Sezioni del portale

Luceverde

Infomobilità

Numero Unico Taxi

URC - Ufficio per i Rapporti con i cittadini

060606

Partecipazione Popolare

Sistema informativo procedura negoziata

Protezione Civile

Statuto Roma Capitale

Roma Statistica

Open Data

Cambio di Residenza in tempo reale

Turismo

Bibliotu

Linea Amica

Suap

Suar

Home / Struttura Organizzativa
Categoria1__Struttura Organizzativa
/ Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute
Categoria2__Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute
/ Azioni di Sistema / Sistema Informativo dei Servizi Sociali

Sistema Informativo dei Servizi Sociali


Il Sistema Informativo dei Servizi Sociali (SISS), nasce su impulso della Regione Lazio ed è avviato con la collaborazione di LAIT ex-Laziomatica (DGR n. 814/2004 e DGR n. 681/2004) nel 2007 ai sensi dell'articolo 21 della Legge 328 del 2000 che stabilisce l'istituzione di un "sistema informativo dei servizi sociali per assicurare una compiuta conoscenza dei bisogni sociali, del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali e per poter disporre tempestivamente di dati e informazioni necessari alla programmazione, alla gestione e alla valutazione delle politiche sociali, per la promozione e l'attivazione di progetti europei, per il coordinamento con le strutture sanitarie, formative, con le politiche del lavoro e dell'occupazione".

 

 

Il primo Piano Regolatore Sociale del Comune di Roma - del. C.C. n. 35 del 15/3/2004 -assume il SISS come ..”elemento essenziale del Piano; la base a partire dalla quale diviene possibile conoscere le esigenze della popolazione, stabilire a priori l’entità dei fabbisogni atti a soddisfarle e quindi valutare, a posteriori, i risultati raggiunti.”


Presso il Dipartimento ” è istituito un apposito ufficio operativo che, in rete con i Municipi e in particolare con gli Uffici di Piano e i Segretariati sociali romani svolge i seguenti compiti”……. In sintesi:
a) rilevare, misurare e mappare i bisogni sociali della cittadinanza;
b) rilevare e misurare la domanda esplicita di prestazioni e servizi da parte dei cittadini;
c) effettuare il censimento dei servizi e degli interventi, monitorarne l’andamento e il funzionamento, valutandone la diffusione e la distribuzione sul territorio in rapporto all’evoluzione dei bisogni;
d) offrire informazioni sistematiche sugli interventi e i servizi utilizzabili dai cittadini;
e) offrire informazioni e dati per la valutazione del sistema di interventi e servizi….”

 

Le attività programmate hanno lo scopo di acquisire in maniera sistematica e continuativa dati e informazioni per una corretta e mirata pianificazione e gestione del sistema regionale integrato dei servizi sociali.
Le iniziative previste e realizzate sono:

 

1. tassonomia delle strutture e dei servizi socio assistenziali della Regione Lazio, aggiornata al 30 giugno 2011 e pubblicata sul portale “socialelazio. It” ;
2. censimento e aggiornamento dell'anagrafica dei servizi e delle strutture pubbliche e private autorizzate al funzionamento;
3. progettazione, realizzazione e sperimentazione della Cartella Sociale Informatizzata, nata dall'utilizzo di un software realizzato da Roma Capitale nell'ambito del progetto People, quale strumento di lavoro per gli operatori sociali e supporto informativo per le attività di programmazione e pianificazione sociale. A tale scopo sono stati coinvolti numerosi operatori dei servizi socio-sanitari di Roma Capitale e delle ASL. A seguito della fase di testing in applicativo è prevista l'estensione della Cartella Sociale Informatizzata all'intero territorio comunale e regionale;
4. rilevazioni statistiche ISTAT annualità 2007, 2008, 2009, sulle strutture residenziali, semiresidenziali, di accoglienza notturna e socio-assistenziali (art. 7 D. Lgs. 322/89);
5. rilevazioni statistiche ISTAT annualità 2007, 2008, 2009, sui centri diurni, asili nido, asili nido aziendali, servizi socio educativi per la prima infanzia e ludoteche (art. 7 D. Lgs. 322/89);
6. rilevazione effettuata nel 2009 sulla domanda sociale attraverso il coinvolgimento degli Uffici di Piano dei 19 Municipi di Roma e testimoni privilegiati da questi individuati tra gli attori impegnati sul campo dei servizi sociali nelle cinque aree di intervento: anziani, minori, disabili, immigrati, dipendenze;
7. rilevazione effettuata nel 2009 sullo stato dei servizi sociali municipali con interviste strutturate ai responsabili;
8. rilevazione effettuata nel 2010 “sui minori fuori dalla famiglia, affidati a strutture residenziali o in affidamento familiare”;

9. Indagine sull’integrazione socio- sanitaria nel Lazio , effettuata nel 2010
10. coordinamento e integrazione tra le attività del progetto SISS e quelle del progetto Porte Sociali.


 

I prodotti dell’attività del SISS vanno ad implementare i contenuti del portale sociale - www.socialelazio.it - della Regione Lazio e hanno contribuito alla pubblicazione del primo e secondo rapporto sui servizi sociali del Lazio.