Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home  /  MONOGRAFIE
Categoria1__Notizie

Rapporto sul mercato del lavoro 2007 (2008)

Mercato_Lavoro_2007_rg

Autori:
Clementina Villani
Emiliano Rustichelli

 

 

 

 

 

 

Pubblicato Febbraio 2008

 

 

 

 

 

 

Il Rapporto sul mercato del lavoro a Roma - 2007, che espone i risultati di ricerca ed elaborazione dell'Ufficio di Statistica del Comune di Roma, vuole costituire un contributo di conoscenza delle caratteristiche e delle dinamiche più recenti della realtà del lavoro in un'area complessa e dinamica come è quella che gravita intorno alla capitale.
Si è cercato, infatti, di analizzare il sistema produttivo romano mettendo a fuoco qualità e quantità del lavoro: le principali tipologie contrattuali che introducono i giovani al lavoro, le caratteristiche del lavoro atipico e, nel contempo, ragionare sui soggetti. L'attenzione si è quindi concentrata sulle forme del lavoro che coinvolgono le donne e i cittadini immigrati a Roma e su quali categorie pesano di più gli infortuni che avvengono in ambito lavorativo. Una parte importante del rapporto riguarda, inoltre, le tematiche legate alla formazione con l'obiettivo di comprendere quanto la maggiore formazione rappresenti un veicolo per una migliore collocazione nel mondo del lavoro. Si è cercato, in sostanza, di dare una risposta alle molte domande che riguardano le caratteristiche del mercato del lavoro, interpretando sia il punto di vista di chi lavora e che e al lavoro vede legate le proprie prospettive di vita, sia le richieste del sistema imprenditoriale e produttivo.
Il risultato è un quadro segnato da una evidente dinamicità, da opportunità diversificate e da livelli professionali di eccellenza, nel quale si evidenziano alcune criticità riscontrabili del resto anche nel complesso della realtà nazionale, legate soprattutto alle forme intermittenti e instabili dei 'nuovi lavori atipici', alla insufficiente occupazione femminile, al corto circuito fra alta formazione e lavori non sempre altrettanto qualificati o 'sicuri'. Temi, questi, che scavalcano il semplice piano dell'analisi della realtà produttiva e del lavoro per transitare su un livello più ampio e complesso, che richiama questioni legate alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, al ruolo del sistema di welfare nazionale e locale nel garantire che la flessibilità non si trasformi inevitabilmente in trappola della precarietà, all'importanza di una rete di tutele che contribuisca ad equilibrare la parte imprenditoriale e quella del lavoro.

 

 

 

 

 

Scarica                          Rapporto sul mercato del lavoro a Roma 2007

 


Invia questo articolo