Luceverde

Infomobilità

Lavori pubblici per il Giubileo

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home / Assemblea Capitolina
Categoria1__Assemblea Capitolina
/ La sede dell'Assemblea Capitolina
Categoria2__La sede dell'Assemblea Capitolina

Le sedute dell'Assemblea Capitolina

Data__01/08/2007
Data__2007
AulaGiulioCesare

L'Assemblea capitolina svolge la sua attività assembleare all'interno del Palazzo Senatorio riunendosi nell'Aula Giulio Cesare, le sedute sono pubbliche.
Per assistere alle discussioni tenute nell'Aula, basta  rivolgersi all'addetto di portineria del Palazzo Senatorio che, dietro consegna di un documento valido, rilascerà un pass per l'accesso.
Si informa che il numero di pass rilasciati non può eccedere i limiti della capienza dell'Aula.



Storia dell'Assemblea Capitolina

Data__01/08/2007
Data__2007
giuliocesare

Per tutti coloro che hanno il desiderio e l'interesse di conoscere le origini della formazione dell'odierna Assemblea capitolina può essere utile sapere che l'Archivio Capitolino è il luogo di ricerca fondamentale per l'approfondimento e la conoscenza della città di Roma, dell'istituzione comunale e della sua storia.
La ricca documentazione in esso conservata, che abbraccia i secoli dal XII al XX, le preziose raccolte bibliografiche della Biblioteca Romana, i periodici e i quotidiani dell'Emeroteca sono fonte e strumento di ricerca insostituibili per cogliere lo spessore concreto della vita politica, sociale e culturale della città. 



Il Palazzo Senatorio

palazzo_senatorio

Costruito tra la metà del XII secolo e l'ultimo quarto del XIII secolo sulle rovine dell'antico Tabularium, fu sede dal 1144 del Comune di Roma e del suo più alto rappresentante: il Senatore, responsabile dell'amministrazione della giustizia e degli interessi cittadini.

La facciata principale del palazzo duecentesco si apriva verso la futura piazza del Campidoglio con una serie di loggiati con archi a tutto sesto disposti su tre livelli. Nella sala del primo piano, dove era il tribunale del Senatore, le arcate in laterizio erano scandite da colonne antiche di recupero con capitelli ionici del primo quarto del Duecento. Un grande arco decentrato sulla destra della facciata segnava l'ingresso principale dalla piazza.

continua...