 del 10 aprile 2015.

 

Il Comune di Roma, insieme al Comune di Torino, ha promosso la nascita di Re.A.Dy. già nel 2006, rilevando l’opportunità di sostenere politiche territoriali in favore delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e transgender (lgbt).

 

È opportuno infatti sottolineare che in Italia le persone lgbt sono ancora vittime di pregiudizi e spesso vivono situazioni di discriminazione all’interno delle proprie famiglie, dei posti di lavoro e in ambito sociale, anche se, in questi ultimi anni, una parte sempre più considerevole di italiani è incline al riconoscimento e all’accettazione di orientamenti sessuali diversificati.

 

Il Municipio IX, con l’atto di Giunta sopra citato, ha voluto aderire alla “Carta di Intenti” Re.A.Dy. , facendo leva sul principio generale di non discriminazione, affermato nelle norme del diritto internazionale dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, nonché su quanto ribadito all’art. 3 della Costituzione Italiana che “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di opinioni politiche, di condizioni personali o sociali”.

 

L’adesione alla Rete da parte delle pubbliche amministrazioni impegna tali soggetti a:


- Sottoscrivere la “Carta di Intenti”
- Avviare, ove possibile, un confronto con le Associazioni lgbt locali:
- Favorire l’emissione dei bisogni della popolazione lgbt e operare affinché questi siano presi in considerazione anche nella pianificazione strategica degli Enti;
- Sviluppare azioni positive sul territorio;
- Comunicare alla Rete le esperienze realizzate;
- Supportare la Rete nella circolazione delle informazioni;
- Creare una pagina informativa delle attività della Rete sul proprio sito seguendo una traccia comune;
- Partecipare alla giornata tematica annuale anche con propri eventi di rilevanza pubblica;
- Partecipare agli incontri annuali tra i partner della Rete;
- Avviare, ove possibile, una collaborazione inter-istituzionale tra diversi livelli di governo locale.

 

 

Allegati:


- Deliberazione di Giunta Municipale n. 2 del 10 aprile 2015 con allegata Carta d’Intenti 
 

- Memoria di Giunta Municipale n. 4 del 25/02/2014


- Risoluzione del Consiglio Municipale IX n. 7 del 28/01/2014


 


Link:


Piano LGBT@Roma: http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/Piano_lgbt.pdf)

 

Re.A.dy. Comune di Torino: http://www.comune.torino.it/politichedigenere/lgbt/lgbt_reti/lgbt_ready/index.shtml 

 

___________________________________________________________________________

 

INIZIATIVE DEL MUNICIPIO ROMA IX EUR:

 

Mozione n. 13 del 04/06/15 di Adesione al "Roma Pride 2015"

 

 

 

INIZIATIVE DI ROMA CAPITALE:

 

Le cose cambiano @ Roma

 

 

 

 

Roma, 11 maggio 2015

 

Ultimo aggiornamento  7 luglio 2016
 


Invia questo articolo