Sezioni del portale

Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home / Struttura Organizzativa
Categoria1__Struttura Organizzativa
/ Segretariato Generale
Categoria2__Segretariato Generale
/ Struttura Organizzativa e poteri sostitutivi / Direzione Coordinamento Servizi Delegati / Servizi Elettorali / REFERENDUM COSTITUZIONALE 4 DICEMBRE 2016

REFERENDUM COSTITUZIONALE 4 DICEMBRE 2016

 

REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 4 DICEMBRE 2016

Con decreto del Presidente della Repubblica 27 settembre 2016 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale n. 227 del 28 settembre 2016) è stato convocato  per il giorno di DOMENICA 4 DICEMBRE 2016, un referendum popolare ai sensi dell’ articolo 138 secondo comma  della Costituzione per l’approvazione del testo della legge costituzionale concernente “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento in seconda votazione a maggioranza assoluta ma inferiore ai due terzi dei membri di ciascuna Camera e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016.

ORARIO DELLA VOTAZIONE

Le operazioni di votazione si svolgeranno nella sola giornata di domenica 4 dicembre, dalle ore 7,00 alle ore 23,00.

Le operazioni di scrutinio avranno inizio subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento dei votanti.

LOCALI DI VOTAZIONE 2016

È possibile effettuare il download del file relativo agli indirizzi dei locali di votazione al seguente link

Elenco locali di votazione (PDF) 

 

AVVISO AGLI ELETTORI

Si comunica che, a causa della chiusura per motivi di sicurezza dell’edificio sede dell’Istituto Scolastico A. Caravillani sito in Piazza Risorgimento n. 45/B, le sezioni elettorali nn. 2130, 2131, 2132, 2133 e 2134 saranno spostate presso l’Istituto Comprensivo Dante Alighieri con ingresso via Boezio n. 1/B.

              

RILASCIO  DUPLICATO TESSERA ELETTORALE

E’ opportuno che l’elettore verifichi per tempo il possesso della tessera elettorale al fine di richiedere al più presto, ove necessario, il rilascio del duplicato che potrà essere ritirato presso gli uffici demografici dei Municipi o presso l’Ufficio Elettorale di via Luigi Petroselli, 50, con i seguenti orari:

-       dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle ore 8.00 alle ore 18.30;

-       sabato 3 dicembre 2016  con orario continuato dalle ore 9.00 alle ore 18.00; 

-       domenica 4 dicembre  2016 con orario continuato dalle ore 7.00 alle ore 23.00. 

Il duplicato della tessera elettorale non ha costi ed è rilasciato a vista.

ATTESTATO SOSTITUTIVO DELLA TESSERA ELETTORALE

Da mercoledì 30 novembre 2016 a domenica 4 dicembre  2016 per consentire la più ampia partecipazione al voto,  gli elettori che non avessero ancora ricevuto o ritirato la tessera elettorale depositata in sede di recapito postale, potranno recarsi presso gli sportelli anagrafici dei Municipi o presso l’Ufficio Elettorale  in via Luigi Petroselli n. 50, dove, in luogo della tessera elettorale, sarà consegnato il classico attestato sostitutivo di ammissione al voto di cui all'art. 7 del D.P.R. 8 settembre 2000, n. 299, valido solo per il referendum costituzionale del 4 dicembre .

L’orario di apertura degli uffici è lo stesso per il rilascio delle tessere elettorali:

 

APERTURA ORDINARIA

dal mercoledì 30 novembre a venerdì 2 dicembre          dalle ore 8,00 alle ore 18,30

 

APERTURA STRAORDINARIA

sabato 3 dicembre                                                       dalle ore 9,00 alle ore 18,00

domenica 4 dicembre                                                   dalle ore 7,00 alle ore 23,00

 

L’elettore dovrà, comunque, ritirare successivamente la propria tessera elettorale presso gli uffici dell'incaricato alla spedizione.

ONORARI DEI  COMPONENTI DI SEGGIO

Con Circolare  n. 10 del 4 ottobre u.s. del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno, sono stati comunicati gli onorari spettanti ai componenti di seggio in occasione del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016:

 

SEGGI ORDINARI ROMA

Presidenti                     €. 130,00

Scrutatori e segretari     €. 104,00

 

SEGGI SPECIALI

Presidenti                     €.  79,00

Scrutatori                     €.  53,00

 

SEGGI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

Presidenti                     €. 130,00

Scrutatori e segretari     €. 104,00

 

Si comunica che per ritirare gli onorari dovuti, Presidenti e Scrutatori dovranno presentarsi direttamente agli sportelli di qualsiasi filiale della Banca Unicredit dal 23 gennaio 2017, muniti di un documento di identità e del proprio codice fiscale (tessera sanitaria).

 

Anche i Presidenti residenti fuori Roma ritireranno le somme dovute utilizzando la medesima procedura.

 

Dal 23 al 27 gennaio sarà possibile contattare i numeri 06/96678841 e 06/96678842 per segnalare eventuali problematiche legate alla riscossione del compenso.

 

Si richiama l’attenzione sulla necessità di compilare il modello di pagamento in stampatello, in modo leggibile e completo, curando in particolar modo l’indicazione del codice fiscale pena l’impossibilità di ritirare il compenso dovuto.

 

SCRUTATORI  PER I SEGGI DELLA CIRCOSCRIZIONE ESTERO

In occasione del referendum costituzionale di Domenica 4 dicembre 2016, Roma Capitale ha nominato 6.000 scrutatori da assegnare ai 1.500 seggi elettorali dove saranno scrutinate le schede votate per corrispondenza dagli Italiani che si trovano all'estero (art.19 co. 3 del D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104 “Regolamento di attuazione della Legge 27 dicembre 2001, n. 459).

La sede dell’Ufficio Centrale della Circoscrizione Estero dove si trovano i 1.500 seggi è presso il Centro Polifunzionale di Castelnuovo di Porto (RM), in via Traversa del Grillo s.n.c. (loc. Ponte Storto), ed agli scrutatori è richiesto un impegno lavorativo dalle ore 13,00 di Domenica 4 dicembre 2016 per la costituzione dei seggi fino al termine delle operazioni di spoglio delle schede che inizieranno alle ore 23,00 dello stesso giorno.

Il compenso previsto per chi svolge le funzioni di scrutatore all'interno dei seggi della Circoscrizione Estero è identico a quello degli scrutatori delle sezioni ordinarie presso le scuole di Roma Capitale ed è pari ad € 104,00 esenti da tasse. 

AVVISO PER GLI SCRUTATORI NOMINATI 

Si comunica a tutti gli elettori nominati SCRUTATORI  che, in caso d’impossibilità a svolgere tale funzione, possono riconsegnare il decreto di nomina entro 48 ore dal ricevimento,  con le seguenti modalità:

  1. direttamente presso lo sportello adibito a tale ricezione, in via Luigi Petroselli n. 50, dal lunedì al venerdì con orario 8,00 – 18,30;

  2. se in possesso di casella di posta certificata, per posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo.servizielettorali@pec.comune.roma.it;

  3. per posta elettronica all’indirizzo: albi.elettorale@comune.roma.it

La rinuncia alla nomina deve essere motivata ed accompagnata  dalla relativa documentazione  circa i motivi di impedimento (certificato medico, dichiarazione del datore di lavoro, autocertificazione attestante l’eventuale incompatibilità, etc ), e, nel caso di spedizione per  posta elettronica o posta elettronica certificata dovrà essere corredata da un documento di riconoscimento valido.

 

ELENCO SCRUTATORI SEGGI DI ROMA IN ORDINE ALFABETICO


ELENCO SCRUTATORI SEGGI SPECIALI DI ROMA IN ORDINE ALFABETICO 

 

ELENCO SCRUTATORI SEGGI CIRCOSCRIZIONE ESTERO IN ORDINE ALFABETICO

AVVISO AI PRESIDENTI DI SEGGIO

DA MERCOLEDI’ 30 NOVEMBRE 2016  LE RINUNCE ALLA FUNZIONE DI PRESIDENTE DI SEGGIO DOVRANNO ESSERE CONSEGNATE/COMUNICATE  DIRETTAMENTE AGLI UFFICI IN VIA LUIGI PETROSELLI N. 50 CON LE SEGUENTI MODALITA’:

direttamente presso lo sportello al piano terra in via Luigi Petroselli,50 con orario 8,00–18,30      

per posta elettronica all’indirizzo: albi.elettorale@comune.roma.it
per posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo.servizielettorali@pec.comune.roma.it

 

La rinuncia alla nomina, che sarà poi trasmessa all’ Ufficio Presidenti di Seggio della Corte d’Appello di Roma, dovrà essere debitamente documentata ed esaurientemente motivata circa i motivi di impedimento, corredata dell’originale del decreto di nomina notificato insieme alla fotocopia di idoneo documento di riconoscimento  valido.

 

AVVISO PUBBLICO REPERIMENTO PRESIDENTI DI SEGGIO

I cittadini e le cittadine, iscritti all’Albo delle persone idonee all’Ufficio di presidente di seggio elettorale presso la Corte d’Appello di Roma e non nominati presidenti  dalla stessa Corte d’Appello, possono comunicare la propria disponibilità a sostituire i presidenti di seggio elettorale impossibilitati a svolgere l’incarico. La disponibilità alla sostituzione si intende riferita, sia alle sezioni ordinarie di Roma Capitale sia alle sezioni istituite per la Circoscrizione Estero.

La comunicazione di disponibilità dovrà avvenire utilizzando l’apposito modello, reperibile  anche presso gli URP dei Municipi.

Tale comunicazione, dovrà pervenire entro il 24 novembre 2016, al Segretariato Generale – Direzione Coordinamento Servizi Delegati -, Via Luigi Petroselli, 50 –  00186 ROMA, con una delle seguenti modalità:

presentata di persona dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle 18,30 presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico;
per posta elettronica certificata all’indirizzo protocollo.servizielettorali@pec.comune.roma.it,  insieme ad una copia del documento di identità del dichiarante;
per posta elettronica ordinaria all’indirizzo albi.elettorale@comune.roma.it,  insieme ad una copia del documento di identità del dichiarante;
tramite posta (a tal fine farà fede il timbro postale dell’ufficio accettante), insieme ad una copia del documento di identità del dichiarante.         

 

Nel comunicare la disponibilità, gli interessati dovranno dichiarare di essere iscritti all’Albo dei presidenti di seggio e di avere eventualmente già svolto detto incarico oppure funzioni di segretario o scrutatore.

Inoltre, in caso di nomina per sostituzione, il presidente dovrà scegliere, tra gli iscritti nelle liste elettorali di Roma Capitale, persona di fiducia, munita almeno di diploma di scuola media superiore, per svolgere funzioni di segretario, al quale saranno corrisposti i compensi previsti dalla legge.

 

Per scaricare il modello di disponibilità

 

OPZIONE DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO PER ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO IN ITALIA

Gli elettori residenti all’estero votano per corrispondenza nella circoscrizione Estero, ma è fatta salva la loro facoltà di venire a votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, valida per un’unica consultazione.

Il diritto di opzione per il voto in Italia degli elettori residenti all’Estero, ai sensi degli artt. 1, comma 3 e 4 della legge n. 459/2001 nonché dell’art. 4 del D.P.R. n. 104/03, deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all’indizione del referendum e cioè entro il prossimo 8 ottobre 2016.

 

L’opzione dovrà pervenire all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore (mediante consegna a mano, o per invio postale o telematico, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità del sottoscrittore) entro il termine suddetto e può essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

Qualora l’opzione venga inviata per posta, l’elettore ha l’onere di accertarne la ricezione, da parte dell’Ufficio consolare, entro il termine prescritto.

 

Eventuali opzioni effettuate in occasione di precedenti consultazioni politiche o referendarie non hanno più effetto.

 

E’ possibile scaricare il modulo d’opzione predisposto dal Ministero degli affari esteri e della Cooperazione Internazionale che gli elettori residenti all’estero potranno utilizzare o prendere come riferimento per formulare l’opzione per l’esercizio del voto in Italia tramite il modulo di opzione.
Detto modulo potrà comunque essere reperito anche presso i Consolati, i patronati , le associazioni,i “Comites” o in via informatica sul sito del predetto Ministero (www.esteri.it) o su quello del proprio Ufficio consolare.

VOTO DEGLI ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO PER MOTIVI DI LAVORO, STUDIO O CURE MEDICHE E DEI FAMILIARI CONVIVENTI

Gli elettori che per motivi di studio e di lavoro o di cure mediche e i loro familiari conviventi si trovino temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi,  nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione referendaria, potranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione estero, previa espressa opzione valida solo per questa consultazione (art. 4-bis della legge n. 459/2001 come integrata dalla legge 6 maggio 2015 n. 52).

Gli elettori interessati iscritti nelle liste elettorali di Roma Capitale, che si trovino o si troveranno nelle condizioni sopraindicate, per esprimere la loro opzione devono:

Compilare in ogni sua parte l’apposito modulo allegato in cui devono essere contenute:

indicazione dell’indirizzo postale estero a cui inviare il plico elettorale;

la dichiarazione di possedere i requisiti di cui al comma 1 dell’art. 4-bis della legge n. 459/2001;

allegare al modulo la fotocopia diun valido documento di riconoscimento.

Gli elettori potranno far pervenire l’apposito modulo, compilato in ogni sua parte e in carta libera tramite:

posta ordinaria al seguente indirizzo: Direzione Coordinamento Servizi Delegati– Ufficio AIRE -Via Luigi Petroselli n. 50, 00186 – Roma;

fax al n. 06/67104007;

posta elettronica all’indirizzo: aire.elettorale@comune.roma.it  

posta elettronica certificata (pec): protocollo.servizielettorali@pec.comune.roma.it

recapito a mano anche da persona diversa dall’interessato presso l’Ufficio AIRE in via LuigiPetroselli , 50 – 3° piano con orario 8,00 – 18,30 dal lunedì al venerdì.

La richiesta di opzione per il voto per corrispondenza deve essere fatta pervenire al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali (con possibilità di revoca entro lo stesso termine). Peraltro come già rappresentato con la circolare prefettizia n. 9/2016 in occasione del referendum abrogativo dello scorso 17 aprile, in considerazione dell’esigenza di garantire l’esercizio del diritto di voto costituzionalmente tutelato, i Comuni considereranno valide le opzioni che perverranno entro il trentaduesimo giorno antecedente la votazione (2 novembre 2016). L’opzione può essere formulata e fatta pervenire anche prima dell’indizione delle consultazioni.

AVVERTENZE IMPORTANTI

E’ richiesta la presenza dell’elettore all’estero per un periodo minimo di almeno tre mesi nel quale ricada la data di svolgimento della consultazione. La domanda si intende validamente prodotta nel caso in cui lo stesso dichiari tale circostanza anche se non si trova già all’estero al momento in cui effettua la domanda, purché il periodo previsto e dichiarato di temporanea residenza comprenda la data stabilita per la votazione. Non è possibile il voto per corrispondenza per coloro che si trovino negli Stati con cui l’Italia non intrattiene relazioni diplomatiche o nei quali la situazione politica o sociale non garantisca la segretezza della corrispondenza e nessun pregiudizio per chi vota (legge 27/12/2001 n. 459, art. 20, comma 1-bis, come modificata dalla legge 06/05/2015 n, 52). L’elenco degli Stati in cui non si può votare per corrispondenza ai sensi del suddetto art. 20 comma 1-bis, verrà pubblicato non appena sarà trasmesso dal Ministero dell’Interno.

Tale limitazione è esclusa per gli elettori rientranti nelle categorie di cui alla legge 459/2001 art. 4-bis, comma 5 (Forze Armate e Forze di Polizia temporaneamente all’estero per missioni internazionali) e comma 6 (dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero e le persone con essi conviventi). Per essi si rinvia all’intesa del 04/12/2015 tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dell’Interno ed il Ministero della Difesa che  disciplina la relativa procedura.

ALLEGATI:

Circolare n. 84/2016 Prefettura di Roma

 

Modulo di richiesta

 

Normativa: L. 459/2001

                 L.  52/2015

VOTO DOMICILIARE

“Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l’ausilio dei servizi di cui all’articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, potranno votare nel proprio domicilio, in occasione del prossimo referendum del 4 dicembre 2016.

 

Ai fini dell’esercizio del diritto di voto è necessario:

far pervenire all’On.le Sindaca una dichiarazione in carta libera, attestante la volontà di votare presso l’abitazione in cui si dimora, indicandone l’indirizzo completo e, possibilmente, un idoneo recapito telefonico, corredata di copia della tessera elettorale;

allegare alla richiesta un certificato, rilasciato dal funzionario medico, designato dagli organi competenti dell’Azienda Sanitaria Locale, di data non anteriore al 20 ottobre 2016, che attesti l’esistenza delle condizioni di gravissima infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui si dimora risulti impossibile, anche con l’ausilio dei servizi di cui all’articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, o l’esistenza di condizioni di grave infermità con dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tale da impedire all’elettore di recarsi al seggio.

Il suddetto certificato, inoltre, dovrà attestare l’eventuale necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto.

 

La richiesta dovrà essere indirizzata a Roma Capitale – Segretariato Generale - Direzione Coordinamento Servizi Delegati,  via Luigi Petroselli 50, 00186 Roma e dovrà pervenire entro la data del 14 novembre 2016.”

AGEVOLAZIONI TARIFFARIE PER I VIAGGI DEGLI ELETTORI 

La Prefettura di Roma con apposita circolare ha comunicato che, in occasione del referendum costituzionale di domenica 4 dicembre 2016, gli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale potranno usufruire delle agevolazioni di viaggio che verranno applicate da enti e società che gestiscono i relativi servizi di trasporto.

Il dettaglio di tali agevolazioni è contenuto nella circolare n. 100/2016 della Prefettura di Roma 


CIRCOLARE PREFETTO AGEVOLAZIONI VIAGGIO

 

AVVISO PER GLI ELETTORI DIVERSAMENTE ABILI

 In occasione del referendum costituzionale di domenica 4 dicembre  2016, l’Amministrazione di Roma Capitale ha istituito un servizio di trasporto dalle abitazioni ai seggi per gli elettori diversamente abili, ai sensi dell’art. 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Al fine di un ordinario svolgimento del servizio, gli interessati dovranno telefonare ai numeri della Polizia Municipale 06/67692540 - 06/67692541, da lunedì 28 novembre 2016 a sabato 3 dicembre 2016, dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 e nella giornata di domenica 4 dicembre 2016, dalle ore 7.00 alle ore 23.00, rappresentando la volontà di fruire di detto servizio e fornendo le proprie generalità, l’indirizzo di abitazione, il numero telefonico nonché il Municipio d’appartenenza.

Per rendere più agevole l’esercizio del diritto di voto, i predetti elettori dovranno munirsi dell’attestazione medica e del certificato di accompagnamento, che saranno loro rilasciati dalla A.S.L. competente per territorio nei presidi sotto elencati:

 

ASL RM – 1 (ex A)

 

Sabato 3 dicembre: orario 8.00 - 15.00 

U.O. Medicina Legale  - Via dei Frentani, 6 - Tel. 06 77303593

 

Domenica 4 dicembre: orario 7.00 - 23.00

U.O. Medicina Legale  - Via dei Frentani, 6 - Tel. 06 77303593

 

ASL RM – 1 (ex E)

 

Domenica 4 dicembre: orario 8.00 /13.30 – 14.00 /18.00

Presidio di Santa Maria della Pietà – Pad. II

 

----------------------- * ----------------------

 

ASL RM – 2 (ex  B)

 

Domenica 4 dicembre: orario 7.00 - 23.00:

 

Distretti  1 e 2  - Ospedale Sandro Pertini – Via dei Monti Tiburtini
Distretti 3 e 4 – Casa della Salute – Via Tenuta di Torrenova, 138 – piano terra – stanza 8

 

 

----------------------- * ----------------------

 

ASL RM – 2 (ex  C)

 

Domenica 4 dicembre: orario 7.00 - 23.00:

 

Distretti  6 e 9  - Via Casilina, 395

Distretto 11 – Direzione Sanitaria Ospedale C.T.O - Via di S. Nemesio n. 21
Distretto 12 – Direzione Sanitaria Ospedale S. Eugenio – Piazzale dell’Umanesimo, 10

 

----------------------- * ----------------------

 

ASL RM – 3 (ex D)

 

Sabato 3 dicembre: orario 8.00 – 14.00

Distretto Municipio X – Via Federico Paolini, 34 - Tel. 06 56483108

 

Sabato 3 dicembre: orario 9.00 – 12.00

Distretto Municipio XII – Via Colautti, 30 - Tel. 06 56486111/6163

 

Domenica 4 dicembre: orario 7.00 - 23.00:

Distretto Municipio X – Via Federico Paolini, 34 - Tel. 06 56483108

 

Domenica 4 dicembre: orario 7.00 – 23.00

Distretto Municipio XII – Via Colautti, 30 - Tel. 06 56486111/6163

VOTO NELLE SEZIONI PRIVE DI BARRIERE ARCHITETTONICHE

Gli elettori non deambulanti, nel caso in cui la sede della sezione alla quale sono iscritti non sia accessibile mediante sedia a ruote, possono votare in altra sezione di Roma Capitale priva di barriere architettoniche, presso la quale bisogna presentare, insieme alla tessera elettorale, l’attestazione medica rilasciata (anche per altri scopi) dall’Azienda Sanitaria Locale.

Dalla documentazione da esibire deve risultare l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione. I certificati medici sono rilasciati gratuitamente - senza diritti o applicazione di marche - dai funzionari medici designati dai competenti organi delle Aziende Sanitarie Locali.

 

ELENCO DELLE SEZIONI 

ELETTORI FUORI RESIDENZA A CAUSA DEGLI EVENTI SISMICI 2016

In occasione del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 gli elettori residenti in comuni interessati agli  eventi sismici di agosto e ottobre 2016, che sono temporaneamente alloggiati in comuni diversi da quelli di residenza per motivi di inagibilità della propria abitazione o per provvedimenti di emergenza, possono essere ammessi a votare nel  luogo  dove dimorano (art. 10 D.L. 11 novembre 2016, n. 205).

 

Entro il quinto giorno antecedente la data di votazione, quindi entro martedì 29 novembre 2016, gli elettori residenti nei comuni interessati dal sisma e temporaneamente dimoranti nella città di Roma, possono far pervenire all’Ufficio Elettorale di Roma Capitale, la richiesta di esercitare qui  il diritto di voto.

 

Al modello di domanda, che contiene l’autocertificazione, ai sensi dell’articolo 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, di trovarsi nelle condizioni di  cui al comma 1, art. 10, del decreto legge in oggetto e di godere dell’elettorato attivo, deve essere allegata la copia di un documento d’identità e della tessera elettorale personale; nel caso in cui non si dispone della tessera, nella domanda può essere dichiarato lo smarrimento.

 

IL MODELLO DELLA RICHIESTA E RELATIVA AUTOCERTIFICAZIONE E’ SCARICABILE QUI

 

 

La richiesta  va presentata presso gli sportelli nn. 11 e 12 al piano terreno della Direzione Coordinamento Servizi delegati – via Luigi Petroselli n. 50,  che osserva il seguente orario di ricevimento al pubblico: dal lunedì al venerdì ore 8,00 – 18,30

ovvero inviata per posta elettronica, ordinaria o certificata, ai seguenti indirizzi:

 

protocollo.elettorale@comune.roma.it 
 

protocollo.servizielettorali@pec.comune.roma.it

 

E’ possibile infine presentarla agli sportelli tramite persona munita di delega. In questo caso, oltre alla delega, è necessaria anche la fotocopia del documento di identità del delegante in corso di validità.


 

Per venire incontro alle esigenze degli elettori fuori residenza, visto il breve periodo a disposizione, sabato 26 novembre 2016 l’ufficio sarà aperto con orario: 8,30 – 12,30.

 

Al momento della richiesta sarà rilasciata un’attestazione di ammissione al voto in cui sono indicati  il numero e l’indirizzo della sezione elettorale assegnata.

 

Si rappresenta che, per poter ottenere l’attestazione che consente di votare a Roma, è necessario essere elettori di uno dei comuni indicati  nell’allegato 1 del decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189 (pubblicato in G.U. n. 244 del 18 ottobre 2016) e nell’Ordinanza del Commissario Straordinario per la ricostruzione in corso di pubblicazione.

 


 

 

 

 

 

 

 

Data di aggiornamento 02/12/2016